Portare il neonato in modo sicuro: ecco come fare

9 Maggio 2019
Portare il neonato in modo sicuro è estremamente importante, motivo per cui offriamo alcuni consigli per i neogenitori.

Al giorno d’oggi disponiamo di una grande varietà di accessori che ci permettono di portare il neonato in modo sicuro, come zaini, marsupi e fasce. È importante conoscerne il funzionamento e di quali aspetti tenere conto al momento di sceglierne uno piuttosto che un altro. 

Portare il neonato in giro con uno di questi dispositivi ha dimostrato numerosi benefici e vantaggi. Entrambi i genitori possono mettere in pratica questa abitudine e scoprire quanto risulta positivo il contatto diretto per entrambi.

Benefici di portare il neonato pelle con pelle

Portare il neonato in un marsupio o una fascia offre i seguenti benefici:

  • Aumenta il contatto fisico neonato-genitore, il che migliora il vincolo e la sensazione di sicurezza nel piccolo.
  • Calma il suo pianto e lo aiuta a dormire meglio.
  • Favorisce l’allattamento e fomenta l’allattamento a richiesta.
  • Previene la plagiocefalia posturale.
  • Potenzia l’attaccamento sicuro.

Per quanto riguarda i genitori:

  • Permette una maggiore mobilità e autonomia in quanto non si dipende dal passeggino.
  • Favorisce l’autostima.
  • Riduce il rischio di depressione post partum.
  • Usati correttamente, gli accessori per portare il neonato proteggono e rinforzano la muscolatura della schiena.

A che età iniziare a usarli?

Non si consiglia di portare il neonato nel marsupio prima dei sei mesi di vita. Se in questa tappa si desidera portarlo a spasso a diretto contatto, si raccomanda l’uso di fasce che gli consentano di stare dritto, poiché è ancora piccolo per stare seduto e la sua postura fisiologica farebbe incurvare la schiena a forma di C.

Marsupio per neonato

Un trasporto sicuro in questa fascia d’età, se realizzato in modo corretto, è molto positivo per il bambino, poiché gli permette di stare in contatto con i suoi genitori, fattore che gli trasmette sicurezza e calma. È indispensabile che il viso del piccolo sia sempre scoperto e visibile, poiché dobbiamo poter verificare facilmente che sta respirando senza problemi. 

Deve guardare la strada o il genitore?

Il bambino deve essere rivolto sempre verso l’adulto, ovvero con il viso verso il petto di chi lo sta portando. È molto importante perché se il bambino guarda in avanti, la sua postura fisiologica si vedrà alterata in quanto si raddrizzerà la sua curvatura lombare. In questa posizione, inoltre, le gambe pendono dall’alto (aumentando il rischio di displasia dell’anca) e riceve un’eccessiva stimolazione dall’ambiente che lo circonda.

Tuttavia, per i bambini più grandi esistono altre alternative (sul fianco o sulla schiena) che consentono loro maggiore visibilità e ne rispettano la postura fisiologica.

Postura ergonomica

È molto importante che il dispositivo impiegato per il trasporto, sia esso un marsupio, una fascia o uno zaino, garantisca una posizione ergonomica sia del bambino sia di chi lo porta. Il trasporto non deve risultare fastidioso per l’adulto, dunque prima di comprarlo, bisogna provarlo e verificarne la giusta adesione alla schiena, dunque che non si conficchi né allenti.

L’adulto deve prima imparare a maneggiarlo senza il bambino, affinché in seguito gli risulti più facile usarlo. L’ideale è che sia possibile adattarlo alla crescita del piccolo, che sia fatto di un materiale traspirante e che non presenti cerniere o bottoni che possano dare fastidio.

Durante i primi mesi, il neonato può andare in posizione “da culla” nella fascia, ma sempre con il volto visibile e alla giusta altezza per assicurarci che respira in modo corretto. In ogni caso, è fondamentale seguire le raccomandazioni degli esperti al fine di portare il neonato a spasso in modo sicuro.

A partire dai 6 mesi, potrà già andare in giro seduto nello zaino, ma è molto importante che non tenga le gambe penzoloni, poiché questa posizione non rispetta la fisiologia delle sue anche e potrebbe causare lesioni (displasia dell’anca). Il piccolo deve stare seduto, con le gambe piegate come una ranocchia (gambe a forma di M).

A che altezza deve stare il bambino?

La testa del bambino deve avere libertà di movimento, sempre con spazio tra il naso e il corpo dell’adulto, così da poter respirare correttamente, e il viso deve essere sempre visibile. Se l’adulto riesce a baciare la testa del piccolo dopo averlo messo nel marsupio, vuol dire che l’altezza è giusta.

Mamma e figlio trasporto sicuro

Raccomandazioni necessarie per portare il neonato in modo sicuro

  • Non bisogna mai portarlo dentro un veicolo in movimento. Il bambino deve trovarsi nella giusta posizione in un dispositivo adeguato al suo peso e alla sua altezza.
  • Il bambino deve poter muovere la testa e non vi deve essere nulla sul viso che ne ostacoli la respirazione.
  • Non bisogna portare il neonato mentre si realizzano attività con alto rischio di cadute (pattinaggio, montare in bicicletta, trekking…).
  • Non tenere il piccolo nel marsupio o nella fascia mentre si cucina, per via delle alte probabilità di ustioni.
  • Evitare le zone scivolose che possono provocare cadute.
  • Adattare la taglia del dispositivo al peso e all’altezza del bambino e assicurarsi che si trova in buono stato.

In definitiva, ricordate di chiarire qualsiasi dubbio con il vostro professionista di fiducia. Adorerete queste opzioni per portare il neonato a spasso in totale sicurezza.