Scarpe per i bambini: come scegliere bene?

5 giugno 2018
I piedi dei bambini sono delicati, dunque bisogna stare particolarmente attenti alla scelta delle scarpe. Presentiamo le caratteristiche che vi aiuteranno a scegliere le calzature più adatte per i vostri piccoli  
È fondamentale saper scegliere bene le scarpe per i bambini. Tuttavia, a volte è difficile trovare il modello giusto tra la moltitudine di prodotti presenti nei negozi.

Bisogna sapere che le scarpe ideali per i bambini devono rispondere a precisi criteri di comodità, flessibilità e leggerezza. Altre caratteristiche variano a seconda dell’età del bambino, ma è altrettanto importante prenderle in considerazione.

Un buon paio di scarpe aiuta i piccoli ad adottare una postura corretta, fattore importante durante la loro crescita. Scegliere bene le scarpe per i bambini, dunque, avrà un impatto positivo sul loro sviluppo fisico.

Caratteristiche da prendere in considerazione per scegliere bene le scarpe per i bambini

A seguire potete scoprire le caratteristiche essenziali per scegliere le scarpe per i bambini:

1. Materiale

Questo primo criterio è fondamentale, poiché riguarda la comodità e la vita utile della scarpa. Il cuoio è il materiale migliore, perché è traspirante, flessibile, isolante e molto comodo.

allacciarsi le scarpe

Dovete verificare, dunque, la presenza del cuoio fuori e dentro la scarpa, caratteristica che fa la differenza.

A contatto con la pelle del bambino, il rivestimento interiore garantisce comodità e traspirabilità. Persino in estate! A differenza di quello che si crede comunemente, i piedi scalzi sudano molto meno a contatto con una scarpa in cuoio che in una sintetica.

2. Chiusura a strappo o lacci? 

La chiusura a strappo è molto facile da usare. Mettete le scarpe ai vostri bambini e pronti! Tuttavia, è talmente semplice da divenire controproducente, perché i piccoli possono aprire facilmente le scarpe.

Inoltre, può allentarsi in fretta e, dunque, non garantire un corretto supporto al piede, soprattutto durante i primi anni quando il bambino inizia a camminare.

Con i lacci, invece, i piccoli non riusciranno ad aprire le scarpe da soli. I lacci assicurano un buon supporto, ma bisogna fare attenzione a non stringerli troppo per evitare di stringere il piede. L’unico svantaggio è che può essere complicato allacciarli bene se il bambino si agita, inoltre i bambini più grandi vorranno allacciarli da soli non riuscendoci all’inizio.

“Esiste sempre un momento nell’infanzia quando si aprono le porte e il futuro entra.”

–Graham Greene–

3. Quale numero?

Scarpe troppo strette ovviamente stringono i piedi del bambino. Scarpe troppo grandi, comprate pensando che dureranno di più, causeranno comunque un inconveniente, perché il bambino dovrà allacciarsele molto bene affinché aderiscano al piede. In aggiunta, saranno molto scomode.

Per evitare ciò, vi presentiamo la tecnica ideale per scegliere il numero giusto:

  • Rimuovete la soletta dentro la scarpa. Mettetela sul pavimento e chiedete ai vostri bambini di mettervi i piedi sopra. Le dita non devono superare i lati della pianta.
  • Deve restare uno spazio di circa 1 cm tra l’alluce e la punta della soletta per permettere al piede di crescere un po’.

4. Scarpe basse o alte? 

Le scarpe migliori per i bambini più piccoli sono quelle alte. Questo perché all’inizio tutti i bambini hanno i piedi piatti, poiché non si è ancora formato l’arco. In seguito (verso i 4 anni), potranno usare scarpe sia basse sia alte.  

Come scegliere le scarpe per i primi passi?

Durante i primi mesi, si tratta più che altro di soddisfare i desideri della madre con piccoli accessori da abbinare. Ma non solo, perché le scarpe serviranno anche a proteggere il piccolo dal freddo o da possibili urti.

Scarpette neonato

Quando il bebè inizia a camminare, le sue prime scarpe avranno una funzione di supporto e faciliteranno i suoi primi tentativi di alzarsi e camminare da solo. È preferibile, dunque, scegliere scarpe adatte a ogni bambino e provviste di un contrafforte che favorirà un armonioso sviluppo del piede mantenendolo nella posizione corretta.

A prescindere dall’età, scegliete sempre scarpe con un po’ di rialzo e del numero giusto, facendo attenzione a lasciare circa un centimetro tra le dita e la punta della calzatura in modo che il piccolo non si faccia male. Questo significa che dovrete cambiare spesso le scarpe dei vostri bambini, necessario per la loro crescita.

Speriamo che i nostri consigli su come scegliere le scarpe per i bambini vi siano stati d’aiuto e che, a partire da ora, possediate tutte le informazioni necessarie per acquistare le calzature più adatte ai piccoli di casa.

Guarda anche