Prevenite il raffreddore del bebè nella stagione delle piogge

· 8 settembre 2017
  1. Di nuovo alle prese con la guardia medica per il raffreddore del bebè? Non vi allarmate, con l’arrivo del freddo e delle piogge è normale che vostro figlio si ammali. Prevenire raffreddore e influenza è un modo efficace per evitarli.

Le precipitazioni e la variazione di temperatura pregiudicano la salute del piccolo perché il suo sistema immunitario non è ancora sviluppato e di conseguenza non dispone delle stesse difese di un adulto o di un bambino più grande.

Di seguito condividiamo una serie di consigli pratici per evitare che i piccoli si ammalino.

La pioggia e il raffreddore del bimbo

Nella stagione delle piogge si riscontra un incremento dei problemi respiratori come la polmonite, la sinusite, l’otite e la bronchiolite, che possono provocare complicazioni serie nei piccoli.

Tutto ciò perché la pioggia favorisce la circolazione dei virus respiratori e contamina l’aria. Di conseguenza il bambino può avere temperature superiori a 39 gradi, un buon motivo per portarlo al pronto soccorso, come anche se ha la febbre per tre giorni di seguito.

Per evitare il raffreddore, bisogna fare attenzione alla sua alimentazione, monitorare le sue condizioni di salute e coprirlo molto bene, specialmente passando da un ambiente all’altro.

bimba con raffreddore

Come agire in questi casi?

I virus si propagano nell’aria o tramite il contatto di oggetti contaminati. Pertanto è essenziale mantenere puliti i giocattoli del bambino e lavargli le mani frequentemente. Meglio ancora se lo fanno anche gli adulti che se ne occupano.

Se già si sono presentati i primi sintomi del raffreddore del bebè, i pediatri raccomandano come primo provvedimento di farlo bere molto per rinfrescare la gola.

Per la congestione nasale, si consiglia di applicare nel naso del siero fisiologico o acqua tiepida salata per una pulizia rapida ed efficace. Evitate di somministrargli sciroppi antibiotici per la tosse. 

Consigli per prevenire il raffreddore del vostro bebè 

  • Per prevenire il raffreddore è importante curare la nostra igiene e la sua fin da piccolo. Insegnategli a usare fazzolettini puliti, possibilmente usa e getta. Le mani vanno lavate con il sapone, se disinfettante ancora meglio, per 20 secondi in acqua tiepida per eliminare i virus.
  • È preferibile non condividere bicchieri e cibi che si servono in un unico recipiente (patatine, pop corn, ecc.) Usate contenitori individuali, specialmente se qualcuno in famiglia è raffreddato.
  • Se tossite o starnutite, mettete la mano davanti alla bocca e insegnate al bimbo a fare lo stesso. Se dormite con lui, mantenete una distanza di circa 30-40 centimetri: eviterete che il raffreddore si diffonda.
  • Curate l’alimentazione dato che il freddo fa consumare più calorie del caldo. Una buona alimentazione rafforzerà le sue difese. Se prende il latte, l’allattamento stimolerà il suo sistema immunitario e lo proteggerà da molte infezioni.

Se già mangia, la sua dieta deve includere frutta e verdura ricca di vitamine A e C, pesce e latte. Sostituite le bevande fredde con quelle calde, acqua e succhi naturali a temperatura ambiente.

bimbo con termometro

  • Evitate le infezioni. Se in famiglia c’è qualcuno raffreddato, è meglio che non abbia contatti col piccolo. Se la convivenza è inevitabile, usate mascherine, e ovviamente, evitate che starnutisca o tossisca davanti al pupo.
  • Riparatelo dal freddo. Quando uscite di casa, copritelo bene, ma senza esagerare. Se é eccessivamente coperto si impedisce alla temperatura corporea di regolarsi con quella dell’ambiente.

Il riscaldamento non deve essere troppo forte, onde evitare il contrasto con l’esterno. Proteggete il naso e la bocca passando da ambienti caldi a freddi, per affrontare il fenomeno di inversione termica con la sua significativa riduzione della temperatura.

  • Ventilate spesso la casa. Proteggete il bimbo dalle correnti d’aria rimanendo con lui in una camera senza aprire né finestre, né porte.
  • Evitate la folla, centri commerciali, centri della città e negozi, solitamente pieni di germi.
  • L’esercizio è benefico per il sistema immunitario del piccolo. Giocare e muovere il suo corpicino lo renderà più forte.
  • Il sonno è molto importante per potenziare le sue difese. Più dorme e meglio reagirà nei confronti dei virus del raffreddore e dell’influenza.

E voi, come vi comportate per prevenire il raffreddore?