Preoccuparsi per il futuro durante l'adolescenza

Se vedete vostro figlio pensieroso o ansioso, è possibile che sia preoccupato per il suo futuro e questa cosa lo appesantisce. Come aiutarlo a superare questa fase senza conseguenze negative?
Preoccuparsi per il futuro durante l'adolescenza
María Alejandra Castro Arbeláez

Revisionato e approvato da la psicologa María Alejandra Castro Arbeláez.

Scritto da Naí Botello

Ultimo aggiornamento: 27 dicembre, 2022

L’adolescenza è una fase molto particolare per i giovani. Quel momento può rappresentare la prima volta in cui iniziano a prendere coscienza, come individui, delle responsabilità che devono assumersi rispetto alla propria vita. Da qui, la preoccupazione per il futuro.

A partire dall’età di 15 anni ed anche prima, i giovani iniziano a sentire a casa e a scuola che le azioni che compiono nella vita hanno, a volte, conseguenze permanenti. Poi sorgono questioni come i buoni voti e la possibilità di studiare all’università; educazione sessuale e gravidanza indesiderata; o, ancora, un comportamento sociale adeguato e la possibilità di fare amicizia.

Essendo così giovani e spesso senza la giusta maturità e guida, la preoccupazione per il futuro durante l’adolescenza può sopraffare intensamente le menti degli adolescenti. Non sorprende che l’Organizzazione Mondiale della Sanità abbia classificato il suicidio in giovane età come la seconda causa di morte nel mondo tra i 15 e i 29 anni.

L’adolescenza e i pensieri sul futuro

L’eccessiva preoccupazione per il futuro durante l’adolescenza può senza dubbio innescare nei nostri giovani stati di ansia generalizzata. Per molti individui, la fase dell’adolescenza si sviluppa in modo del tutto normale quando le condizioni in casa sono ottimali e riescono a prendere buoni voti a scuola, socializzare o adattarsi ai loro coetanei.

Negli altri casi, la situazione è diversa. Molti giovani devono fare un doppio sforzo per riuscire a raggiungere uno qualsiasi degli obiettivi comuni durante questa età; è lì che compaiono la preoccupazione, l’angoscia e lo smarrimento. Oggi vediamo insieme quali sono i bisogni specifici che sono nella mente degli adolescenti riguardo al loro futuro.

Preoccupazioni per gli adolescenti

I problemi più attuali che travolgono gli adolescenti sono fondamentalmente cinque:

1. Non ottenere buoni voti per superare il corso o entrare all’università

La vita scolastica degli adolescenti si assume la maggior parte dei loro obblighi. Indipendentemente da quanto studiano, è stato dimostrato che nasciamo tutti condizionati a comprendere facilmente o meno aree come la matematica o la letteratura.

Ci sono molti adolescenti che soffrono di disturbo da deficit di attenzione e iperattività ma a cui non è mai stato diagnosticato.

Questo li porterà a sentirsi preoccupati per il loro futuro professionale se non riescono a raggiungere buoni voti nelle materie più complesse; può succedere anche se studiano con disciplina.

2. Non poter fare amicizia o non poter avere una vita sociale ottimale nel futuro

La necessità di adattarsi ed essere accettati è anche una delle principali preoccupazioni degli adolescenti. Possono sentirsi annientati come individui se sono vittime di bullismo a scuola o se non riescono a farsi e mantenere degli amici. Questo porterà ad una diminuzione della fiducia e del livello di autostima.

3. Non trovare un partner o avere difficoltà ad accettare la propria sessualità

Durante l’adolescenza, gli ormoni iniziano a funzionare ed è il momento dell’innamoramento, del risveglio sessuale e del primo amore. Questo aggiungerà pressione alla già complicata vita degli adolescenti.

Attualmente ci sono anche casi più particolari da considerare, come quello di giovani che esprimono apertamente la propria omosessualità o che non si identificano con il proprio genere.

Essere così giovani e spesso senza la giusta maturità e guida, la preoccupazione per il futuro durante l’adolescenza può sopraffare intensamente le menti degli adolescenti.

4. Disorientamento dovuto al non sapere cosa fare in futuro, nella vita da adulto

Anche non avere un gusto preciso per una professione e non sapere se è meglio continuare a studiare o iniziare a lavorare può creare ansia negli adolescenti. Molti non hanno nemmeno le risorse per pagare gli studi universitari e questo li porta a raddoppiare gli sforzi per beneficiare delle borse di studio.

La crisi professionale negli studenti adolescenti è di solito abbastanza comune e può portare il giovane a non trovare un nord.

5. Desiderio di rendersi indipendenti dai propri genitori o non voler rispettare le loro regole

Una volta terminata la fase scolastica, molti giovani decidono di rendersi indipendenti dai genitori, nel tentativo di vivere subito la vita adulta. Alcuni addirittura decidono di non studiare per iniziare a lavorare e potersi permettere la vita.

Altri, intanto, devono continuare a vivere con i genitori, ma rifiutano di rispettare le loro regole. Questo crea situazioni stressanti dovendo affrontare la tensione a casa.

Per concludere, è importante sottolineare che lo stress, l’ansia e le preoccupazioni eccessive negli adolescenti devono essere trattati. In casi estremi, gli adolescenti possono cambiare radicalmente il loro comportamento, quindi non siate timidi nell’offrirvi come guida o portateli da uno psicologo professionista.

Potrebbe interessarti ...
Autolesionismo negli adolescenti, che cosa nasconde?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Autolesionismo negli adolescenti, che cosa nasconde?

L'autolesionismo negli adolescenti è un modo tramite il quale gridare aiuto. Negli ultimi 30 anni, i casi si sono moltiplicati in tutto il mondo.




Il contenuto di Siamo Mamme è solo a scopo educativo e informativo. In nessun caso sostituisce la diagnosi, la consulenza o il trattamento di un professionista. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.