Quali sono le implicazioni di un basso peso alla nascita?

16 Giugno 2019
Il basso peso alla nascita è associato ai parti prematuri e alla mortalità infantile. In questo articolo vediamo quali sono le implicazioni di questo fenomeno.

Il basso peso alla nascita è una caratteristica piuttosto comune che riguarda bambini di tutto il mondo. Sono molte le ricerche che sollevano la questione su quali siano le cause di questo problema e cercano di determinarne le principali conseguenze. Si tratta di un fenomeno che presenta una stretta relazione con la mortalità infantile. Inoltre, è noto che una delle cause di questa condizione è la nascita prematura.

Un bebè viene considerato di basso peso quando nasce con un peso inferiore ai 2.500 grammi. In alcuni casi ciò accade perché il bambino è nato prima del tempo: si tratta dei cosiddetti bebè prematuri. Altri casi, invece, potrebbero essere dovuti a un ritardo nella crescita all’interno del ventre materno, a causa di una nutrizione inadeguata o di altri problemi prenatali.

Possibili cause del basso peso alla nascita

Il basso peso alla nascita è una conseguenza di fattori sia interni che esterni. Allo stesso modo, è determinato da caratteristiche che fin dalla gestazione erano state considerate fattori di rischio. Anche se la maggior parte delle cause hanno a che vedere con le cure della madre durante la gravidanza, a volte hanno origine in problemi congeniti.

Tra i fattori di rischio del basso peso alla nascita, sono state determinate le seguenti cause principali:

  • Cause materne. Denutrizione, anemia, tossicodipendenza, alcolismo, tabagismo, pressione del sangue alta.
  • Problemi nella gestazione. Distacco della placenta, carenza di ossigeno ricevuto dal feto, flusso sanguigno insufficiente, infezioni.
  • Cure inadeguate. Alimentazione poco appropriata, mancanza di cure prenatali, stress.
  • Cause naturali. Madri minori di 17 anni e maggiori di 35 anni.

Conseguenze del basso peso alla nascita

il basso peso alla nascita è associato ai parti prematuri

Il bebè che presenta un basso peso può essere soggetto a complicazioni: minore è il peso, maggiori sono i rischi. In primo luogo, il suo corpo non è così resistente come quello di un bambino di peso normale. Può presentare problemi legati all’alimentazione e la respirazione. Inoltre, dal momento che il suo corpicino non dispone di molto grasso, mantenere una temperatura corporea costante può risultargli difficile.

Quelle che seguono sono alcune tra le principali implicazioni del basso peso alla nascita.

Problemi respiratori associati al basso peso alla nascita

È molto comune nei bebè nati prima della 34a settimana. La sindrome da distress respiratorio, come indica il suo nome, è una malattia respiratoria provocata da uno sviluppo polmonare insufficiente. Ciò è dovuto al fatto che il bebè è privo di una proteina chiamata “surfattante”, che impedisce il collasso degli alveoli polmonari più piccoli e l’eccessiva espansione di quelli più grandi. È possibile che, affinché i polmoni funzionino, i bambini che ne soffrono abbiano bisogno di ossigeno e altri trattamenti respiratori.

Problemi pneumologici

Il problema dell’emorragia cerebrale rappresenta il principale rischio a livello pneumologico. Può colpire i bebè che presentano basso peso durante i primi 3 giorni dopo la nascita. La maggior parte delle emorragie sono di lieve entità. Tuttavia, quando, invece, sono molto gravi, possono provocare pressione nel cervello del neonato, causando un accumulo di liquido e un conseguente danno cerebrale.

Problemi gastrointestinali

In questo caso ci riferiamo a una malattia intestinale grave che è frequente nei bebè prematuri: l’enterocolite necrotizzante. Può essere molto pericolosa, perché è in grado di provocare infiammazione nel pancino.

Incapacità di mantenere costante la temperatura corporea

un basso peso alla nascita spesso comporta la necessità di speciali terapie intensive

Come è stato detto precedentemente, i bebè che presentano un basso peso alla nascita non possiedono grasso a sufficienza nel corpo per riuscire a mantenere una temperatura adeguata. Questa incapacità può produrre dei cambiamenti chimici nel sangue e una crescita lenta.

Retinopatia del prematuro

Si tratta di un problema che colpisce i vasi sanguigni dell’occhio. La maggior parte dei casi possono essere curati senza perdita della vista o con una perdita ridotta. Ciononostante, è necessario continuare a sottoporsi a un trattamento, per non perderla completamente. Questa malattia si presenta nei bebè nati prima della 32a settimana.

  • Immaturità epatica. È l’immaturità del fegato, che può portare delle complicazioni dovute al fatto che questo organo non funziona correttamente.
  • Immaturità dell’apparato immunitario. Il bebè corre il rischio di contrarre infezioni, con conseguente possibilità di un incremento delle complicazioni.

Sindrome della morte improvvisa del lattante

La maggior parte dei neonati che nascono con un basso peso hanno bisogno di cure specialistiche nelle unità di terapia intensiva neonatale. Questo problema può essere grave: per questa ragione è necessario fare in modo che il bambino aumenti di peso.