7 trucchi per smettere di litigare con il partner

27 Aprile 2019
Può succedere che, in una relazione, si vivano momenti di tensione e, qualche volta, si discuta. Ecco qualche consiglio per aiutarvi a smettere di litigare.

All’interno di una relazione di coppia, a volte le discussioni sono inevitabili. Piccoli contrasti, sfumature del carattere e anche l’influenza di persone e situazioni stressanti, possono innescare questi spiacevoli dissapori. Se non sapete come risolvere tali problemi, in questo articolo vi parleremo di alcuni trucchi per smettere di litigare con il vostro fidanzato o fidanzata.

Quando ci si trova nel bel mezzo di un diverbio, poco importano le cause che hanno provocato questo ostacolo nella comunicazione della coppia. Occorre fermarsi un attimo, ragionare e collaborare per superare quello che è un momento difficile per entrambi. Se volete sapere come smettere di litigare con il vostro partner, continuate a leggere.

Come smettere di litigare?

Sapete benissimo che nessuna relazione è semplice, da portare avanti. La convivenza può essere complicata e registrare continui alti e bassi. Piccoli attriti, fraintendimenti e liti sono all’ordine del giorno. Quante volte vi sarà successo di alzare la voce e lanciare qualche ciabatta, per qualcosa successo molto tempo prima? La violenza non è tollerabile, né quella orale e tanto meno quella fisica. Eccovi allora 7 trucchi che potrete mettere in pratica quando vorrete smettere di litigare con la vostra dolce metà:

1. Controllate le aspettative

Le coppie ideali e perfette esistono solo nei film. E, anche loro, hanno spesso attraversato momenti complicati, superandoli efficacemente solo grazie a un eccellente lavoro di squadra. Controllare le aspettative non significa accettare qualsiasi cosa, ma essere consapevoli che discutere significa confrontarsi e ciò fa parte della comunicazione tra un uomo e una donna.

2. Stabilite una frase di “tregua”

Quando la criticità di una discussione aumenta in maniera esponenziale e sembra che ormai sia tutto compromesso, una buona idea per smettere di litigare è quella di pronunciare la vostra frase speciale. Una sorta di tregua o “tie-break”.

Ecco come smettere di litigare

Affrontate l’argomento con il vostro lui, o la vostra lei, e stabilite una parola che funzionerà come un vero e proprio tasto di “pausa”. Fermerete la lite e ognuno potrà prendersi del tempo per ragionare. Facendo una passeggiata, rilassandosi in bagno, leggendo un libro o cucinando. Sicuramente, dopo le esagerazioni iniziali, potrete affrontare l’argomento più in là, con maggiore lucidità.

3. Parlate

La comunicazione è una delle chiavi per smettere di litigare con il proprio partner. Questo perché, se darete la possibilità all’altro di esprimere tutto ciò che sente o pensa, eviterete di raggiungere il punto di non ritorno. Le relazioni si basano sull’impegno e la comprensione: ma non bisogna mai dare per scontato che un fidanzato o fidanzata sia capace di leggervi nel pensiero.

Pertanto, è essenziale mantenere un dialogo aperto, sincero e costruttivo, in ogni momento. Approfittate di un’escursione nel week-end o di una visita al museo, per parlare anche di argomenti che non sono del tutto piacevoli. Vedrete come le discussioni saranno ridotte al minimo o, nei casi più complicati, riuscirete a trovare un accordo più rapidamente.

4. Imparate dagli errori

Cosa si può ricavare, di buono, da una discussione? In realtà, molte cose. Anzitutto, le discussioni sono l’ideale per conoscere il punto di vista dell’altro (e chiarire anche il vostro). Inoltre, sarete in grado di canalizzare i vostri pensieri o sentimenti su un problema in particolare.

Che ci crediate o no, anche discutere ha dei vantaggi. Vi insegnerà a cosa “non fare” e come agire la prossima volta, in una stessa situazione, evitando di urlare o pronunciare parole inopportune.

5. Mantenete un atteggiamento costruttivo

Sforzatevi di mostrare un atteggiamento di aiuto invece che offensivo, quello che vi spingerà a “gridare le cose in faccia” all’altra persona. Si tratta di una buona tecnica per smettere di litigare con il proprio partner. A nessuno piace essere messo dinanzi ai propri errori, così come venire umiliato o trattato con disprezzo.

Disegno rotto di innamorati

6. Evitate di urlare

Mantenere la calma sembra impossibile, quando si è nel bel mezzo di una discussione. Dovrete imparare a lavorare su voi stessi, mettendo da parte l’aggressività e il pericoloso orgoglio. Parlare con troppa foga, infatti, servirà solo a pronunciare frasi di cui poi, sicuramente, vi pentirete.

Sforzatevi di parlare dolcemente, cercate di alleggerire la tensione, sfruttate l’effetto calmante dei silenzi. Non vogliamo dire che dobbiate stare zitti: scegliete però bene quando parlare e cosa dire, altrimenti meglio fare un passo indietro, e tacere.

7. Trovate un accordo

Entrambi i partner sono responsabili dell’esito della discussione, ecco perché nessuno dei due potrà mai, da solo, risolvere tutti i problemi. Se volete smettere di litigare, vi consigliamo di stabilire delle regole di comunicazione. Per esempio, concedendovi la parola a turno con l’obbligazione di esporre il proprio punto di vista senza venire interrotti.

  • Beck, A. T. (2009). Con el amor no basta: cómo superar malentendidos, resolver conflictos y enfrentarse a los problemas de pareja. Barcelona [etc]: Paidós, 2003 Barcelona [etc.]: Paidós, 2003.
  • Morfa, J. D. (2003). Prevención de los conflictos de pareja. Desclée de Brouwer.
  • Vargas, J., & Ibáñez, J. (2007). Solucionando los problemas de pareja y familia: fundamentos teóricos y alternativas de solución a los conflictos desde la perspectiva del vínculo. Editorial Pax México.
  • Willi, J. (1985). La pareja humana: relación y conflicto. Ediciones Morata.