Consumo di zucchero e allattamento: cosa dovreste sapere

Sapevate che un consumo eccessivo di zucchero durante l'allattamento può influenzare negativamente il valore nutritivo di tale alimento?
Consumo di zucchero e allattamento: cosa dovreste sapere

Ultimo aggiornamento: 09 novembre, 2022

Un elevato consumo di zucchero durante l’allattamento potrebbe essere controproducente per la salute del bambino. Il latte materno contiene di norma al suo interno zuccheri semplici, ma un eccesso di zuccheri è in grado di aumentare l’incidenza di patologie metaboliche nel bambino nel corso degli anni.

Per questo motivo non dovete solo prendervi cura della vostra dieta durante la gravidanza, ma anche durante l’allattamento.

È necessario assicurarsi che venga evitato il consumo di tossine e sostanze che possono passare al latte materno e causare danni al bambino, ancora in fase di crescita.

Consumo di zucchero e latte materno

Il latte materno è l’alimento più nutriente per i bambini durante i primi sei mesi di vita. Potrete infatti soddisfare tutte le sue esigenze in questo primo periodo.

La sua composizione è molto variabile con il passare delle settimane e anche in base all’ora del giorno. Questi cambiamenti sono regolati dall’organismo ma sono influenzati anche dalla dieta materna.

In generale, non esiste una “dieta tipo” per l’allattamento. Quello che gli esperti consigliano è di seguire una dieta sana, equilibrata, varia e che soddisfi il fabbisogno energetico e nutrizionale di questa fase.

Tuttavia, bisogna anche tenere conto di alcuni alimenti che sarebbe opportuno evitare o limitare il più possibile: alcol, caffeina, grossi pesci grassi e anche zucchero.

Gli effetti di un eccesso di quest’ultimo sulla salute sono noti da tempo e sono stati oggetto di numerosi studi. Ora l’attenzione è stata posta anche sul suo ruolo e sull’impatto durante l’allattamento al seno.

A seguire, commenteremo alcune delle possibili conseguenze negative del consumo di zucchero sulla salute.

Donna che allatta al seno il suo bambino.

L’assunzione di fruttosio può condizionare lo sviluppo neurocognitivo del bambino

Secondo una ricerca pubblicata sull’American Journal of Clinical Nutrition , l’esposizione della madre ad alti livelli di fruttosio nella dieta può influenzare negativamente lo sviluppo cerebrale del bambino.

In questa analisi, è stato osservato il punteggio dello sviluppo cognitivo di bambini di 24 mesi le cui madri avevano consumato bevande zuccherate e succhi nel primo mese di allattamento. Il loro punteggio era basso.

Gli autori hanno concluso che ciò era dovuto alla presenza di fruttosio nella dieta materna di queste bevande.

Una dieta ricca di zuccheri durante l’infanzia può danneggiare il fegato del bambino

È stato dimostrato che il consumo di bevande zuccherate o cibi ricchi di carboidrati semplici all’inizio della vita è dannoso per il metabolismo. Ma la verità è che questa abitudine nella dieta della madre influisce anche sullo sviluppo degli organi del bambino.

Se la donna è esposta allo zucchero in grandi quantità, è più probabile che il bambino soffra di problemi al fegato o cardiovascolari durante l’adolescenza o nell’età adulta.

Lo stesso accade con il diabete, poiché si genererà una situazione di insulino-resistenza a causa dell’elevata presenza di fruttosio nel latte materno.

Bisogna tenere presente che questa alterazione del valore nutritivo ha un impatto sulla composizione corporea del bambino.

In uno studio pubblicato sulla rivista Nutrients, è stato osservato un peso corporeo e una massa grassa più elevati per ogni microgrammo più alto di fruttosio nel latte materno. Sebbene sia difficile stabilire un rapporto di causa ed effetto, è un fatto di cui tenere conto.

Allo stesso tempo, è importante ricordare che i livelli di grasso sottocutaneo possono influenzare significativamente lo stato di salute in tutte le fasi della vita.

Dieta sana durante l’allattamento

In modo ottimale, la dieta della madre che allatta si basa sul consumo di cibi freschi. È importante ridurre il più possibile gli alimenti industriali ultra-lavorati, poiché contengono dosi eccessive di zuccheri semplici e grassi trans che possono influire sul valore nutritivo del latte materno.

Inoltre, evita le bevande analcoliche. Il glucosio o il fruttosio somministrati attraverso un mezzo liquido ha un impatto più diretto sul metabolismo. Sono considerati i carboidrati semplici più pericolosi.

Allo stesso modo, si sconsiglia anche l’assunzione regolare di dolcificanti artificiali o grandi quantità di sale. Naturalmente, sarà necessario limitare l’alcol. Tuttavia, a differenza dei periodi precedenti, quantità maggiori di caffeina ora sono tollerabili senza danneggiare la salute del bambino.

È importante ridurre l’assunzione di zucchero durante l’allattamento

Madre che allatta il suo bambino.

È vero che durante l’allattamento il fabbisogno energetico continua ad aumentare. Non solo devono essere soddisfatte le esigenze della madre, ma è anche necessario garantire la produzione di latte materno di qualità affinché il bambino venga nutrito correttamente.

Tuttavia, questo non significa che tutti gli alimenti siano benvenuti nella dieta di una donna. Anzi. Dovrebbero sempre predominare i prodotti freschi, mentre l’assunzione di prodotti ultralavorati e prodotti ad alto contenuto di zuccheri semplici deve essere mantenuta molto limitata.

Oltre a limitare il consumo di zucchero..

D’altra parte, è ancora necessario stare attenti con elementi tossici come alcol e droghe, ma anche alcuni infusi potrebbero essere dannosi per il passaggio dei loro componenti nel latte materno.

In caso di dubbio, è meglio consultare uno specialista in modo che possa confermare cosa si può mangiare e cosa no.

Potrebbe interessarti ...
I 3 benefici dei carboidrati nei bambini
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
I 3 benefici dei carboidrati nei bambini

Il consumo quotidiano di carboidrati genera nei bambini una serie di benefici che vale la pena conoscere, per offrirgli una dieta sana.



  • Berger PK, Plows JF, Jones RB, Alderete TL, Rios C, Pickering TA, Fields DA, Bode L, Peterson BS, Goran MI. Associations of maternal fructose and sugar-sweetened beverage and juice intake during lactation with infant neurodevelopmental outcomes at 24 months. Am J Clin Nutr. 2020 Dec 10;112(6):1516-1522.
  • Bravi S, Wiens F, et al. Impact of maternal nutrition on breastmilk composition: a systematic review. American Journal of Clinical Nutrition. Septiembre 2016. 104 (3): 646-62.
  • Fidler Mis N, Braegger C, Bronsky J, Campoy C, Domellöf M, Embleton ND, Hojsak I, Hulst J, Indrio F, Lapillonne A, Mihatsch W, Molgaard C, Vora R, Fewtrell M; ESPGHAN Committee on Nutrition:. Sugar in Infants, Children and Adolescents: A Position Paper of the European Society for Paediatric Gastroenterology, Hepatology and Nutrition Committee on Nutrition. J Pediatr Gastroenterol Nutr. 2017 Dec;65(6):681-696.
  • Goran M. I, Martin A. A, et al. Fructose in breast milk is positively associated with infant body composition at 6 moths of age. Nutrients. 2017. 9 (2): 146.
  • Harvard Health Publishing. The sweet danger of sugar. Harvard Medical School. Enero 2022.
  • Jen V, Erler NS, Tielemans MJ, Braun KV, Jaddoe VW, Franco OH, Voortman T. Mothers’ intake of sugar-containing beverages during pregnancy and body composition of their children during childhood: the Generation R Study. Am J Clin Nutr. 2017 Apr;105(4):834-841. doi: 10.3945/ajcn.116.147934. Epub 2017 Mar 8. PMID: 28275130. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/28275130/
  • Office of the Surgeon General (us); Centers for Disease Control and Prevention (US); Office on Women’s Health (US). The surgeons general call to action to support breastfeeding. Rockville (MD): Office not he Surgeon General (US); 2011.

Il contenuto di Siamo Mamme è solo a scopo educativo e informativo. In nessun caso sostituisce la diagnosi, la consulenza o il trattamento di un professionista. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.