Quanto tempo può stare davanti alla televisione vostro figlio?

· 8 settembre 2017

In questa società digitalizzata, il problema che ci si pone non è tanto quanto tempo passino i nostri figli davanti alla televisione, ma quanto risultino dipendenti da dispositivi quali computer, smartphone o tablet. Attraverso essi consumano prodotti audiovisivi, nella maggior parte dei casi, di scarsa qualità.

Quanto tempo dovrebbe passare vostro figlio di fronte alla televisione? La risposta è relativa perché dobbiamo tenere presente che parliamo di nativi digitali, bambini con una logica differente a quella dei propri genitori e dei propri nonni. Molte scuole, tenendo conto di questa differenza generazionale, hanno persino adottato le nuove tecnologie e la TV come alleati per l’insegnamento.

Il problema non è tanto il tempo che passano davanti alla televisione, quanto la qualità dei programmi di cui fruiscono. L’Associazione Americana di Pediatria (APA), consiglia di non far vedere ai bambini la televisione fino ai 2 anni. Successivamente suggerisce di stabilire un orario di intrattenimento mediatico che non superi le due ore giornaliere.

Conseguenze dell’esposizione prolungata di un bambino alla televisione

  • Problemi di rendimento scolastico.
  • Disturbi del sonno, insonnia, cattive abitudini nel dormire.
  • Un bambino che passa molte ore davanti alla televisione non ha più genitori e maestri come punti di riferimento. In loro vece collocherà dei modelli forniti dalla televisione.
  • I bambini che non stabiliscono relazioni con i genitori e trascorrono molte ore davanti alla televisione, nel corso dell’adolescenza saranno ribelli e depressi.
  • Tenderanno a confondere realtà e fantasia.
  • Non riconosceranno l’autorità dei genitori o di chi ne fa le veci. 
  • Avranno un atteggiamento passivo.
  • Saranno poco socievoli e per nulla empatici.
Famiglia e tecnologia

Come mantenere sotto controllo il tempo che i vostri figli passano davanti alla televisione

Date il buon esempio

Se la televisione non suscita il vostro interesse ed è l’ultimo mezzo che usate per intrattenervi, questo atteggiamento verrà copiato dai vostri figli. Al contrario, se nella vostra vita la TV è un oggetto di culto che occupa un luogo privilegiato in casa e vi intrattiene nel tempo libero, tale sarà l’atteggiamento che vedrete riprodotto nei vostri figli.

Non mettete la televisione nelle stanze

Ciò favorirà un sonno sano. Quando ci si riunirà per vedere la televisione in salone, questo diventerà un momento di scambio di opinioni e valutazioni su ciò che viene proiettato sullo schermo. In questo modo favorirete una visione critica della TV e della sua programmazione.

Parental Control

Filtrare ciò che il bambino può vedere sullo schermo sarà per voi molto utile. Programmate il parental control, verificate la programmazione e cambiate la password regolarmente.

Date priorità ad altri interessi

La televisione, in quanto mezzo di intrattenimento, dovrebbe essere l’ultimo nella scala di interessi di vostro figlio. Invitateli a fare sport all’aria aperta, a coltivare certe discipline e a mantenersi occupati con attività più produttive. Gli obblighi scolastici dovranno sempre essere espletati prima di accendere la televisione.

Famiglia davanti alla televisione

Cinema in casa

Realizzate una volta alla settimana una serata dedicata al.cinema con film educativi o scelti dal bambino sotto la vostra supervisione. Così avrete un momento di connessione e scambio con i piccoli senza superare le due ore di fruizione raccomandate dall’APA.

Controllate l’esposizione ad altri apparecchi

Come dicevamo all’inizio, il problema non è unicamente la TV. Dovete considerare di limitare il tempo che i bambini trascorrono anche davanti ad altri dispositivi quali smartphone, computer, tablet, e ai social network ad essi connessi. Mostrate ai vostri figli i rischi di un uso inappropriato di tali tecnologie.

Non delegate le vostre responsabilità

Essere genitori, educare ed orientare sono compiti che non dovete delegare alla televisione. Tra le vostre molteplici occupazioni, dovete riservare tempo ai vostri figli e al vostro rapporto con loro. Ciò che fate insieme oggi, sarà domani un bel ricordo da custodire.