Come potete pulire il naso e le orecchie del vostro bambino?

· 8 settembre 2018
Sapete che per pulire il naso e le orecchie dei vostri bambini non dovete assolutamente usare i cotton fioc? Ecco perché.

Pulire il naso e le orecchie, tagliare le unghie, lavare la testa… non è sempre così, ma la maggior parte dei bambini odia queste cose. Visto che il nostro scopo è aiutarvi, abbiamo deciso di dedicare l’argomento di questo articolo alla pulizia delle orecchie e del naso.

Speriamo che i nostri consigli su come pulire il naso e le orecchie del vostro bambino vi siano utili.

Come si pulisce il naso a un bambino?

Per pulire il naso a un bambino, non bisogna infilargli un cotton fioc nelle narici.

Se vostro figlio ha le cosiddette “caccole” (secrezioni indurite che aderiscono alle fosse nasali), queste verranno probabilmente espulse grazie alla respirazione. È probabile che, ogni mattina, vi capiti di trovare delle piccole particelle giallastre sul luogo in cui il vostro bambino ha dormito.

Tuttavia,  se il vostro bambino contrae l’influenza e le sue fosse nasali si congestionano, se ha difficoltà nel respirare e, perciò, non riesce a dormire bene e continua a muoversi, esiste un sistema per pulirgli il naso: utilizzare una soluzione fisiologica.

La soluzione fisiologica è il metodo migliore per pulire il naso del bambino

La soluzione fisiologica non presenta controindicazioni per i bambini. Quindi, non appena vi accorgete che il naso di vostro figlio è intasato, potete somministrargli mezzo contagocce monodose di soluzione fisiologica per ogni fossa nasale.

Il procedimento è molto semplice. Prendete la testolina del piccolo e inclinatela lievemente all’indietro, per potergli dare più facilmente la soluzione salina e fare in modo che penetri bene nelle sue cavità nasali. Dopo averlo fatto, attendete qualche secondo per permettere alla soluzione di penetrare.

Se vostro figlio starnutisce immediatamente, va benissimo, perché così il naso si sturerà più in fretta. Se invece non lo fa e inghiottisce il liquido, non preoccupatevi: avrete comunque pulito le sue fosse nasali e lui potrà respirare meglio.

Si raccomanda di applicare questo procedimento per circa tre volte al giorno. Se però avete bisogno di pulirgli un’altra volta le vie nasali, potete farlo senza alcun problema.

Come si puliscono le orecchie a un bambino?

Evitate assolutamente di introdurre cotton fioc asciutti, e neppure inumiditi con alcol o profumo.

Al bambino bisogna pulire le orecchie e l’ingresso del condotto uditivo solo con una salvietta umida e pulita.

Per farlo, approfittate del momento del bagnetto. Prendete la salvietta e avvolgetela sul vostro dito. Poi passatela per ogni angolo del suo orecchio per rimuovere la sporcizia. Ma, lo ripetiamo, non cercate mai di introdurre il dito all’interno del condotto uditivo.

Non bisogna mai pulire il naso e le orecchi del bambino con i cotton fioc

Tenete presente che il cerume ha la funzione di mantenere l’orecchio sano e pulito, evitare l’ingresso di agenti nocivi come la polvere, l’umidità e i batteri che da loro vengono portati, e, in generale, proteggerlo.

È possibile che vedere la presenza di cerume nelle sue orecchie sia un po’ sgradevole e vi provochi vergogna. Pensate, però, che qualunque oggetto introduciate nel suo orecchio può danneggiargli il timpano e provocargli un’otite estremamente dolorosa.

Oltre al rischio, non avrete nemmeno la certezza che, introducendogli qualcosa, riusciate a estrarre il cerume. È invece probabile che otteniate l’effetto opposto, cioè di spingerlo all’interno più profondamente e creare un accumulo, fino a formare un tappo che gli causi dei problemi uditivi.

Che vostro figlio abbia del cerume nelle orecchie è assolutamente normale. Anche che la secrezione aumenti quando lui soffre di influenza è altrettanto normale: quando l’organismo è colpito da un virus influenzale, alcuni fluidi corporei aumentano. Dovrete portarlo dal medico solo quando:

  • Vi accorgete che, toccandogli la parte esterna dell’orecchio e la zona circostante, piange e si infastidisce.
  • Notate dei cambiamenti nel colore e nella struttura del cerume.
  • Si gratta continuamente l’orecchio.

Come potete pulire il naso e le orecchie di vostro figlio?

Concludiamo questo post sottolineando che non dovete assolutamente utilizzare i cotton fioc per pulire le fosse nasali né i condotti uditivi di vostro figlio.

Se siete a conoscenza di qualche altro metodo sano e privo di rischi per pulire il naso e le orecchie, ci piacerebbe molto che ce lo comunicaste.