5 caratteristiche dei padri assenti

· 28 ottobre 2017

La figura paterna è fondamentale per il benessere dei bambini. L’amore, il sostegno, l’autorità e l’esempio dei papà sono insostituibili. Per questo motivo, i padri assenti generano lacune e ferite che si manterranno persino nella vita adulta e influenzeranno le relazioni, la personalità e l’autostima dei figli.

Al padre è stato dato, erroneamente, un ruolo secondario o antagonista nella famiglia e nella crescita dei figli. Un ruolo in cui è sufficiente fornire un sostegno finanziario. In realtà non è affatto così.

Uno studio della National Fatherhood Initiative delinea gli effetti dell’assenza del padre per i bambini: affettivi, di relazione, sociali, economici e persino la salute fisica e mentale. È un problema di interesse pubblico che costa agli Stati Uniti 100 miliardi di dollari l’anno in programmi sociali ed educativi per rimediare all’assenza paterna.

A volte i padri non ci sono non perché non vogliono, ma perché non possono, non sono in buoni rapporti con l’ex partner o, ad esempio se sono militari o medici, devono essere al servizio degli altri e viaggiare spesso lontano da casa.

Le madri e la società dovrebbero dare al padre il ruolo che gli corrisponde nella crescita dei figli. In questo modo promuoveremo la paternità con responsabilità e impegno. Il padre deve iniziare a considerarsi essenziale nella vita dei figli e fare il possibile per evitare le seguenti caratteristiche. 

5 caratteristiche dei padri assenti

Il lavoro prima di tutto

Ci sono e non ci sono. Si dedicano al lavoro 12 ore al giorno e vedono i loro figli solo pochi minuti. Al mattino, quando li lasciano a scuola e di notte, quando già stanno dormendo e non possono né giocare né parlare.

Questo tipo di assenza oggi è molto comune. La domanda materiale e la necessità di migliorarsi professionalmente mettono a rischio la famiglia e il legame coi bambini.

In questo caso, l’equilibrio è la chiave. La qualità del tempo condiviso potrebbe compensare alla mancanza di momenti disponibili. Se vi identificate in questo tipo di padri assenti cercate di compensare i vuoti con presenze virtuali come chiamate, messaggi di posta elettronica, gruppi familiari di messaggistica istantanea, reti sociali.

In questo modo avrete un’interazione con la vostra famiglia. Nei weekend o nel tempo che passate a casa, staccate da lavoro, cellulare, email e dedicatevi al 100% ai vostri figli.

Mancanza di empatia

I padri assenti fisicamente o emotivamente non provano empatia o hanno poca connessione emotiva con i figli e chi li circonda. Sono edonisti e mantengono relazioni superficiali prive di profondità.

Questo tipo di padre, di solito, non è vicino ai figli perché non vuole. La paternità è una cosa lontana e fugge dagli impegni. Non agisce considerando gli altri né prova a mettersi nei panni di un’altra persona (partner o figli).

Chi ha tali caratteristiche solitamente fugge dalle responsabilità di essere genitore o mantiene deboli legami affettivi con i figli, delegando l’educazione alla madre.

Padri assenti: una sofferenza per i figli.

Immaturità emotiva

Questa caratteristica è un altro motivo per un uomo di essere assente e non assumere con amore l’impegno di essere padre. Le persone immature emotivamente hanno difficoltà a relazionarsi, fuggono e temono compromessi.

L’immaturità emotiva può essere dovuta a traumi infantili o adolescenziali, alla ripetizione di ruoli poco sani come quello di un padre disinteressato nella cura dei figli.

La maturità emotiva, come la maturità fisica, si raggiunge. È uno stato che ti permette di essere felice e di sentirti pieno, di stabilire relazioni sane ed equilibrate. Ha paura di crescere, vive come se fosse un adolescente e non sa esprimere efficacemente le sue emozioni.

Irresponsabilità

Non provvede al mantenimento del figlio, non è presente quando ha problemi di salute, non lo segue nei suoi successi. Semplicemente non c’è. Il padre irresponsabile è una macchina da orfani. Decide di ignorare la paternità o di metterla in questione per sfuggire alla responsabilità di crescere un figlio.

Egoismo

Il padre egoista dimentica che deve dedicarsi ai figli in una certa misura. Fa piani di vita senza considerare le opinioni dei figli o mette altre priorità al di sopra della sua famiglia.