Spiegare il metodo scientifico ai bambini: come riuscirci?

Il metodo scientifico è l'insieme delle procedure che gli scienziati seguono per testare le leggi che governano il nostro mondo e la nostra società. E, anche se è innato nell'essere umano, è molto utile conoscerne i passaggi.
Spiegare il metodo scientifico ai bambini: come riuscirci?

Ultimo aggiornamento: 11 dicembre, 2021

La curiosità può avere anche ucciso il gatto, ma poiché siamo animali curiosi siamo arrivati dove siamo. La nostra capacità di osservazione ci ha portato a formulare le teorie più incredibili sul cosmo, sull’essere umano..

Tuttavia, il percorso che percorriamo verso queste teorie deve essere ben definito, altrimenti non sapremo se i nostri risultati sono frutto del caso o se, invece, rappresentano la realtà; da qui l’importanza di spiegare il metodo scientifico.

Nel corso della storia, l’approccio scientifico è variato notevolmente: empirico, razionalista, induttivista.. così come le realtà sociali.

Il modo in cui viene spiegato il metodo scientifico e come lo affrontiamo e lo applichiamo influenzerà in seguito l’interpretazione dei risultati da parte del ricercatore. Ma cos’è il metodo scientifico e perché è sempre oggetto di dibattito?

Cos’è il metodo scientifico?

Il metodo scientifico è l’insieme di passaggi e procedure che gli scienziati utilizzano per dare una risposta ragionata ai processi che osserviamo, sia riguardo la realtà naturale che quella sociale, al fine di formulare leggi per la comprensione di queste realtà.

Fin dall’antica Grecia, e già in Mesopotamia, i forum di discussione erano il luogo in cui gli studiosi si scambiavano i loro punti di vista e le conclusioni cui erano giunti dopo faticosi processi di ricerca.

È quindi impossibile sapere a chi attribuire il metodo scientifico, poiché è parte propria della scienza e, quindi, dell’essere umano.

Metodo scientifico.

Sebbene l’uomo abbia vagato molto, e con lui la scienza, e ci siano state molte discrepanze tra di loro, sembra che nei passi da seguire siano d’accordo, sebbene non nel loro ordine.

Alcuni scienziati partono dalla premessa che il metodo è ciclico e può essere avviato in qualsiasi momento. Tuttavia, sceglieremo il percorso lineare per spiegare il metodo scientifico ai bambini in modo semplice.

Fasi del metodo scientifico e come spiegarlo

Spiegare il metodo scientifico può essere semplice come immaginare che siamo i migliori segugi della città, che non c’è nessun altro ricercatore come noi.

E da astuti cani da caccia quali siamo, abbiamo i nostri trucchi per non perderne uno, ma soprattutto ciò che ci rende eccezionali è che siamo molto, molto coscienziosi.

Il metodo scientifico inizia quando il ricercatore, lo scienziato, pone una domanda su un fatto che osserva. Da lì, seguiremo sempre la stessa tabella di marcia e cercheremo di essere aperti a qualsiasi possibilità.

  • Osservazione : microscopio, lente d’ingrandimento o telescopio in mano (a seconda del momento o della situazione) analizzeremo con attenzione gli indizi e i fatti del nostro evento. È molto importante portare sempre con sé carta e matita per prendere appunti.
  • Formulazione dell’ipotesi: un’ipotesi è un’idea precedente di ciò che può essere accaduto e di come si è verificato il fenomeno.
  • Sperimentazione : ora dobbiamo verificare se la nostra spiegazione è corretta, per la quale progetteremo un esperimento per testarla.
  • Organizzazione e analisi dei dati : organizzeremo tutti i dati che abbiamo ottenuto nel nostro esperimento in tabelle e grafici che ne facilitino l’interpretazione.
  • Conclusioni : a questo punto possono succedere due cose; L’esperimento conferma l’ipotesi?. Se la risposta è no, dovremo tornare al punto 3 e progettare un nuovo esperimento, ma se la risposta è sì…
  • Comunicazione : abbiamo già il nostro colpevole; Possiamo solo presentare una relazione con le nostre conclusioni.
La scienza spiegata ai bambini.

E come ha detto Sherlock Holmes:

“Elementare, caro Watson. Niente è più ingannevole di un fatto ovvio.”

Conclusioni al riguardo

Attualmente, nelle scuole e nelle università, principalmente nelle materie scientifiche, i nostri figli applicano il metodo scientifico senza nemmeno rendersene conto. Qualsiasi piccolo lavoro di ricerca che devono fare per intraprendere un compito in classe implica già l’uso del metodo, anche se è innato.

La sua applicazione nella vita direbbe che favorisce le loro capacità razionali e analitiche, oltre a costringerli a doversi esprimere in modo chiaro e conciso, migliorando le loro abilità linguistiche. Inoltre, il fatto di dover confutare la teoria li aiuta ad essere autocritici del proprio lavoro e a verbalizzare le proprie conclusioni, sebbene la parola non sia sempre legge.

“Il pensiero è come una torre, devi costruirlo passo dopo passo.”

-L. Vygotskij-

Potrebbe interessarti ...
Il controllo degli errori secondo Maria Montessori
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Il controllo degli errori secondo Maria Montessori

Analizzate il controllo degli errori secondo Montessori e scoprite a cosa serve, come si usa e quali benefici dà allo sviluppo del bambino.



  • Viñán J.A. y Navarrete F. (2018). metodología de la investigación científica como instrumento en la producción y realización de una investigación, [artículo en revista Atlante]. Recuperado de: www.eumed.net
  • Cogollo J. (27 enero 2019). Pasos del método científico. Recuperado de: www.miprofejorge.com
  • NatGeo. (mayo 2018)Filósofos de Grecia: La vida de los amantes de la sabiduría [artículo ne revista]. Recuperado de: www.nationalgeograpphic.com
  • Romo Pedraza A. (última consulta septiembre 2019). El enfoque sociocultural de la teoría de Vygotsky. [artículo en revista nº registro 9.156]. Recuperado de : www.cefire.edu.gva.es