Perché è positivo che i bambini giochino al parco?

3 settembre 2018
Vi siete mai chieste per quale motivo è positivo che i bambini giochino al parco? La risposta è molto stimolante, perché riguarda il benessere dei piccoli di casa.

Anche se non è più così comune come forse lo era durante la vostra infanzia, è un’ottima cosa uscire e permettere che i bambini giochino al parco in modo che possano distrarsi, interagire con altri bambini e divertirsi. Ciononostante, al giorno d’oggi questo semplice passatempo ha assunto un grande valore, dal momento che risulta poco comune, di fronte alla comodità offerta dai dispositivi elettronici e, in generale, alla vita che ruota intorno alla tecnologia.

È positivo che i bambini giochino al parco, perché possono correre, gridare, ridere e sentirsi “liberi”. Oggi giocano in un parco, e domani, in futuro, conserveranno dei bei ricordi di questi istanti passati dietro un albero a giocare a nascondino o, semplicemente, seduti sotto il sole a osservare le formiche.

È positivo che i bambini giochino al parco perché ne ricavano molti benefici

Anche se non ve ne siete rese conto, i giochi all’aria aperta e il contatto con la natura influiscono in maniera positiva sullo sviluppo integrale dei bambini. Scoprite alcuni dei benefici che ne derivano.

È positivo che i bambini giochino al parco perché così possono sviluppare la loro socialità

Incoraggia l’esercizio fisico

Molte delle aree che si trovano nei parchi sono progettate con lo scopo di incrementare lo sviluppo fisico dei piccoli. Per esempio, rafforzano i muscoli e mantengono attivi i bambini, permettendo così il buon funzionamento dell’apparato cardiovascolare. Inoltre, sviluppano le loro capacità motorie.

Sviluppa la creatività dei bambini

È positivo che i bambini giochino al parco, perché questa attività li incoraggia a sviluppare la loro creatività. Gli spazi all’aria aperta nei quali non è presente alcuna attività organizzata risvegliano la loro immaginazione. Stimolano la loro curiosità, li obbligano a creare nuovi giochi e attività, e li aiutano a prendere decisioni e risolvere difficoltà. Il vasto spazio costituito da zone verdi presente nei parchi fa in modo che siano loro a dover porre dei limiti.

Migliora la salute mentale

I giochi all’aria aperta portano anche benefici di carattere psicologico e mentale, anche se questi non risultano evidenti a prima vista. Consentono al bambino di affrontare le sue paure e creano la sensazione di aver conquistato qualcosa, aumentando così la sua autostima.

Benefici sociali

Portare vostro figlio al parco lo aiuta a sviluppare ottimi rapporti personali con gli altri bambini e con gli adulti. Soprattutto nel caso di bambini timidi o riservati.

Creano autonomia

I bambini che giocano regolarmente all’aria aperta sono più indipendenti e autonomi. Ciò li aiuta ad affrontare i problemi e a cercare da soli le soluzioni di cui hanno bisogno.

Sono autosufficienti

Il gioco offre ai piccoli la fiducia in se stessi che permette loro di conoscere meglio se stessi. E, in base a ciò che desiderano, sviluppano i propri interessi. Ciò fa sentire loro di poter controllare la propria vita.

Rafforza i vincoli familiari

Giocare al parco in gruppi familiari è un ottimo sistema per dare attenzione ai vostri figli e dedicare loro del tempo di qualità. Di conseguenza, i bambini si sentono amati da tutta la famiglia e, quindi, si aiutano reciprocamente.

4 giochi che portano benefici specifici ai bambini

Giocare al parco migliora la salute fisica e mentale dei bambini, incoraggiando il loro esercizio fisico

È positivo che i bambini giochino al parco, perché ognuno di questi giochi contribuisce allo sviluppo fisico e mentale dei bambini in maniera divertente. Prendete nota dei seguenti giochi, in modo che i vostri figli si divertano in modo sano.

  1. Giocare a palla. Fare attenzione allo spostamento della palla favorisce il pensiero dei bambini, che iniziano a stabilire rapporti spaziali.
  2. Dondolarsi sull’altalena. Allena il loro equilibrio e migliora il loro sviluppo psicomotorio. Inoltre, stimola i bambini a pensare in maniera creativa e a risolvere problemi.
  3. I tunnel. Rendono agili i movimenti del gattonare, insegnando ai piccoli a controllare il tempo e lo spazio.
  4. I giochi all’aria aperta. Sono quei giochi nei quali fanno giravolte, esercitano l’orecchio e il senso dell’equilibrio e, inoltre, acquisiscono destrezza per leggere e scrivere. Giocare con la terra e la sabbia rafforza i muscoli delle mani e delle braccia, sviluppando la motricità fine. Inoltre, educa il cervello a riconoscere i concetti di morbido, delicato, duro o spesso, toccando con le proprie mani e riempiendole con gli elementi che presentano queste caratteristiche.

Il piacere di stare all’aria aperta genera uno stato d’animo positivo, che fa evitare loro la depressione. Per potenziare i risultati dei vostri figli quando giocano al parco, portateceli regolarmente a un orario fisso. È possibile che, in numerose occasioni, vi capiti di incontrare altre famiglie, rendendo così più semplice ai bambini stabilire relazioni sociali.

Portate i vostri figli al parco ed evitate di compromettere la loro salute

Nella società attuale, i bambini dedicano la maggior parte del loro tempo libero a giocare con dispositivi elettronici. In questo modo finiscono per condurre una vita sedentaria fin da quando sono molto piccoli. Inoltre, una grande quantità di videogiochi risulta molto violenta, incidendo sul carattere irritante e aggressivo di molti bambini.

Sarete certamente convinte del fatto che è positivo che i bambini giochino al parco, perché, in questo modo, contribuite a una crescita sana dei vostri piccoli in maniera piacevole e divertente.

Guarda anche