Di quali vestiti ha bisogno un neonato durante l’estate?

Per chi è diventato genitore per la prima volta, gli indumenti da comprare per il bebè possono essere fonte di preoccupazioni e di molti dubbi. Quale genere di vestiti bisogna mettere al bebè, quando arrivano le alte temperature?

Quando arriva l’estate con le sue alte temperature, è possibile alleggerire i vestiti e godere del calore delle giornate di sole. Nel caso dei bebè, si applica la stessa regola? Di quale genere di vestiti ha bisogno un neonato durante l’estate?

Diversamente da quanto si crede normalmente, i bebè devono stare sempre ben riparati, sia d’estate che d’inverno. La tenuta che viene scelta deve proteggere la pelle del bebè e la sua temperatura corporea, soprattutto per quanto riguarda i neonati.

Il materiale di cui sono costituiti i vestiti è un altro aspetto che non va assolutamente trascurato. Alcuni tessuti o materiali sintetici possono provocare allergie o arrossamento della pelle. Si tratta di un genere di reazione che si presenta spesso durante l’estate, a causa del calore.

Di quale genere di vestiti ha bisogno un neonato durante l’estate?

I neonati non percepiscono la temperatura come i bambini più grandi o gli adulti. Al contrario, sono molto più sensibili ai cambiamenti di temperatura. Mentre per tutte le altre persone il clima può essere caldo, i bebè potrebbero sentirlo fresco o, addirittura, freddo.

Per questo motivo, la cosa più importante nel vestire un bebè è mantenere riparati la testa e i piedi. In effetti, è proprio attraverso queste due regioni che regolano la propria temperatura corporea. Per un neonato poco riparato, un venticello fresco potrebbe essere la causa di un raffreddore fuori stagione.

Anche in estate, un bebè deve sempre indossare una canottiera o una maglietta

Quando il bebè è in arrivo

Organizzare il vestiario del bebè può rivelarsi un’esperienza angosciante per i genitori, soprattutto se si trovano alla loro prima esperienza, perché devono scegliere  tra molti indumenti e decidere che cosa sarà davvero necessario.

Indipendentemente dalla stagione, tra i vestiti del bebè non deve mancare una canottiera. Bisogna programmare almeno tre cambi al giorno, in previsione di qualunque incidente. Quando giunge il momento di dormire, è preferibile vestire il bebè con indumenti comodi e caldi, invece che con capi ricamati.

Quando il bebè è già nato

Durante l’estate, i neonati devono indossare prevalentemente abiti di cotone. I piedi e la testa vanno coperti con calze e berretti. Allo stesso modo, si raccomanda di coprirli con coperte di cotone leggero.

Non si consiglia l’uso di lana o stoffe, perché possono generare più calore di quanto sia necessario. Anche di notte, è preferibile regolare la temperatura dell’aria condizionata e vestire il bebè con pigiami di cotone. Inoltre, bisogna proteggergli il petto, la testa e i piedi.

È necessario che i genitori sappiano di quali vestiti ha bisogno un neonato in estate, per potersi prendere cura della sua temperatura corporea.

Alcune raccomandazioni riguardanti il genere di vestiti di cui ha bisogno un neonato in estate

  • Scegliere materiale di qualità. Nella scelta tra la quantità e la qualità, bisogna preferire la qualità. La pelle dei bebè è molto sensibile, durante i loro primi anni di vita: di conseguenza, vanno scelti tessuti che non provochino arrossamenti della loro pelle.
  • Il cotone è il materiale più consigliabile. Si tratta di un tessuto morbido che permette alla pelle del bebè di traspirare senza seri problemi. L’ideale è scegliere indumenti realizzati al 100% in cotone.
  • Evitare le taglie troppo giuste. In estate, gi abiti molto attillati possono riscaldare troppo il bebè e provocargli un’eruzione cutanea. Per questa ragione si raccomanda di usare vestiti più grandi di due taglie rispetto a quella giusta.
  • Dimenticare per un momento gli accessori. Anche se vestire i piccoli con scarpe e lacci può rappresentare una tentazione, la cosa migliore è aspettare un po’ di tempo. Molti bebè fanno fatica ad abituarsi a indossare vestiti: gli accessori, quindi, possono dare loro ancora più fastidio.
  • Mantenerli caldi. Un bebè deve sempre sentirsi caldo al contatto, senza che sudi o mostri un arrossamento delle guance. In questi casi, bisogna scoprirlo per qualche minuto, oppure dargli un po’ di latte materno, in modo da rinfrescarlo.
Per i genitori, preparare i vestiti per il bebè in arrivo può rappresentare un compito difficile

Attività estive per i neonati

Durante i loro primi giorni di vita, i neonati richiedono molte attenzioni, perché i loro anticorpi stanno iniziando a formarsi. Per questo motivo, gli specialisti raccomandano che vengano tenuti in casa almeno per i primi 28 giorni dopo la nascita.

Dopo questo periodo, il bebè potrà visitare i parchi soleggiati seguendo le indicazioni del medico. Non bisogna dimenticare di proteggere la testa e le estremità dei piccoli. È importante anche mantenerli idratati con il latte materno e tenerli lontani dall’esposizione diretta alla luce del sole.

Categorie: Neonati Tags:
Guarda anche