Mai ignorare il bambino quando piange. Scoprite che cos’ha!

12 Dicembre 2017

Ci sono persone che credono ancora che ogni tanto sia giusto lasciar piangere il neonato affinché non cresca “viziato”. Non è assolutamente vero. Non bisogna mai ignorare il bambino quando piange.

Per sentirsi sicuri e protetti i neonati hanno bisogno di percepire la vicinanza di mamma e papà. Un neonato che ha passato 9 mesi nella pancia della mamma, quando viene al mondo ha bisogno della sua costante protezione per poter crescere bene sia a livello fisico che emotivo.

Fare la mamma può essere sfiancante, ma quando capirete che un bambino ha continuamente bisogno di voi, vi renderete conto che è anche un compito meraviglioso. Lasciar piangere un bambino solamente perché “impari a calmarsi” servirà solo a farlo sentire abbandonato. Il piccolo si rassegnerà al fatto che il suo pianto viene ignorato e sarà spinto a pensare di non potersi fidare delle persone che si prendono cura di lui. 

Un neonato (ma anche un bimbo piccolo) non è in grado di calmarsi da solo. Non ha la capacità di gestire da solo le emozioni più forti. Per questo ha bisogno di un contatto fisico costante con i genitori. Ha bisogno di sentire il calore e l’amore di mamma e papà. Solo così riuscirà a tranquillizzarsi e capirà di essere protetto, al sicuro, di potersi fidare delle persone che gli hanno dato la vita.

Cosa succede a un neonato quando piange

Non bisogna mai ignorare il bambino quando piange.

Un neonato piange perché ha fame, ha sonno, è irritabile, gli fa male qualcosa, ha bisogno dell’amore dei suoi genitori…

Ma quando piange, lo fa sempre per un motivo. Non piange perché voi possiate viziarlo con i vostri abbracci. Piange perché ha bisogno di voi, perché vuole che rispondiate alle sue necessità e non ha nessun altro modo per comunicare con voi. I suoi pianti sono l’unico mezzo che ha per chiedervi di prendervi cura di lui.

Ignorare il bambino quando piange, insomma, non ha senso. Quando una madre si preoccupa di sapere che cosa gli succede e lo accudisce, il bambino smetterà di piangere perché vedrà soddisfatte le sue necessità e si renderà conto di potersi fidare del suo ambiente.

La maternità è fragile, sensibile e per di più va intesa come un bisogno primario per lo sviluppo del bambino, dal momento in cui nasce e vi viene messo tra le braccia.  

Il silenzio dei neonati che vengono ignorati

Desideriamo raccontarvi una storia straziante per chiunque abbia un minimo di empatia, che fa capire di cosa hanno bisogno i bambini.  Si narra di un missionario che andò in visita in un orfanotrofio in Uganda. Entrò in una stanza che ospitava 100 culle con dentro altrettanti neonati. La sua attenzione fu richiamata subito da un particolare: nessuno di loro piangeva. Nella stanza che ospitava tutte quelle culle e tutti quei neonati regnava il silenzio più assoluto. Com’era possibile?

Il missionario non si capacitava di quel silenzio così strano. Una donna che lavorava lì gli spiegò che dopo una settimana trascorsa all’orfanotrofio a piangere giorno e notte, all’improvviso i bambini smettono di piangere, perché capiscono che nessuno accorre. Si rendono conto di essere ignorati, si sentono abbandonati, sanno che non arriverà nessuno. Capiscono di essere da soli. 

Il fatto di essere ignorati e abbandonati a loro stessi segna l’identità di questi piccoli individui. Smettono di essere neonati e in qualche modo sentono di dover smettere di piangere perché tanto non possono fidarsi di nessuno. È atroce per il loro sviluppo emotivo. Per questo nessun adulto dovrebbe ignorare il bambino quando piange. Mai. Perché tutti i neonati hanno bisogno di essere accuditi. Sempre.

Il pianto del bambino è una forma di comunicazione. Non ignoratelo.

Il pianto del vostro bambino

Quando il vostro bambino piange non lo fa per irritarvi. Il pianto è solo un modo di comunicare con voi a qualsiasi ora del giorno. Può darsi che siate sfinite e che vi manchino le forze, ma il vostro piccolo ha bisogno del vostro amore incondizionato. È fondamentale per il suo sviluppo e per il legame emotivo che vi unisce. Il vostro bambino ha bisogno di sapere che sarete sempre al suo fianco, che non è solo, che per lui l’abbandono non esiste. 

I neonati hanno bisogno di sapere che i genitori si impegnano ad accudirli, a soddisfare le loro necessità, a offrire loro il proprio amore incondizionato, a far sapere loro che sono al loro fianco in ogni momento. Hanno bisogno che promettano che non li lasceranno mai da soli, che non li faranno piangere e che capiranno che quel pianto è solo il loro modo di comunicare.