5 consigli per andare in spiaggia con un neonato

· 23 agosto 2018
Per andare in spiaggia con un neonato dovete prendere in considerazione molti aspetti. Tra le altre cose, la crema solare, le attenzioni da avere per proteggere la sua pelle dalla sabbia e i gli strumenti di base per il suo intrattenimento e il suo benessere.

Con l’arrivo di un neonato, una giornata in spiaggia acquista un significato completamente diverso. Perciò, in questo articolo cercheremo di darvi alcuni consigli per andare in spiaggia con un neonato e godervi una giornata libera da problemi.

La prima cosa che dovete sapere è che i giorni in cui vi sdraiavate solamente al sole a godervi l’aria fresca sono finiti. Al loro posto, l’arrivo del bambino vi permette di passare del tempo guardando il vostro piccolo mentre si gode degli innumerevoli benefici che la spiaggia e il suo clima possono offrirgli.

Tuttavia, non potete rilassarvi completamente; tra le altre cose, dovrete stare attente a come proteggere la sua pelle sensibile dall’esposizione del sole. Questo significa che andare in spiaggia con un neonato richiede pianificazione e organizzazione.

5 consigli per andare in spiaggia con un neonato

Se avete deciso di andare in spiaggia con un neonato per la prima volta, vi raccomandiamo di dare un’occhiata a questa lista. Qui c’è tutto quello che dovete sapere!

1. Borsa da spiaggia

Se desiderata andare in spiaggia con un neonato, dovete andarci ben equipaggiate per far sì che niente vi colga impreparate. Per fare ciò, dovrete portarvi una borsa da spiaggia con le seguenti cose necessarie per la cura del neonato:

  • Un asciugamano grande per cambiare i pannolini e permettere al bambino di giocarci sopra.
  • Occhiali da sole per bambini con una buona protezione.
  • Una t-shirt e una maglietta leggera a maniche lunghe.
  • Pantaloni.
  • Cappello.
  • Protezione solare per neonati.
  • Acqua.
  • Degli snack.

2. Scegliete le ore più fresche per portarlo in spiaggia

Una delle cose più importanti che dovete tenere a mente quando andate in spiaggia con il neonato è che dovete scegliere le ore a minore esposizione solare. Siccome i bambini non possono regolare bene la propria temperatura come accade negli adulti, è meglio andare in spiaggia nelle ore più fresche, in cui i raggi solari sono meno intensi.

Bimba in spiaggia fa i castelli di sabbia

Senza dubbio, i migliori momenti per andare in spiaggia con il neonato sono le prime quattro ore dopo l’alba e le ultime tre ore prima del tramonto.

3. Crema solare

Uno degli elementi fondamentali per quando si va in spiaggia è la crema solare. Vi raccomandiamo di evitare che i bambini con meno di 6 mesi di vita si espongano direttamente al sole, per cui cercate di utilizzare un cappellino, una maglia a maniche lunghe e un parasole.

Vi consigliamo di utilizzare la protezione solare per neonati solo nelle zone della pelle che sono esposte al sole, come possono essere il viso o il dorso delle mani.

Allo stesso modo, per i bambini dai 6 mesi in poi, si raccomanda di applicare la crema solare 30 minuti prima dell’esposizione al sole e di applicarla nuovamente ogni 1-2 ore. Potete persino considerare l’abitudine di metterla tutte le mattine durante i mesi estivi.

“Se andate in spiaggia con vostro figlio, non potete rilassarvi completamente; tra le altre cose, dovrete stare attente a come proteggere la sua pelle sensibile dall’esposizione del sole e dalla sabbia.”

4. Proteggerlo dalla sabbia

Un altro dei nostri consigli è di fare attenzione alla sabbia. Questo implica il fatto di non lasciare il bambino nudo in spiaggia; la sabbia può irritare la fragile pelle del neonato. Per le bambine, la sabbia può persino causare una vulvite.

Inoltre, la sabbia nasconde una grandissima quantità di batteri che possono causare infezioni. Per questo motivo, se notate che il bambino ha della sabbia nel pannolino, dovete rimuoverla con un panno umido.

Al contrario, se vedete il neonato mangiare la sabbia, non dovete andare nel panico, perché è una cosa che accade molto spesso. Fate in modo che sputi e risciacquategli la bocca con un po’ d’acqua.

Bambino gioca con la sabbia

5. Fate in modo che sia divertente per lui e facile per voi

Se desiderate che il neonato si goda un po’ l’acqua in tranquillità, potrebbe essere una buona idea portare una piscinetta gonfiabile in spiaggia, metterla sotto l’ombrellone e riempirla d’acqua in modo che il bambino possa divertirsi con i suoi giocattoli da spiaggia preferiti.

Certamente, è un ottimo modo per far sì che il neonato abbia un primo contatto con l’acqua salata, che vi permette comunque di rilassarvi mentre il piccolo entra ed esce dalla piscina. Non dimenticate di mettere il bambino sotto all’ombrellone, in modo da rendere minima l’esposizione al sole.

Allo stesso modo, per i neonati con meno di 6 mesi di età, vi raccomandiamo di portare una culla da spiaggia portatile con parasole. Questi modelli permettono di proteggere il bambino dal sole e di garantire una buona ventilazione per mantenerlo fresco.

Per concludere, speriamo che la nostra lista di consigli per andare in spiaggia con un neonato vi sia stata utile. Vi esortiamo a mettere in pratica queste precauzioni in modo da poter apprezzare una delle esperienze più belle che può darvi la maternità all’arrivo dell’estate.