L’abbandono emotivo nei bambini

· 6 dicembre 2018
L'abbandono emotivo nei bambini è un male molto diffuso e dalle gravi conseguenze. Ecco quali sono le cause e come è possibile evitarlo.

L’abbandono emotivo nei bambini è dannoso quanto quello fisico. Chi riceve poco affetto soffre tanto quanto chi viene privato del cibo e di un tetto. Da sempre, è noto che l’opulenza non porta la felicità e che il denaro non compra l’amore.

Anche quando questi concetti sono diffusi in maniera capillare e vengono pronunciati da ogni bocca, non entrano però a fare parte della consapevolezza di tutte le persone. Ancora peggio, spesso non vengono nemmeno presi in considerazione.

Oggi vi parleremo dell’abbandono emotivo nei bambini, uno dei mali della nostra epoca.

Cause dell’abbandono emotivo nei bambini

Le famiglie crescono ogni giorno, così come le loro necessità. Se in passato possedere un’automobile, un telefono fisso, vestiti, scarpe e cappotti per proteggersi dal freddo, cibo sufficiente per non soffrire la fame e un giocattolo da dare al bambino per Natale rappresentava un lusso, oggi non è più così.

Nessuno si accontenta di così “poco”. Per poter vivere mediamente bene, alle famiglie di oggi serve di più.

D’altra parte, esiste anche la realizzazione personale e professionale degli adulti. Tutti desiderano entrare in competizione e rimanere in gara, occupare posti più in alto, ottenere il riconoscimento da parte del capo e l’aumento di stipendio, acquisire nuove conoscenze e abilità, essere riconosciuti in pubblico come persone dalle enormi capacità, essere i migliori nel proprio campo.

Tutti desiderano sentirsi utili, indispensabili, ammirati… Inoltre, la tecnologia li mantiene sempre vigili, attenti a ciò che accade nel mondo. Grazie a essa, sono sempre rintracciabili e in costante interattività con gli altri.

Chi viene visto attraverso il monitor o il telefono cellulare diventa più importante e viene sentito più vicino di chi dorme nella stanza accanto.

Il mondo prosegue lungo la sua strada e la necessità di stare al passo coi tempi è così irrinunciabile che le persone si dimenticano dei figli che dipendono da loro. Il legame emotivo con la famiglia diventa privo di valore. Padri e figli invecchiano senza nemmeno conoscersi.

L'abbandono emotivo nei bambini è considerato una forma di maltrattamento infantile

Conseguenze dell’abbandono emotivo nell’infanzia

Dovete sapere che l’abbandono emotivo nei bambini viene considerato una forma di maltrattamento infantileche, come qualunque maltrattamento subito in questa fase della vita, comporta conseguenze fatali.

  • I bambini che soffrono di abbandono emotivo hanno spesso difficoltà nell’apprendimento e nella vita scolastica. Fanno fatica a prestare attenzione alla maestra e concentrarsi.
  • Questi piccoli sviluppano un sentimento di perdita e abbandono che, spesso, li fa cadere in depressione. Vengono invasi dalla tristezza, dalla negatività e dal pessimismo.
  • Allo stesso modo, diventano vulnerabili a disturbi dell’alimentazione come l’anoressia e la bulimia.
  • Sono dotati di una bassa autostima e di un enorme bisogno di essere accettati e sentirsi amati da coloro che li circondano.
  • I bambini che soffrono di abbandono emotivo diventano vittime di altri bambini, perché vengono maltrattati da loro, oppure perché usati per commettere azioni imprudenti o illegali.
  • Possono essere avviati in età precoce al consumo di sostanze illegali e all’abuso di droghe legali.
  • Alcuni diventano ribelli. Altri, invece, timidi e sottomessi.
Per mettere fine all'abbandono emotivo nei bambini, bisogna prestare loro molta attenzione

Come mettere fine all’abbandono emotivo nei bambini?

Per sradicare l’abbandono emotivo nei bambini è sufficiente prestare loro attenzione, dare loro molto affetto e dedicare del tempo da trascorrere con loro.

Se questo è il caso vostro e del vostro piccolo, ascoltate bene. Non vi stiamo chiedendo di gettare via il telefono cellulare, né di rinunciare al vostro lavoro. Niente di tutto ciò. Desideriamo solamente che facciate le seguenti cose:

Parlate di più con vostro figlio

Per lui, i suoi argomenti hanno lo stesso valore che, per voi, hanno i vostri. Sono importantissimi.

Se a voi, per sentirvi felici, basta sedervi ad analizzarli, trovare una soluzione ai vostri problemi, cercare su Internet la risposta ai vostri dubbi e sentirvi dire un “Molto bene!” dal vostro capo, a lui serve qualcosa di più.

Vostro figlio ha bisogno dei vostri consigli. A lui serve che commentiate le sue idee, che gli diate un bacio, una carezza, un abbraccio forte, e che gli diciate quanto lo amate e lo ammirate.

Occupatevi della sua istruzione

Se pagate un insegnante di sostegno che lo aiuti a rinfrescare i suoi studi e a fare i compiti, buon per voi. Non lasciate, però, che sia solo una persona estranea a farsi carico dell’istruzione di vostro figlio. Controllate i suoi taccuini. Avvicinatevi a lui mentre sta studiando e sedetevi un momento per condividere con lui le materie di studio.

Congratulatevi con lui per i suoi voti positivi e premiatelo con il vostro affetto.

Condividete avventure, giochi e passeggiate

Fate insieme tutto ciò che vi piace, tutte le volte che potete. Non è così difficile. E nemmeno avete bisogno di tutte le 24 ore della giornata per cancellare la tristezza che vostro figlio potrebbe provare proprio adesso.

Se state leggendo questo post, vi chiediamo di andare ad abbracciare, baciare e offrire un po’ del vostro tempo al bambino al quale avete appena regalato un moderno e prezioso giocattolo, ma con il quale gioca in camera sua, da solo.