Che fare se vostro figlio ha i piedi verso l’interno?

· 15 Febbraio 2019
Se un bambino cammina con i piedi verso l'interno, occorre intervenire il prima possibile per poter correggere il problema. Ecco qualche consiglio utile.

Se avete notato che il vostro bambino cammina con i piedi verso l’interno, non perdetevi questo articolo. Vi spiegheremo, infatti, di cosa si tratta. Durante la gravidanza, il nascituro inizia a posizionare l’alluce in linea retta con le gambe, ed è qui che inizia la formazione delle gambe. Questa fase di sviluppo terminerà solamente dopo l’ottavo anno, quando viene raggiunta la forma finale che accompagnerà vostro figlio fino all’età adulta.

Si tratta, dunque, di qualcosa di assolutamente normale e non dovete affatto preoccuparvi. Sappiate che se il bimbo cammina con i piedi verso l’interno, poco a poco risolverà il problema da solo, crescendo. Ma ecco tutte le informazioni su un fenomeno che, spesso, spaventa i genitori.

Perché i bambini camminano con i piedi verso l’interno?

Torsione tibiale interna

Come suggerisce il nome, se un bimbo cammina con i piedi verso l’interno, una delle principali cause sta nel fatto che la tibia presenta una deformazione che spinge il piede verso l’area interna. Questo tipo di deformazione di solito si corregge col passare del tempo e non richiede alcun tipo di trattamento.

Metatarso addotto (o metatarso varo)

Un’altra possibile causa va cercata nel cosiddetto metatarso addotto. Anche in questo caso, la parte interna del piede devia verso l’interno. Questo aspetto di solito è causato dalla posizione acquisita dal bambino nell’utero della madre, per via dello spazio ridotto dentro cui inizia a crescere.

Bambina cammina tenuta dai genitori

Per via della deviazione, il piede può apparire più o meno rigido: il grado di flessibilità indicherà se è necessario un trattamento. In questo caso, bisognerà prima considerare l’età del piccolo. Se non ha ancora raggiunto l’anno di vita, di solito è sufficiente ingessare gli arti. L’obiettivo di usare questo materiale è correggere la posizione del piede prima che il bambino inizi a camminare.

Se, al contrario, il bambino è più grande, dovreste ricorrere a un intervento chirurgico per riassestare le articolazioni all’interno del piede. Per il recupero completo, anche in questo caso, sarà necessario un periodo di ingessatura.

Torsione femorale

La torsione del femore si verifica quando quest’osso si torce verso l’interno, così come ginocchia e piedi. È abbastanza semplice rilevare la torsione se vostro figlio si siede assumendo la posizione a W. Infatti gli risulterà scomodo sedersi all’indiana come gli altri bambini.

Questa è la problematica che, di solito, richiede tempi più lunghi di cura. La torsione femorale può indurre il bambino a camminare con i piedi verso l’interno fino a un’età avanzata, anche fino ai dieci anni. Per quanto riguarda il trattamento, si preferiscono le terapie di correzione naturale.

Se, superati i 10 anni, il bambino continua a mantenere lo stesso difetto, potrebbe essere necessario un piccolo intervento chirurgico per superare il problema definitivamente.

Bimbo con piedi verso l'interno

Come risolvere il problema?

La prima cosa da fare è osservare il bambino per alcuni giorni. Se cammina a lungo con i piedi verso l’interno, dovreste portarlo subito dallo specialista. Di solito la prima cosa che viene fatta è una radiografia, e qualche volta uno scanner per verificare la gravità della rotazione.

Come abbiamo spiegato in precedenza, nella maggior parte dei casi il problema scompare da solo intorno agli otto anni. Ma se il bambino continua a camminare con i piedi verso l’interno dopo quell’età, di solito occorrerà ricorrere a un semplice intervento chirurgico. Potrebbe essere necessario l’impianto di piccole piastre metalliche nell’area della cartilagine o direttamente modellate per raddrizzare la gambe.

  • Accadbled, F., Ibnoulkhatib, A., & Cahuzac, J.-P. (2015). Anomalías rotacionales de los miembros inferiores en la infancia. EMC - Aparato Locomotor. https://doi.org/10.1016/S1286-935X(15)74985-3
  • Niedrach, M. (1992). Caring for Your Baby and Young Child: Birth to Age 5. Journal of Human Lactation. https://doi.org/10.1177/089033449200800329
  • Sass, P., & Hassan, G. (2003). Lower extremity abnormalities in children. American Family Physician. https://doi.org/10.1097/01.bpo.0000150809.28171.12