7 giochi da fare insieme al neonato

Quando il neonato ha compiuto due mesi dalla nascita, può iniziare ad apprezzare molti più giochi da fare insieme ai genitori. Arrivati a questo punto, avrete già superato molte notti insonni ed vi siete abituati a una routine ogni giorno più sopportabile. Inoltre lui passa più tempo sveglio rispetto a prima, per cui può interagire molto di più.

Uno dei giochi da fare insieme al neonato più facili è sorridere. A questa età è molto probabile che il neonato cominci a sviluppare il cosiddetto sorriso sociale; e che lo faccia è un grande progresso per la maggior parte dei genitori. Avete l’opportunità di sviluppare questa abilità ogni volta che prendete il bambino nel vostro grembo e gli parlate o gli sorridete. Mentre lo fate, lui reagirà al solo ascoltare la vostra voce e al vedere il vostro viso.

Un altro semplice gioco è mettere il neonato a faccia in giù. Stare in questa posizione lo aiuterà a rafforzare i muscoli della schiena e del collo. Mettetelo a pancia in giù su una coperta stesa sul pavimento. Fatelo sdraiare appoggiandolo sulle braccia e assicuratevi che non abbia delle pieghe della coperta o dei giocattoli vicino al viso. Ora osservatelo mentre cerca di alzare la testa e di muoverla da un lato all’altro. Potete cominciare a praticare questo esercizio con sessioni che durino tra 3 e 5 minuti al giorno. Aumentate gradualmente la durata di ogni sessione.

Inoltre, potete mettere il neonato a faccia in su sul letto e, sempre facendo attenzione, ad esempio aprite e chiudete, allungate e piegate le sue braccine e le sue gambine (fino a dove potete). Un altro gioco divertente prevede di cucirgli dei sonagli a un paio di ciambelle per capelli e mettergliele poi alle caviglie o ai polsi mentre si muove sul letto. State attente che i sonagli non abbiamo bordi che potrebbero ferire la sua pelle.

Uno dei giochi da fare insieme al neonato

Stimolare i suoi sensi

A questa età il neonato sta cominciando a esplorare il mondo e per questo motivo tutto gli sembra nuovo e divertente. È molto facile stimolare i sensi attraverso dei giochi da fare insieme al neonato che siano semplici e delicati. Ad esempio, potete fare le bolle di sapone, questo lo aiuterà a stimolare la vista e sicuramente una parte del suo corpo. State attente che le bolle di sapone non gli scoppino in faccia in modo che non si spaventi e non si bagni.

Per stimolare il senso della vista in modo permanente è molto importante che stabiliate un contatto visivo con lui ogni volta che lo avete vicino. E se desiderate stimolare il suo udito, la cosa più semplice che potete fare è cantargli qualche ninna nanna o una canzone che vi piace e che gli possa piacere, che sia delicata. Inoltre, potete condividere momenti di intimità con lui, ascoltando la stessa musica che avete ascoltato durante la gravidanza. Questo tenero esercizio lo farà sentire più sicuro.

Cercate di scegliere canzoni allegre quando lo vedete più all’erta. Se invece lo vedete stanco o agitato potete mettergli della musica più dolce per tranquillizzarlo. E se al vostro bambino piacciono i giochi divertenti, allora potete avvicinargli qualche giocattolo sonoro o muovergli i suoi sonaglini sopra, sotto o di lato. Potete anche registrare i suoi mormorii e rumori e fare in modo che li ascolti mentre li riproduce con la voce e li imita.

Una mamma ride insieme a suo figlio

Semplici giochi da fare insieme al neonato

Baciarlo e abbraccialo, oltre che a diventare un’adorabile abitudine, è un’attività che stimola il senso del tatto del neonato. Potete accarezzarlo e lasciare che anche lui vi tocchi mentre lo chiamate per nome o parlate con lui, stabilendo sempre un contatto visivo.

Anche l’ora del bagnetto può essere un momento per mettere in pratica dei giochi per il neonato. Quando gli fate il bagno potete fargli sentire diverse consistenze. Aiutatevi con una spugna, il sapone, l’acqua e l’olio. Questo per fare in modo che vostro figlio possa sentire diverse consistenze e anche diverse temperature.

Alla fine della giornata, potete cullarlo nelle vostre braccia mentre siete su una sedia a dondolo. E quando crescerà un po’ – già dopo due mesi dalla nascita – sarà il momento ideale per iniziare la routine di leggere dei racconti prima di dormire. Leggere una storia a vostro figlio lo aiuterà ad addormentarsi molto più velocemente, soprattutto se lo si fa dopo una giornata in cui ha imparato e si è divertito moltissimo.

Guarda anche