Trasformate la felicità di vostro figlio nella vostra?

· 11 novembre 2018
Trasformare la felicità di vostro figlio nella vostra non aiuterà nessuno dei due. Oggi ve ne parleremo per evitare che assumiate questo atteggiamento sbagliato.

Nonostante avere un figlio sia una delle esperienze più belle per un genitore, ciò non significa che si debba confondere la felicità del bambino con la propria. La nostra intera esistenza non deve girare sempre intorno a lui.

Anche se avere un figlio è importante, sebbene la sua felicità e il suo benessere saranno la vostra prima preoccupazione, continuerete ad essere voi stessi, e lui continuerà ad essere se stesso. Due persone distinte.

Cosa succede quando un genitore basa la propria felicità sul benessere del proprio piccolo? Ciò può provocare seri problemi psicologici ad entrambi.

Non confondete la vostra felicità con quella di vostro figlio

Fin dalla nascita, il vostro bambino avrà il proprio corpo, una sua personalità e un suo modo di vedere il mondo.

madre con figlio al parco

Anche se condividete con lui i geni e molte similitudini, ogni persona è diversa e dovete rispettare questo semplice fatto. Un genitore deve avere chiaro questo concetto, altrimenti il problema diventerà grave.

Eccesso di dipendenza

Se un genitore ama troppo suo figlio proteggendolo eccessivamente, in realtà non lo sta agevolando. Questi bambini imparano a dipendere dai proprio genitori per ogni cosa, non acquisendo autonomia e tardando a svilupparsi psicologicamente.

Un bambino troppo protetto è meno responsabile, molto più tiranno ed esigente e, soprattutto, tremendamente insicuro di se stesso. Nel momento in cui inizierà a socializzare, tutto questo lo penalizzerà.

Che ne è della vostra vita?

E voi, non avete una vita? Non dimenticate che un genitore, per quanto tempo dedichi a suo figlio, per quanto lo ami e per quanto desideri la sua felicità, ha i propri interessi. Un partner, una famiglia, gli amici, etc.

In questo senso, è positivo prendervi cura di chi vi circonda, poiché loro faranno altrettanto con voi. Ciò vi permetterà di riposare e di avere più tempo per voi stesse.

Inoltre, non dimenticate che un giorno il vostro bambino se ne andrà perché diventerà grande. Immaginate di esservi dedicate così tanto a lui che ora tutto il vostro mondo è la sua felicità. Quando resterete sole, come farete?

Insoddisfazione

L’altro grande problema di trasformare la vostra felicità in quella di vostro figlio, è l’insoddisfazione che ciò può procurare in lui. Anche se inconsciamente, le vostre frustrazioni e i vostri sogni potrebbero proiettarsi sul piccolo.

È importante che un bambino sia autonomo, che abbia i propri obiettivi e che si senta libero di scegliere. 

Voi dovete essere la sua guida, ciò che lo tiene ancorato alla realtà e i suoi confidenti. Le disillusioni sono vostre, non sue. Il piccolo deve scoprire il mondo a poco a poco e a modo suo. Non cercate di fargli fare ciò che voi non siete riusciti a realizzare, specialmente se non lo desidera.

mamma con bimbo in braccio

È importante che i genitori accettino i figli così come sono, e non come vogliono che siano. Sono degli esseri meravigliosi che vi ameranno incondizionatamente, però non sono voi. Ciò che vi rende felici potrebbe non rendere contenti loro. La vostra felicità non deve essere sempre anche la loro.

Donategli una bella vita, aiutateli ad essere autonomi, amabili e critici, però non basate tutta la vostra esistenza su di loro. Dovete abbracciare la felicità ma ognuno con il proprio modo di essere, accettando le diverse personalità e capendo che tutti possono vivere con comprensione e complicità.