Convivere con un figlio adolescente: ecco alcuni consigli per farcela

L'adolescenza può diventare un vero vortice, ostacolando seriamente la vita familiare. Scoprite come riuscire a convivere con un figlio adolescente.
Convivere con un figlio adolescente: ecco alcuni consigli per farcela
Natalia Cobos Serrano

Scritto e verificato da l'assistente sociale Natalia Cobos Serrano.

Ultimo aggiornamento: 20 gennaio, 2023

Non è un segreto che l’adolescenza sia una fase complicata. Convivere con un figlio adolescente può generare molta instabilità nell’ambiente familiare e, infine, può finire per deteriorare gravemente il rapporto tra genitori e figli. Ecco perché in questo articolo vogliamo proporvi una serie di consigli che contribuiranno alla serenità in famiglia.

Convivere con un figlio adolescente, cosa fare?

1. Mostrate interesse per la sua vita quotidiana

Come in ogni tipo di relazione, è necessario mostrare interesse per gli hobby e gli eventi della vita dell’altro, anche nei rapporti genitori e figli è necessario. Ascoltare e interessarsi all’altro è la chiave per costruire la fiducia nelle relazioni interpersonali.

Gli adolescenti hanno bisogno di sentirsi ascoltati dai loro genitori. Chiedi loro ogni giorno cosa c’è di nuovo o meno nella loro vita: come stanno i loro amici, cosa gli piace fare, ecc. E infine, fategli sapere che possono contare su di voi quando si trovano nei guai.

2. Rispettate il loro spazio

Rispettare il loro spazio, non significa solo rispettare la privacy della loro stanza, ma anche rispettare la privacy da ogni punto di vista.

Come già detto, è bene che chiediate loro delle loro amicizie, dei loro gusti e della loro vita quotidiana. Tuttavia, non dovrebbero condividere tutto con te. Tutti abbiamo bisogno di un po’ di privacy, in particolare gli adolescenti, che sono in una fase in cui hanno bisogno di scoprire e definire se stessi.

Chiavi per vivere con un figlio adolescente.

3. Assicuratevi che il vostro messaggio arrivi

Non importa quante volte ripetiamo o pensiamo di aver espresso chiaramente il nostro ordine o desiderio, non possiamo presumere che il nostro messaggio li abbia raggiunti. Inoltre, non possiamo aspettarci che agiscano senza che noi lo abbiamo preventivamente ed espressamente richiesto, non importa quanto ovvio possa essere per noi.

Evita suggerimenti e raccomandazioni e, naturalmente, ordini e desideri incompiuti. Devi chiedere loro esattamente cosa vuoi che facciano o a cui rispondano o semplicemente vuoi che lo sappiano, ad esempio una data o un appuntamento importante.

4. Esercitate la vostra autorità solo quando necessario

Il pediatra Carlos González consiglia di riservare l’autorità per problemi seri, cioè quando è veramente necessario. Se mostri spesso rabbia e autorità, anche con sciocchezze e banalità, tuo figlio si abituerà a vederti così e penserà che faccia parte della tua personalità.

D’altra parte, se esprimi la tua autorità di genitore solo nei momenti critici e importanti, tuo figlio capirà che si tratta di una questione veramente seria, rendendola più facile da capire.

5. Insegnate loro a cercare il compromesso per convivere con un figlio adolescente

Il fatto che tu e tuo figlio non siate d’accordo su tutto è del tutto normale e, si potrebbe anche dire, salutare. Tuttavia, i confronti durante l’adolescenza possono portare a un vero conflitto familiare. E, senza dubbio, il modo più efficace per risolvere questo tipo di situazione è attraverso la negoziazione.

Insegnargli che i conflitti si risolvono attraverso una sana negoziazione, cioè quella in cui entrambe le parti vincono, è la chiave per vivere con un figlio adolescente. Non solo aiuterà a gestire il conflitto senza danneggiare la tua relazione, ma l’adolescente imparerà anche una serie di abilità sociali molto preziose per la sua futura vita personale e lavorativa.

Chiavi per vivere con un figlio adolescente.

6. Date loro l’opportunità di dire no”

In linea di principio, è vero che i bambini e gli adolescenti devono capire fin dalla tenera età che devono rispettare e obbedire alla madre o al padre per il semplice fatto di esserlo. Tuttavia, dobbiamo anche dare loro l’opportunità di imparare a dire no”, fondamentale per lo sviluppo della loro personalità e del loro pensiero critico.

González sottolinea che gli adolescenti devono imparare che hanno il diritto di dire “no” e, dal canto loro, i genitori devono rispettare i rifiuti dei figli. Inoltre, è salutare per loro essere interrogati, sia per il rapporto bambino-genitore che per la personalità stessa dell’adolescente.

“Ma se insegni a tuo figlio a obbedire sempre e senza fare domande, “perché l’ho detto”, “non rispondermi”, “non voglio sentire più una parola”, come ti aspetti che sappia rifiutare quando ti vengono offerti alcolici, pillole, rapporti sessuali che non vuoi o partecipare a un hooligan?

-Carlos Gonzalez-

Convivere con un figlio adolescente: sforzatevi di conoscerlo e farglielo sapere

Si tende a pensare che l’adolescenza sia una fase di lotta costante contro i genitori. Tuttavia, nonostante questa facciata di apparente freddezza, la realtà è che gli adolescenti, in fondo, hanno bisogno di sentire l’affetto e l’attenzione dei genitori.

Devono sapere che i loro genitori si preoccupano di ciò che possono sentire o pensare e che hanno davvero a cuore la loro vita. In breve, amano sapere che i propri genitori fanno uno sforzo per conoscerli; è dei più grandi segnali d’affetto che apprezzano di più.

Potrebbe interessarti ...
I diritti dei bambini e perché è importante conoscerli
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
I diritti dei bambini e perché è importante conoscerli

Difendere i nostri figli dovrebbe essere sempre una priorità. Oggi vi spieghiamo perché è importante conoscere i diritti dei bambini.




Il contenuto di Siamo Mamme è solo a scopo educativo e informativo. In nessun caso sostituisce la diagnosi, la consulenza o il trattamento di un professionista. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.