Rispettare la privacy degli adolescenti, ma fino a che punto?

Nell'adolescenza i giovani vogliono essere liberi e indipendenti. Così, sviluppano la loro identità. Vi spieghiamo oggi perché è importante rispettare la privacy degli adolescenti.
Rispettare la privacy degli adolescenti, ma fino a che punto?
Ana Couñago

Scritto e verificato da la psicologa Ana Couñago.

Ultimo aggiornamento: 27 dicembre, 2022

L’adolescenza è una fase complicata, sia per i giovani che per i genitori. È un momento di transizione in cui i bambini diventano adulti. Pertanto, il legame tra genitori e figli cambia ed prevede una minore dipendenza. Affinché questa relazione si sviluppi in modo positivo, è importante rispettare la privacy degli adolescenti.

I giovani vogliono sentirsi liberi. Pertanto, è controproducente per i genitori monitorare continuamente ciò che fanno i propri figli.

“Chi perde l’intimità perde la libertà e perde anche il rispetto. E senza rispetto non c’è convivenza”.

-Miguel Winaski-

Il rapporto genitori-figli

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), l’adolescenza può essere definita come:

“Il periodo di crescita e sviluppo umano che si verifica dopo l’infanzia e prima dell’età adulta, tra i 10 ei 19 anni”.

– CHI –

Privacy adolescenziale.

In questi anni i giovani vivono una serie di cambiamenti, sia fisici che psicologici. Così, a livello sociale ed emotivo, gli amici diventano più importanti nelle loro vite. Mentre il rapporto con i genitori resta in secondo piano. Ma è importante che il legame emotivo tra padre e figli non si perda o si indebolisca.

Rispettare la privacy degli adolescenti

Per questo è necessario instaurare un connubio tra comunicazione e piena fiducia, ma segnando un certo controllo nei bambini. Per raggiungere questo equilibrio è necessario:

  • Stabilite dei limiti ragionevoli.
  • Consentite loro  un po’ di libertà e autonomia.
  • Date loro delle responsabilità.
  • Cercate di essere diplomatici di fronte al conflitto.
  • Rispettate la loro privacy e intimità.

Perché rispettare la privacy degli adolescenti è importante?

La privacy è importante per tutti; è un diritto fondamentale. Ma, nell’adolescenza , il rispetto della privacy diventa ancora più rilevante, poiché stanno creando la propria identità e personalità.

Gli adolescenti hanno bisogno di uno spazio tutto loro. Pertanto, i genitori non dovrebbero entrare nella loro stanza, ascoltare le loro conversazioni, vedere i loro messaggi, e-mail, social network, ecc., senza il loro permesso. Tutte queste sono faccende private che, se non rispettate, possono portare a continui confronti e rabbia. Questo indebolisce il rapporto tra genitori e figli.

Pertanto, i genitori devono assumere il loro ruolo di guida e sostegno, esprimendo la loro disponibilità ad ascoltare e aiutare. Inoltre, devono essere vigili e vigilare sulla condotta e il comportamento dei loro figli. Ma senza molestarli. In questo modo gli adolescenti diventano persone responsabili e giudiziose.

“Il primo compito dell’educazione è dare una scossa alla vita, ma lasciarla libera di svilupparsi”.

-Maria Montessori-

Fino a che punto dobbiamo rispettare la privacy degli adolescenti?

I genitori devono impegnarsi per rispettare la privacy dei propri figli, instaurando con loro un rapporto di fiducia. Ma se i giovani mostrano comportamenti strani o preoccupanti, dovresti stare attento.

Privacy adolescenziale.

Gli adolescenti potrebbero non voler parlare di un problema che stanno avendo. Pertanto, in questi casi, è necessario agire e invadere la privacy degli adolescenti, per aiutarli e fare in modo che non siano in pericolo.

In breve, i genitori devono essere consapevoli dei possibili gravi problemi che i loro figli possono avere durante l’adolescenza. Anche consultandolo e affidandolo alle mani di un professionista.

Con i giovani dobbiamo cercare di dialogare quotidianamente e dialogare su temi rilevanti per la vita, senza evitare temi delicati o difficili. Perché ricorda: l’essenziale è mantenere una buona comunicazione con i tuoi figli, in modo che siano loro a raccontarci i loro problemi e le loro preoccupazioni.

Infine, tenete presente che l’educazione e i valori che avete trasmesso ai vostri figli durante l’infanzia li aiuteranno ad affrontare l’adolescenza in modo positivo.

“Fidati di tuo figlio e dei valori che gli hai instillato fin dall’infanzia”.



  • Álvarez, T., Gámez, A., Liébana, L. y Resola, J.M. (2012). Guía de orientación para familias con adolescentes Jaén: Consejería de Educación. Delegación Provincial de Jaén.
  • Álvarez-Alvarado, L. (2015). Respeta la intimidad y la privacidad de tus hijos adolescentes. México: Columna de Psicología al Día.
  • Departamento de Educación de los Estados Unidos. Oficina de Asuntos Intergubernamentales e Interagencia. (2005). Cómo ayudar a su hijo durante los primeros años de la adolescencia. Washington, D.C: Ed Pubs.

Il contenuto di Siamo Mamme è solo a scopo educativo e informativo. In nessun caso sostituisce la diagnosi, la consulenza o il trattamento di un professionista. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.