Perché a mio figlio esce sangue dal naso?

· 24 Luglio 2018
Che fare quando ai bambini esce il sangue dal naso? Nella maggior parte delle volte, non si tratta di nulla di grave.

Quando a vostro figlio esce improvvisamente sangue dal naso, potreste rimanerne sorprese. Oltre a provvedere con urgenza a contenere il flusso di sangue, sicuramente vi domanderete qual è l’origine che ha scatenato l’emorragia.

Fortunatamente, anche se le emorragie nasali nei bambini possono sembrare qualcosa di drammatico, di solito non sono nulla di grave. Tuttavia, le emorragie nasali frequenti o intense possono indicare problemi di salute più gravi, come un’alta pressione arteriosa o un disturbo della coagulazione del sangue. Dunque, che fare quando ai bambini esce il sangue dal naso?

Di conseguenza, si tratta di un fenomeno che va controllato. Il sanguinamento eccessivo durante un periodo di tempo prolungato può provocare ulteriori problemi, come l’anemia.

Perché a mio figlio esce sangue dal naso?

L’interno del naso è ricco di vasi sanguigni piccoli e delicati che possono venire danneggiati e sanguinare con relativa facilità. Tutto ciò può verificarsi se il naso del bambino si irrita a causa dell’aria secca, dei farmaci per il naso o di qualche tipo di infezione.

Le emorragie nasali possono verificarsi spontaneamente quando le membrane nasali si seccano e si screpolano. Si tratta di un fenomeno comune in climi secchi, oppure durante i mesi invernali, quando l’aria degli spazi interni viene riscaldata dagli impianti di riscaldamento domestici, con conseguente abbassamento del livello di umidità.

I bambini sono maggiormente predisposti a un’emorragia nasale se assumono medicinali che impediscono la normale coagulazione del sangue. In questa situazione, anche un trauma di piccola entità può provocare un sanguinamento significativo.

Naturalmente, tra le cause più rare di emorragia nasale si trovano i disturbi emorragici e altre patologie sistemiche. Le cause più comuni, invece, comprendono quelle che seguono:

  • Inalazione prolungata di aria secca o fredda.
  • Soffiarsi il naso troppo forte.
  • Mettersi le dita nel naso.
  • Una contusione al naso.
  • Tenere qualcosa infilato nel naso.
  • Soffrire di allergie.
  • Contrarre un’infezione al naso, alla gola o ai seni nasali.
  • Consumo di farmaci.
  • Sforzi per fare i propri bisogni quando si soffre di stitichezza.
In caso di emorragie nasali, non bisogna inclinare la testa all'indietro, per evitare di ingurgitare del sangue

Come comportarsi se a mio figlio esce sangue dal naso?

Potete aiutare a far diminuire l’emorragia nasale di vostro figlio facendolo sedere su una sedia. Dopo di che, seguite questi passaggi per arrestare un’emorragia nasale:

  • Mantenete il bambino con la schiena diritta e inclinate dolcemente la sua testa in avanti. Ricordate che fargli inclinare la testa all’indietro potrebbe fare in modo che il sangue affluisca alla sua gola.
  • Pizzicate la parte morbida del naso sotto il ponte nasale. Allo stesso tempo, fate respirare vostro figlio attraverso la bocca.
  • Cercate di mantenere la pressione per circa 10 minuti. Se smettete troppo presto, è probabile che il naso del bambino inizi a sanguinare di nuovo. Potete anche applicare del ghiaccio sul ponte nasale, nel tentativo di ridurre il flusso sanguigno.

“Le emorragie nasali frequenti o intense possono indicare problemi di salute più gravi, come un’alta pressione arteriosa o un disturbo della coagulazione del sangue.”

Quando bisogna andare dal medico se a mio figlio esce sangue dal naso?

Sarà necessario recarsi al pronto soccorso nei seguenti casi:

  • Il bambino presenta spesso emorragie nasali.
  • L’emorragia nasale è il risultato di qualcosa che è stato infilato nel suo naso.
  • Di recente, il bambino ha iniziato ad assumere nuovi farmaci.
  • Gli esce sangue anche da altri punti, come le gengive.
  • Il bambino presenta gravi ematomi su tutto il corpo.
  • Se l’emorragia è il risultato di un colpo alla testa, se il piccolo accusa mal di testa oppure se si sente debole o ha la nausea.
  • L’emorragia nasale del piccolo prosegue dopo 10 minuti di pressione ininterrotta.
Soffiarsi il naso troppo forte può essere causa di emorragie nasali nei bambini

Consigli per prevenire le emorragie nasali nei bambini

Le seguenti semplici raccomandazioni contribuiranno a prevenire le emorragie nasali del piccolo:

  • Tenete corte le unghie del bambino, per evitare lesioni quando si mette le dita nel naso.
  • Mantenete umido l’interno del naso di vostro figlio, impiegando una soluzione salina, un aerosol nasale o un gel, oppure applicate dolcemente un unguento antibiotico attorno all’apertura delle fosse nasali.
  • Utilizzate un umidificatore di vapore freddo nelle stanze, se ritenete che l’aria di casa sia troppo secca.
  • Assicuratevi che il piccolo indossi le adeguate protezioni quando svolge attività che possono causargli una lesione al naso.

Infine, ricordate che, anche adottando le precauzioni adeguate, i bambini possono comunque avere un’emorragia nasale, di tanto in tanto. Quindi, se a vostro figlio esce sangue dal naso, cercate di non cadere nel panico. In generale, questo tipo di emorragie sono del tutto inoffensive e, nella maggior parte dei casi, è possibile arrestarle con facilità.