L’origami indovino delle emozioni

· 4 Maggio 2019
Vi ricordate quel famoso gioco di carta per bambini, chiamato origami indovino? Ebbene oggi ve ne presentiamo uno che però ha come protagonista le emozioni.

L’origami indovino delle emozioni è un modo intelligente per aiutare i bambini a esprimere ciò che sentono attraverso un gioco. Grazie ad esso, i vostri figli impareranno a dare un nome a ciò che sentono e sarà anche un’eccellente occasione per trascorrere del tempo in famiglia, lontano da TV e tablet.

Se volete sapere come aiutare i piccoli di casa a comunicare meglio le loro emozioni ed essere più assertivi, vi spiegheremo come costruire e personalizzare il vostro origami indovino delle emozioni.

Bambini ed emozioni

Quasi ogni giorno, mamma e papà chiedono ai propri figli di raccontargli com’è andata la giornata ma, in cambio, ottengono solo qualche mugugno e poche frasi pronunciate con pigrizia. Non è sempre facile parlare delle proprie emozioni, anzi, a volte è decisamente faticoso. Come quando si deve raccontare un episodio successo al collegio che richiede molte spiegazioni. Per riuscire a ottenere informazioni dai vostri figli, vi suggeriamo un trucco: l’origami indovino delle emozioni.

È il tipico gioco di origami a cui sicuramente anche voi avete giocato, più di una volta. In questo caso, però, verrà inserita una variante molto particolare. Nel vostro origami indovino, infatti, inserirete i nomi di diverse emozioni di base e un invito a spiegare le situazioni in cui questi sentimenti affiorano.

Preparazione di un gioco origami indovino

L’origami indovino può essere adattato alle esigenze di ogni famiglia. Se i bambini sono molto giovani, potrete semplicemente disegnare icone che rappresentano quelle emozioni. Se sono più grandi, possono essere nominati e accompagnati da un esempio pratico: la chiave sta nel creare un collegamento con ciò che i piccoli di casa sentono.

Come si gioca all’origami indovino?

È importante chiarire che non ci sono emozioni buone o cattive, che tutte sono valide e che, come esseri umani, tutte verranno sperimentate in un determinato momento della vita. L’obiettivo è che con questo gioco i bambini imparino a gestire le proprie emozioni e non a rifiutarle o a eluderle. Da qui l’importanza di conoscerle e imparare a “riconoscerle”.

Se non ricordate come si costruisce un creare un collegamento, nessun problema: vi aiuteremo a ricordare come farne uno nuovo. Avrete solo bisogno di un cartoncino o un foglio di carta. Una buona idea è costruirlo assieme ai vostri figli, per familiarizzarli con questa bellissima arte millenaria giapponese.

  • Tagliate il cartoncino in modo che abbia una forma quadrata.
  • Piegate il foglio in modo che l’angolo destro finisca su quello sinistro e viceversa.
  • Ora, girate ogni angolo verso il centro e capovolgete il cartoncino.
  • Continua a piegare nuovamente gli angoli verso il centro.
  • Scrivi i numeri dall’1 all’ 8 in ciascun triangolo e incollate l’emoticon di ciascuna emozione all’interno.
  • Infine, piegate il foglio a metà e infine unite i lati.
  • Mettete dentro le dita e iniziate a giocare!
Quattro lati del gioco origami indovino

Emozioni di base

Su Pinterest troverete diversi esempi di origami indovino, da scaricare e stampare. Giocando a far apparire le frasi collegate alle emozioni, aiuterete i bambini a identificare ciascuna di queste emozioni e a fare un gesto che le rappresenti o fare qualche esempio. Anche se può sembrare un passatempo banale, in realtà possiede un enorme valore terapeutico e didattico.

Si tratta di un piccolo stratagemma che genitori e maestri possono utilizzare, per aiutare i piccoli ad imparare ad esprimersi correttamente, ad accettare ciascuna delle emozioni che sentono, rendendoli consapevoli del fatto che è assolutamente normale sentirle.

Non è mai troppo presto per lavorare con loro su questi aspetti, se saprete adattarli alla loro età. L’origami indovino delle emozioni è solo uno dei tanti giochi che esistono e che consentono di  migliorare il rapporto tra bambini ed emozioni. In più, sarà un modo per passare del tempo insieme e conoscere meglio aspetti del carattere e della personalità dei piccoli di casa.

Celdrán, J., & Ferrándiz, C. (2012). Reconocimiento de emociones en niños de educacion primaria: Eficacia de un programa educativo para reconocer emociones. Electronical Journal of Research in Educational Psychology. https://doi.org/10.2307/1126209

Oros, L. B., & Fontana Nalesso, A. C. (2015). Niños socialmente hábiles: ¿Cuánto influyen la empatía y las emociones positivas? Interdisciplinaria. https://doi.org/10.16888/interd.2015.32.1.6

Ramírez Lucas, A., Ferrando Prieto, M., & Sainz Gómez, M. (2015). ¿Influyen los estilos parentales y la inteligencia emocional de los padres en el desarrollo emocional de sus hijos escolarizados en 2ociclo de Educación Infantil? Acción Psicológica. https://doi.org/10.5944/ap.12.1.14314