Uno studio dimostra che i figli unici sono più creativi

30 Settembre 2019
Secondo uno studio, i figli unici sono più creativi rispetto a chi ha dei fratelli. Ma perché? Scopriamolo insieme.

Secondo un articolo pubblicato sulla rivista Brain Imaging and Behaviour, il cervello dei figli unici è diverso da quello delle persone che crescono con dei fratelli. Ma è davvero così? I figli unici sono più creativi? L’articolo afferma che i figli unici hanno l’area del cervello dedicata al linguaggio più sviluppata, però quella relativa alla regolazione delle emozioni è meno avanzata.

Un gruppo di ricercatori dell’Università del sud-ovest di Chongqing, in Cina, ha analizzato 303 giovani cinesi: 126 figli unici e 177 con fratelli. Entrambi i gruppi sono stati sottoposti a dei test che misurano l’intelligenza, la creatività e la personalità. Gli scienziati hanno analizzato anche la forma del cervello dei partecipanti allo studio attraverso le immagini fornite dalle risonanze magnetiche.

Dopo aver analizzato i risultati, i ricercatori hanno concluso che il cervello dei figli unici presenta un’area sottosviluppata e una sottosviluppata.

Ciò è dovuto principalmente al fatto che gli ambienti familiari in cui gli individui crescono influenzano lo sviluppo della struttura del cervello e condizionano la personalità. Vediamo insieme se i figli unici sono più creativi.

I figli unici sono più creativi

I figli unici sono più creativi

I ricercatori non hanno riscontrato differenze nel quoziente intellettuale, ma hanno concluso che i figli unici hanno una maggiore quantità di materia grigia nell’area associata al linguaggio, alla flessibilità, all’immaginazione e alla pianificazione.

Ciò si verifica in gran parte a causa dell’attenzione dedicata loro dai genitori. Ciò significherebbe che in una certa misura la creatività sviluppata dai bambini dipende dalle aspettative e dall’attenzione che i loro padri e madri danno loro.

Non precludete ai vostri figli le difficoltà della vita, insegnate loro a superarle.

 –Louis Pasteur –

Allo stesso modo, lo studio mostra che i figli unici analizzati hanno meno materia grigia nella corteccia frontale media, un’area del cervello che è associata alla regolazione delle emozioni. Per cui si sono mostrati meno gentili con gli altri bambini.

I ricercatori cinesi hanno affermato che queste caratteristiche potrebbero suggerire che è l’ambiente sociale solitario a generare queste differenze. Ciò è anche correlato ai bassi livelli di empatia registrati in altri test.

A sua volta, il motivo per cui i figli unici sono percepiti come meno gentili potrebbe essere il risultato di un’attenzione eccessiva da parte di padri, madri e il resto della famiglia. In questi casi, i bambini tendono ad essere meno esposti a gruppi sociali esterni e si concentrano maggiormente su attività solitarie.

Ciò provoca, secondo l’articolo pubblicato, la comparsa di “tratti della personalità indesiderabili”, come dipendenza, mancanza di gentilezza, egoismo e incapacità sociale.

I figli unici sono meno gentili?

“A causa dell’assenza di fratelli, i figli unici in genere perdono importanti opportunità nelle relazioni sociali perché non sviluppano abilità psicosociali o supporto emotivo“, affermano gli esperti.

È bene notare che lo studio di cui sopra è un piccolo campione, condotto in Cina e dove sono stati analizzati solo dei bambini. Nuove variabili potrebbero sorgere in altri studi e con fasce di età diverse. Quindi lo studio ha anche i suoi limiti e potenziali pregiudizi.

Tuttavia, questa è la prima volta che uno studio analizza la struttura del cervello dei figli unici. Gli antecedenti sono costituiti da indagini comportamentali che mostrano risultati vicini alle conclusioni della ricerca cinese.

Un’analisi di 115 studi scientifici condotti dal 1986 ha mostrato che i figli unici hanno mostrato risultati migliori nei test di intelligenza, carattere e relazioni con i genitori, rispetto ai bambini che crescono con i fratelli.

Bambina vanitosa si fa un selfie

Personalità testarda

I figli unici sono di solito molto testardi perché sono abituati a cercare il proprio interesse e spesso possono essere molto possessivi. Possono anche essere molto severi riguardo alla loro privacy e al loro tempo, poiché non sono abituati a condividerli con qualcun altro.

Tuttavia, la personalità varia in base alle condizioni di vita del bambino: l’ambiente familiare modella la personalità del bambino in modo molto invasivo.

Un’altra caratteristica della personalità dei figli unici è che tendono ad essere molto maturi per la loro età. Questa è una caratteristica dovuta all’ambiente, poiché non avendo fratelli, cercano la compagnia dei loro genitori o di altri adulti. Poiché sono gli unici riferimenti che hanno, tendono a confrontarsi con loro.

I figli unici tendono a far finta di essere molto più grandi per la loro età e molti di loro possono persino diventare i tipici “so-tutto-io”.