7 raccomandazioni per far sì che vostro figlio sia affettuoso

· 14 Novembre 2017

Vi è mai capitato di sentire frasi come: “Speriamo che tuo figlio sia affettuoso quando crescerà!” o “Devi fare in modo che tuo figlio sia affettuoso perché non soffra”. Se sì, non preoccupatevi. Grazie ai nostri consigli raggiungerete questo obiettivo senza grandi difficoltà e avrete un figlio affettuoso.

La cosa fondamentale è che i bambini siano affettuosi per non privarsi dell’affetto che possono ricevere dagli altri. 

Ovviamente esistono bambini più affettuosi di altri. Ogni bambino è un universo a sé stante e non dobbiamo usare un approccio generalizzato con tutti. Ricordiamo che ognuno di loro ha le sue esigenze e necessità.

Se vostro figlio non è affettuoso come gli altri, non preoccupatevi. Non esistono bambini migliori o peggiori. Semplicemente alcuni hanno bisogno di più tempo degli altri per dimostrare spontaneamente il proprio affetto in pubblico. Da questo punto di vista, dobbiamo essere saggi e pazienti e “dare tempo al tempo”.

L’affetto e la sua espressione si ripercuotono su innumerevoli ambiti della vita del bambino. Ecco alcuni consigli per rendere vostro figlio affettuoso.

7 raccomandazioni per avere un figlio affettuoso

1. Trascorrete insieme più tempo possibile

Se volete un figlio affettuoso, basate il vostro rapporto con lui sull’amore. Il bambino impara a relazionarsi nello stesso modo in cui viene trattato. Questo significa che se vostro figlio si sente amato sarà più recettivo nei confronti di tutto ciò che gli vorreste insegnare.

Soddisfacendo le sue necessità fisiche ed emotive nel modo corretto, avrà un ambiente familiare stabile e sicuro e riuscirà a dimostrare affetto agli altri.

La sera molti genitori dedicano del tempo a un’attività con il proprio figlio che piace a entrambi. Per esempio, la semplice e famosa lettura di un libro prima di dormire. Un’altra opzione è ritagliarsi del tempo di qualità ogni sabato per fare qualcosa di bello insieme.

Un figlio affettuoso mentre la mamma gli cambia il pannolino.

2. I genitori devono essere sempre un buon esempio

Buona parte di quello che i bambini imparano, lo osservano dai genitori. Perciò è molto importante che facciate attenzione al vostro comportamento (e a quello del vostro partner) in qualsiasi situazione, soprattutto se è di conflitto.

È vero, nessuno è perfetto e la cosa più importante è lavorare per migliorare gli aspetti che ci impediscono di progredire o danneggiano gli altri, al fine di promuovere un ambiente salutare.

Un buon modo di dare l’esempio per rendere un figlio affettuoso è cercare di offrire il nostro aiuto alla comunità. Se aiuteremo chi ne ha bisogno, il bambino si renderà conto dell’importanza di relazionarsi agli altri, di essere solidali e cooperare per mantenere un contesto gradevole.

3. Insegnate sempre l’onestà e l’umiltà

Evitate di sfogarvi con emozioni negative quando il bambino commette un errore. Se lo sgriderete, non otterrete altro che spaventarlo e lasciare in lui un indelebile segno negativo. Cercate piuttosto di dialogare con lui, di chiedergli che cosa è successo, e, se ha fatto male a qualcuno, insegnategli gentilmente a chiedere scusa.

Spiegateglielo in modo che possa evitare di commettere di nuovo questo errore in futuro. Siate sempre onesti e date l’esempio con umiltà. Come abbiamo detto prima, nessuno è perfetto, ma se ci sosteniamo a vicenda in maniera positiva possiamo migliorare.

4. Realizzate attività semplici, fate pratica con piccoli esercizi

Liberare la mente è molto importante per riuscire a mantenere la calma in un momento di stress. Fare uno sport che vi piace o semplicemente fare delle camminate vi aiuterà a prestare più attenzione alle cure di cui ha bisogno vostro figlio.

5. Insegnategli che l’interesse per gli altri è una priorità

È importante che il bambino impari a prendersi cura degli altri e tenga fede agli impegni presi con loro. Deve fare la cosa giusta, anche se gli risulta un po’ difficile. E deve rispettare gli altri anche se questi non si comportano correttamente.

Non limitatevi a informarvi solo sui voti di vostro figlio quando andate ai colloqui con i professori. Chiedete anche come si comporta con i suoi compagni di classe.

Invitate il bambino a risolvere i suoi problemi o malintesi con i compagni ed evitate che desista al primo tentativo. Aiutatelo, guidatelo e orientatelo affinché possa superare gli ostacoli.

6. Cogliete l’opportunità di fare in modo che vostro figlio sia affettuoso

I bambini devono sempre esprimere il proprio affetto e la propria gratitudine agli altri. Solo così diventeranno persone utili, generose, compassionevoli e anche più propense a essere felici e sane.

L'amore di un padre che gioca con la figlia.

Se potete, aiutatelo ad assumersi le sue responsabilità. Se il bambino impara l’importanza di portare a termine i suoi compiti quotidiani, in futuro non avrà problemi a svolgere un nuovo incarico quando gli verrà richiesto.

Parlare con vostro figlio è molto importante. Sedetevi spesso accanto a lui per parlare di temi quotidiani che lo aiutino a sviluppare dei valori e che stimolino le sue competenze sociali. Per esempio, potete discutere con lui di giustizia e ingiustizia. Non dimenticare di lasciargli lo spazio per esprimere le proprie opinioni e idee.

È importante che gli insegniate a esprimere la propria gratitudine, anche nella vita di tutti i giorni. Invitatelo a dire “per favore” e “grazie” con sincerità, o a compiere bei gesti come un grande abbraccio di ringraziamento ogni volta che è necessario.

7. Stimolatelo a essere un mediatore

I bambini saranno sempre interessati a risolvere le questioni che interessano loro. Perciò è importante che imparino ad assumere ruoli e a cavarsela in maniera corretta se c’è qualche problema o difficoltà. Ricordate che voi potete aiutarlo a risolvere i suoi dilemmi e a rafforzare la sua capacità decisionale.

Se notate che si interessa a una qualche causa, aiutatelo a integrarsi nel gruppo e sostenetelo, affinché trovi e proponga soluzioni e appoggi iniziative. Esortate vostro figlio non solo ad aiutare gli altri ma anche a lavorare con gli altri. Questo lo farà diventare più affettuoso con il tempo.

Se seguirete queste raccomandazioni, noterete dei miglioramenti. Poco a poco riuscirete a rendere affettuoso vostro figlio e a far sì che si esprime e si apra con gli altri con scioltezza. Non si tratta di cambiare la sua essenza, ma di offrirgli l’opportunità di esprimersi con affetto per poter condurre una vita più felice.

Come abbiamo potuto vedere, ottenere che un figlio sia affettuoso non deve essere un compito che vi metta contro né che turbi la serenità di nessuno. Al contrario, sta tutto nell’esercitarsi a essere empatici e a cogliere una preziosa opportunità di crescita personale nonché di un’esperienza di apprendimento e autoconoscenza.