Tecniche per facilitare il parto

· 10 settembre 2017

Il travaglio comincia quando la futura mamma sta per dare alla luce il bambino e si suddivide essenzialmente in tre fasi: prima, durante e dopo le contrazioni. Applicare le tecniche per facilitare il parto adeguate ad ogni fase renderà il processo meno traumatico, facilitando la nascita del bambino.

 

È difficile calcolare quanto tempo potrebbe durare il travaglio, poiché ogni donna ha un organismo diverso. Inoltre potranno incidere fattori come la dimensione e la posizione del bambino, l’intensità e la frequenza delle contrazioni.

La rottura delle acque è considerata la fase attiva del parto, sebbene dopo di ciò esista la possibilità che passino ore di contrazioni preparatorie prima che la cosa si concretizzi. Ogni gravidanza ha le sue caratteristiche. Di seguito presentiamo un insieme di tecniche e raccomandazioni che si possono applicare ad un parto con parametri normali.

Tecniche prima del travaglio

Alcune tecniche rendono il parto meno doloroso e molto più rapido. Alcune di queste consistono in routine che combinano lo svolgimento di un’attività fisica, una dieta bilanciata, abbondante idratazione (almeno 8 bicchieri d’acqua) e 8 ore di sonno al giorno.

Donna incinta

  • Attività fisica. Per le donne incinte, praticare attività fisica spesso offre il beneficio di parti brevi e poco traumatici, data la costante stimolazione del collo uterino. Alcuni esercizi come quelli di pilates, kegel, yoga, nuoto, camminare o avere rapporti sessuali facilitano lo svolgimento del parto.
  • Dieta bilanciata. Curare l’alimentazione evita scompensi e complicazioni durante il travaglio. Per questa ragione bisogna impegnarsi a consumare frutta e verdura ben lavate, carni magre preferibilmente alla griglia e almeno 1 litro d’acqua al giorno per rimanere idratate.
  • Riposo. Riposare almeno 8 ore al giorno favorisce lo sviluppo del bambino, evita cambiamenti bruschi di umore e impedisce di reagire lentamente dinanzi agli eventi quotidiani.
  • Dormire rilassa, allontana le angosce e aiuta a liberare gli ormoni della crescita, facendo sì che il vostro corpo sia pronto per il dolce arrivo.

Tecniche per facilitare il parto durante le contrazioni

Applicare le tecniche seguenti permette di ridurre la durata del travaglio.

  • Distrarsi ascoltando musica, guardare un film o un video può rendere le ore di travaglio trascorrano più rapide e piacevoli.
  • Una doccia tiepida permette di rilassare i muscoli tesi e allevia il dolore delle contrazioni, contribuendo a facilitare il parto.
  • Sistemare la posizione facendo un po’ di stretching può alleviare la tensione e l’ansia.
  • La stimolazione dei capezzoli può provocare la secrezione dell’ossitocina, che provoca le contrazioni dell’utero.
  • La respirazione lenta aiuta il rilassamento durante le contrazioni.
  • Un massaggio, oltre a rilassare, libera endorfine: chi ve lo farà vi farà sentire il suo coinvolgimento.
Futuri genitori ridono

Tecniche dopo le contrazioni

Iniziato il travaglio, far oscillare i fianchi e inclinarsi in avanti aiuta a spingere il bambino verso l’esterno. Farlo controllando la respirazione quando necessario velocizza e facilita la nascita del bambino.

Essere al corrente di quello che succede placherà le vostre ansie: non esitate a chiedere al medico di spiegarvi cosa sta accadendo.

Infine, è dimostrato che scegliere una buona compagnia, che sia il vostro compagno o un familiare, aiuta ad avvertire un sostegno supplementare e porta ad una rapida evoluzione del parto.