Come monitorare la salute della cervice?

La revisione della cervice può fornirci dati importanti sul nostro ciclo mestruale. Successivamente, ti diciamo come farlo.
Come monitorare la salute della cervice?

Ultimo aggiornamento: 28 giugno, 2022

La cervice è la parte inferiore dell’utero che è collegata alla vagina. Questa struttura è sensibile ai cambiamenti che iniziano a verificarsi durante il ciclo mestruale, quindi conoscerne l’anatomia e le caratteristiche può essere di grande aiuto, soprattutto se volete rimanere incinte. Ma come monitorare la salute della cervice?

Per riuscirci, è necessario un esame approfondito e il rilevamento dei segnali che suggeriscono che siete nel vostro periodo fertile. Ma sapete come controllare la cervice? Ne parliamo nello spazio seguente.

È importante monitorare la salute della cervice?

La cervice, nota anche come collo dell’utero, è la parte più bassa dell’utero. Ha una forma cilindrica, che collega l’utero alla vagina. Il suo tessuto è fibromuscolare e misura tra 2,5 e 3,5 centimetri, anche se questo può variare a seconda dell’età della donna.

La cervice cambia leggermente la sua anatomia e le sue caratteristiche durante il ciclo mestruale e anche durante la gravidanza. Lo fa attraverso cambiando posizione e compattezza, oltre al fatto che secerne del fluido cervicale dalle sue cellule.

Per questo motivo è fondamentale conoscere le caratteristiche della cervice e controllarla periodicamente, soprattutto se volete essere guidate dai suoi cambiamenti per favorire la gravidanza.

Quando si passa attraverso la fase dell’ovulazione, la cervice diventa morbida, si apre, diventa umida e si sposta più in alto.

Cosa tenere in considerazione prima di controllare la cervice?

Determinare la posizione della cervice è una pratica che vi aiuterà a determinare i quale fase del ciclo siete più fertili e, in questo modo, a calcolare il tempo dell’ovulazione. Prima di tutto, dovete tenere conto di alcuni aspetti per eseguire la palpazione:

  • Prendetevi del tempo, poiché comprendere l’anatomia del collo non è un compito facile. Dovrete ripetere più volte per rilevarne le modifiche.
  • Se avete bisogno di pratica è una buona idea controllare spesso la cervice, anche se sai che non stai ovulando. In questo modo potrete confrontare le differenze durante il ciclo mestruale.
  • Controllate la posizione della cervice ogni giorno alla stessa ora. Potete farlo durante la doccia o al mattino.
  • Non controllare la posizione della cervice durante o dopo il rapporto sessuale, poiché cambierà la sua posizione in base al livello di eccitazione.
fase luteale
Se vuoi conoscere meglio i tuoi giorni fertili, puoi integrare il metodo del calendario con i segni fisici del tratto genitale.

Come controllare la salute della cervice?

Se volete controllare la cervice, per confermare l’ovulazione o perché volete iniziare a saperne di più sulla sua anatomia, è importante che siate rilassate. Trovate un posto comodo, un momento senza fretta e seguite i passaggi giusti per localizzare e registrare la posizione della vostra cervice.

Passo dopo passo per controllare la cervice

  1. Trovtea un posto comodo e tranquillo per eseguire la pratica.
  2. Lavate bene le mani con acqua e sapone. L’igiene vaginale impedisce l’introduzione di microrganismi patogeni all’interno dell’organo. Se hai un’infezione genitale in corso, aspetta che sia completamente scomparsa prima di sottoporti al test.
  3. Tagliate o limate le unghie per questo controllo per evitare graffi o altre lesioni alla cervice o al canale vaginale.
  4. Trovate una posizione comoda che ti permetta di raggiungere facilmente la cervice. Puoi accovacciarti, sederti sul water o appoggiare una gamba sul bordo della vasca. Se lo desideri, puoi anche usare del lubrificante.
  5. Inserite l’indice o il medio nella vagina con il palmo rivolto verso l’alto. Fate scorrere il dito fino alla fine del passaggio vaginale, dove sentirete un muro con un contorno circolare. In esso rileverai una rientranza rotonda e ferma o una fossetta nel mezzo: l’os cervicale esterno.
  6. Individuate la cervice e prendete nota della sua posizione.
  7. Valutate come si presenta al tocco. Cercate di capire se è di lato o centrata e se è leggermente aperta o completamente chiuso.

Cosa possiamo capire da questa pratica?

L’obiettivo dell’esame dell’area genitale interna è determinare le seguenti informazioni:

  • Posizione cervicale: se non state ovulando, occuperà una posizione inferiore. Lo noterete inserirendo il dito nella vagina fino alla prima falange, poiché sarà più facile trovare la cervice. Se state ovulando, dovrete inserire il dito fino in fondo nella vagina per sentirlo. La cervice diventa più alta e più difficile da raggiungere in questo momento.
  • Apertura cervicale: per monitorare la salute della cervice, controllate se l’apertura cervicale è chiusa o aperta. Prima e durante l’ovulazione, la cervice sarà leggermente aperta, proprio come prima e durante le mestruazioni. Nel periodo non fertile del ciclo sarà totalmente chiuso.
  • Tonicità del tessuto cervicale: durante l’ovulazione, dovreste percepire una cervice più morbida, la consistenza del lobo dell’orecchio. Ciò si verifica perché l’aumento degli estrogeni in questa fase ammorbidisce la cervice. Al contrario, nel periodo non fertile è sodo come la punta del naso.
  • Localizzazione della fessura: nella fase fertile, la cervice è centrata, in modo da facilitare il passaggio degli spermatozoi. Nel periodo non fertile del ciclo mestruale è possibile che questa fessura si trovi leggermente ai lati.
  • Muco cervicale: durante l’ovulazione, la cervice secerne un liquido cervicale abbondante, limpido e acquoso, che aiuta lo sperma a passare dal canale vaginale all’utero. Se, invece, non c’è ovulazione, il muco cervicale diventa denso e scarso in modo da fungere da barriera per impedire agli spermatozoi di entrare in questa cavità.
Controllare la salute della cervice.
Conoscere il proprio corpo e imparare a rilevarne i segnali ci consentirà di individuare più facilmente i nostri giorni fertili.

Come sta la mia cervice durante la gravidanza?

Dopo il concepimento, la cervice rimane alta e morbida. Il sistema cervicale esterno si chiude completamente e rimane tale per tutta la gravidanza.

Dopo un po’, la cervice diventa soda e si sigilla completamente con la formazione del tappo mucoso. Questa struttura protegge il bambino dalle infezioni e dagli agenti nocivi dall’esterno. Nell’ultima fase della gravidanza, la cervice cambia di nuovo (si ammorbidisce, si accorcia e si dilata) per far uscire il bambino.

A proposito di screening cervicale: come monitorare la salute?

Tieni presente che, sebbene la cervice possa essere controllata durante la gravidanza, questa pratica deve essere approvata dal medico, a causa del rischio di infezioni accidentali. Si raccomanda che lo specialista esegua l’esame vaginale.

Ma se state cercando di rimanere incinta, uno screening cervicale regolare può darvi informazioni utili sul ciclo mestruale. Quindi, imparate a interpretare i segnali del vostro corpo e rileverai capirete bene in che fase del ciclo vi trovate.

Potrebbe interessarti ...
Perché piangiamo quando abbiamo le mestruazioni?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Perché piangiamo quando abbiamo le mestruazioni?

Perché piangiamo quando abbiamo le mestruazioni? Leggete questo articolo per trovare tutte le risposte di cui avete bisogno per comprendere questo ...