L’ossessione di pianificare i rapporti sessuali

· 12 ottobre 2016
1) È stato dimostrato che ossessionarsi con la pianificazione dei rapporti sessuali, allontana il desiderio di diventare mamma. In questo articolo troverete tutti gli inconvenienti che suppone tale ossessione e quali alternative potete invece prediligere.

L’ossessione di pianificare i rapporti sessuali è controproducente al fine del concepimento. Gli specialisti in materia consigliano di mettere da parte calcoli e formule, poiché allontanano il desiderio di maternità.

Si suggerisce allo stesso tempo di mantenere rapporti sessuali genuini, lasciandosi trasportare dalla situazione. La coppia non deve seguire il calendario di ovulazione, deve piuttosto assecondare il proprio desiderio.

La tensione generata dall’ossessione di capire quale sia il momento migliore per il concepimento, genera angoscia. Il nervosismo legato poi all’arrivo o meno della mestruazione, non migliora certo la situazione.

È stato scientificamente dimostrato che evitare di pianificare i rapporti sessuali fa aumentare le probabilità di concepimento. Proprio così, quando la coppia meno se lo aspetta.

Pianificare i rapporti sessuali danneggia la fertilità

Una volta deciso di avere un figlio, molte coppie vengono investite da una sorta di ossessione di pianificare i loro rapporti sessuali. Arrivano fino al punto di calcolare freddamente quale sia il momento più propizio per mettersi all’opera.

Per questo si cerca di avere rapporti all’incirca fra l’undicesimo e il quattordicesimo giorno del ciclo mestruale della donna, ovvero quando avviene l’ovulazione femminile. Ogni incontro intimo si riduce quindi a un instancabile e frustrante tentativo di concepire.

Tuttavia, in realtà è molto difficile sapere con certezza quando avvenga l’ovulazione. Per questo, i medici consigliano alle coppie che cercano di avere un figlio di avere rapporti sessuali tra il settimo e il ventesimo giorno del ciclo mestruale della donna.

Calendario

Inoltre, si dice che avere rapporti ogni due o tre giorni sia meglio che averli tutti i giorni. Perché? Semplice. In questo modo si ottiene una maggiore quantità e qualità di sperma, soprattutto per quanto riguarda la mobilità degli spermatozoi.

Rapporti sessuali per concepire velocemente?

Nel corso dei primi mesi è meglio non pianificare i rapporti sessuali. Se dopo sei mesi di tentativi non si riesce a rimanere incinta, si potrà ricorrere a una strategia di riproduzione che tenga conto dell’ovulazione femminile.

Un altro segreto è quello di non usare lubrificanti, poiché impediscono al seme di fluire naturalmente nella vagina. I rapporti devono avvenire ogni due giorni per ottenere uno sperma più abbondante e di maggiore qualità.

La posizione più favorevole al concepimento è quella del “missionario”. Gli esperti assicurano che la gravità favorisce l’arrivo degli spermatozoi all’ovulo.

Si consiglia inoltre di rimanere distese per mezz’ora dopo il rapporto, per impedire al seme di essere espulso dalla vagina. Potete anche collocare un cuscino nella zona lombare per facilitare il compito.

Consigli per rimanere incinta senza pianificare i rapporti sessuali

  • Rivolgetevi ad un professionista. Verificate il vostro stato di salute riproduttiva. Anche il partner può consultare un urologo o un proctologo.
Ossessione rapporti sessuali

  • Imparate a conoscere il vostro corpo e a capire come ovulate. La chiave è sapere quali siano i giorni più fertili. Annotare le date di inizio di ogni ciclo può aiutarvi a far diminuire l’ansia. Ma ricordate di non ossessionarvi con la pianificazione dei rapporti sessuali, perché essa genera un senso di obbligo deleterio per la coppia.
  • Fate sesso spesso e divertitevi mentre lo fate! Mantenete relazioni sessuali nei giorni fertili, lasciando passare almeno un giorno tra un rapporto e l’altro, in modo da consentire agli spermatozoi di recuperare la loro mobilità. Gli spasmi vaginali generati dall’orgasmo aiutano a condurre gli spermatozoi verso l’ovulo.
  • Non stressatevi e dormite le ore sufficienti ogni notte. La tensione e le preoccupazioni fanno diminuire la nostra fertilità e non favoriscono il clima di coppia rilassato che la ricerca di un figlio merita.

Non vi date per vinte

Dissimulate. Dite a voi stesse che la state prendendo con calma. Insistete sul fatto che non ci sia alcuna fretta e che sapete che può volerci più tempo del previsto, ma siate coscienti del fatto che avere un figlio sarà l’esperienza più meravigliosa e importante della vostra vita.

Se vi ossessionate nel pianificare i rapporti sessuali, una lunga attesa può trasformarsi in motivo di infelicità. Non permettete che ciò succeda, perché uno stato d’animo positivo favorirà l’arrivo di un figlio. 

Non siate ansiose e non fate il test ogni due giorni. Aspettate pazientemente il ritardo e, se non è per questa volta, sarà per la prossima. Evitate i brutti momenti e le angosce non necessarie. Rivolgetevi ad un medico in caso di necessità.

È difficile distrarsi quando si è totalmente coinvolti nel processo di ricerca di un figlio. Tuttavia, bisogna cercare di mettere da parte pianificazioni, calcoli, calendari, etc. Riuscirete a diventare mamme con calma e perseveranza.