Parlare con un figlio adolescente: 5 cose da evitare

· 6 luglio 2018
Uno dei motivi per i quali è difficile parlare con un figlio adolescente e fare i conti con il suo comportamento è dovuto al fatto che si trova in un'età in cui continua a essere un bambino ma non si comporta come tale.

Uno dei motivi per i quali è difficile parlare con un figlio adolescente e fare i conti con il suo comportamento è dovuto al fatto che si trova in un’età in cui continua a essere un bambino ma non si comporta come tale.

In altre parole, ha conosciuto una certa crescita a livello psichico, ma non ha le capacità per controllarsi in questa fase della vita. Il sentirsi fuori posto in determinati contesti può complicargli le cose ancora di più, perché è possibile che rimanga in un limbo nel quale non gli piace stare né con i bambini né con gli adulti.

Naturalmente, non esiste un manuale per essere genitori. Nessuno sa con certezza che cosa si deve fare per evitare che si verifichino errori e fraintendimenti. Conviene essere molto delicati nel parlare con un figlio adolescente, consigliarlo o rimproverarlo, perché in questa difficile fase possono scatenarsi problemi più grandi solamente perché vengono impiegate le parole sbagliate.

Come parlare con un figlio adolescente?

Per parlare con un figlio adolescente si raccomanda di tenere conto della forma e del tono con i quali dite le cose, soprattutto se si tratta di un suggerimento. Anche se non lo esprime apertamente, un adolescente sente che, per essere più grande, ha perduto alcuni benefici da parte dei suoi genitori. Per questo motivo cercherà di richiamare la vostra attenzione a ogni costo, con la conseguenza di suscitare la vostra irritazione.

Entro certi limiti, è del tutto normale un comportamento negativo generico, prodotto come conseguenza di un processo di adattamento nel quale si distinguono tratti adulti e, allo stesso tempo, infantili. Ogni cambiamento che si verifica in un adolescente è causa di una reazione diversa, ma con un’origine comune: l’ignoranza di ciò che sente.

In questo senso, conviene essere più comprensivi anche quando il loro comportamento vi esaspera. Evitate di rinfacciargli i loro sbagli, fare confronti e far emergere l’idea secondo la quale non sono che dei bambini. Se il ragazzo ha raggiunto l’adolescenza non vorrà essere trattato da bambino. D’altra parte, non è nemmeno un adulto da trattare con maggior severità.

Parlare con il vostro figlio adolescente è difficile, perché non è più un bambino, ma non è ancora un adulto

Molte volte sentiamo che stiamo perdendo il nostro tempo, perché non riusciamo a parlare con loro senza che tutto finisca in una discussione o in un brutto momento. Ciò è dovuto al fatto che il vostro figlio adolescente sta già iniziando a distinguere tra ciò che è bene e ciò che è male, ma dal suo punto di vista.

Di conseguenza, si raccomanda di evitare affermazioni che enfatizzino la sua mancanza di comprensione o mettano in rilievo la sua intransigenza, come: “Non è possibile parlare con te”, oppure “Come sei problematico”.

5 cose che vostro figlio adolescente non dovrebbe sentire da voi

È possibile che, a causa della paura o della stanchezza dovuta al confronto, noi genitori lasciamo spesso correre un determinato comportamento o atteggiamento, che può arrivare a diventare permanente. Ciononostante, dobbiamo sapere che la repressione, nella maggior parte dei casi, non esercita un effetto positivo sulle persone, soprattutto se si tratta di un figlio adolescente.

Di conseguenza, in molte occasioni essere repressivi ha l’effetto di accentuare la ribellione e la necessità di far andare le cose alla loro maniera. Per il resto, bisogna prestare attenzione al loro comportamento e dimostrare loro che siamo disposti ad ascoltarli e a permettere che si esprimano a modo loro.

Anche se la situazione lo richiede, evitate di essere severi e tenete conto dei seguenti consigli, per non pronunciare almeno le cinque affermazioni che seguono.

1. I tuoi gusti sono strani quanto le tue amicizie

Che i gusti degli adolescenti siano strani ai nostri occhi è indice del fatto che stanno compiendo il loro dovere di richiamare l’attenzione. Inoltre sono alla ricerca di un’identità, e questo li porta ad aderire a mode o stili.

Per quanto strani possano sembrarvi i loro gusti, il loro modo di vestire o le loro amicizie, accettateli e siate ricettivi. Per loro è molto importante. Ciononostante, si raccomanda di fare attenzione all’eventualità che non si tratti di un comportamento dannoso.

Parlare con il proprio figlio adolescente richiede molta attenzione e delicatezza

2. Non fai niente di buono

Essere sottovalutato non è piacevole per gli adolescenti né per nessun altro. Tuttavia, siamo abituati a essere molto duri con la loro mancanza di collaborazione o di assertività nel concludere alcuni compiti. È poco appropriato accusare i ragazzi di essere inutili, così come obbligarli ad assumersi responsabilità che si trovano al di là della loro portata.

Non è nemmeno consigliabile enfatizzare il fatto che abbiano bisogno di imparare o di studiare, per poter “essere qualcuno”, perché lo sono già. Al contrario, possiamo aiutarli a orientarsi nelle loro decisioni riguardanti la professione o l’occupazione.

3. Devo ripeterti le stesse cose tutti i giorni

Evitiamo di tormentarli con sermoni ripetuti che, lo sappiamo già, non avranno alcun effetto. Piuttosto, conviene cambiare schema e adattarlo alla loro prospettiva. Cerchiamo di guadagnarci la fiducia dei nostri figli con azioni che per loro siano riconoscibili, senza imposizioni e con molta flessibilità di fronte alle loro risposte.

Ci sono modi di riuscire a lavorare in équipe e darsi a vicenda l’opportunità di essere d’accordo in qualcosa. Una volta che le regole sono chiare, è più fattibile che si riesca a raggiungere gli obiettivi previsti.

4. Ti proibisco di fare, dire, andare…

Le proibizioni sono la “kryptonite” degli adolescenti. Ogni volta che poniamo dei limiti alla loro espressione li indeboliamo nelle loro emozioni. Proprio come giudicarli e criticarli, proibire loro di essere come sono fa aumentare il loro desiderio di contraddire questa intimazione.

5. Non intrometterti in ciò che non ti riguarda

Dire al vostro figlio adolescente che la sua opinione non ha alcun valore è un grave errore. Magari lo diciamo in un momento di rabbia, ma si tratta di qualcosa che, su di loro, può esercitare un effetto profondamente negativo. Parlare con un figlio adolescente usando una tale carica di aggressività è un motivo sufficiente per fargli vergognare e ridurre la loro fiducia in se stessi.