Cosa fare se nostro figlio non vuole mangiare

· 15 Dicembre 2018
Cosa fare quando nostro figlio non vuole mangiare? Per prima cosa, scoprire che succede.

Sono tante le ipotesi che vengono fuori quando ci chiediamo cosa fare se nostro figlio non vuole mangiare. È possibile che stia male, che il cibo non gli piaccia o è possibile che sia un problema di comportamento. Quasi tutti i genitori attraversiamo fasi in cui nostro figlio non vuole mangiare. Certamente, ciò ci preoccupa molto.

Tuttavia, questa mancanza di appetito può avere molte ragioni ed è possibile che molte di loro non abbiano cause negative. Per questo motivo, vi parleremo in questo articolo di vari aspetti da considerare e , naturalmente delle possibili soluzioni in modo che vostro figlio finalmente mangi.

Cosa fare se nostro figlio non vuole mangiare

Scoprire il motivo del rifiuto

Il primo aspetto da considerare è perché il bambino non mangia. Esistono molte ragioni per cui questo può accadere. Molte di queste sono dovute all’età del bambino.

  • Bambini tra 1 anno e 5 anni. Secondo gli specialisti nutrizionali, quando raggiungono un anno di età, i bambini diminuiscono la loro capacità di mangiare rispetto ai mesi di vita precedenti. Possiamo concludere che non vogliono mangiare, ma la realtà è che si saziano rapidamente in base alle esigenze del loro corpo.
  • 6 e 8 anni di vita. A questa età, i bambini iniziano a mangiare di più. Questo coincide con il momento in cui la sua crescita fisica diventa più evidente.
  • Cause psicologiche. I bambini molto viziati possono rifiutarsi di sedersi a tavola per mangiare. Spesso accade anche che, in età prescolare, sentano il rifiuto nei confronti del cibo perché durante l’orario scolastico tendono a mangiare spuntini e dolciumi. Poi, al momento del pasto principale, si sentono sazi.
  • Particolari malattie. In casi molto specifici, nel primo anno di vita i bambini possono rifiutarsi di mangiare a causa di malattie legate la malfunzionamento dei reni, dei polmoni o del sistema gastrointestinale. Consultate sempre il medico se avete dubbi o se notate un rifiuto permanente nei confronti di tutto il cibo.
quando i nostro figlio non vuole mangiare

Cosa fare se mio figlio non vuole mangiare: risolvere il problema

Una volta che sappiamo le possibili cause, dobbiamo concentrarci su cosa fare in modo che il bambino abbia voglia di mangiare. Come sempre, è importante distinguere tra il bambino che non ha fame e quello che non vuole mangiare il cibo che gli diamo.

Ricordate che neanche bisogna sovralimentare.  In molti casi, anche se le porzioni sembrano piccole, è possibile che il bambino abbia raggiunto la capacità massima e il suo stomaco no possa ingerire più cibo.

“Quando raggiungono un anno di età, i bambini diminuiscono la loro capacità di mangiare rispetto ai precedenti mesi di vita”

Consigli utili

In seguito, vi daremo una lista di idee semplici e pratiche per cambiare questa cattiva abitudine:

  • Servite razioni di cibo indicate alla sua età e nel piatto più grande che avete in casa. Ciò crea un effetto visivo grazie al quale penserà che si tratti di porzioni molto piccole e lo mangerà tutto.
  • Non permettete che beva succhi o acqua prima dei cibi solidi o del piatto principale. Facendolo si sentirà subito sazio e non avrà più spazio nello stomaco.
  • Spegnete la TV e chiedetegli di mettere a posto i giocattoli 20 minuti circa prima di mangiare. In questo modo non avrà distrazioni e potrà concentrarsi sull’attività di mangiare. Mentre aspetta il suo appetito aumenterà.
  • Non usate mai l’ora del pranzo come momento per discutere con lui, chiedergli come si è comportato a scuola o sgridarlo per il disordine della sua camera. Lo condizionerete ad associare l’ora dei pasti all’ora del giudizio finale.
Intolleranza al cibo

  • Non assecondate i suoi capricci o stravaganze. Se il bambino insiste a voler mangiare a letto o guardando la televisione, o se non vuole mangiare certi cibi ma solo dolci, non seguitegli la corrente. Dovete essere rigidi, dargli tempo e aspettare che quando ha fame decida di mangiare a tavola e il cibo che gli date.
  • Evitate di somministrare cibi ricchi di zucchero, cibi rapidi o cibi fritti in eccesso. È stato dimostrato che i bambini che mangiano eccessivi dolci o cibi che includono esaltatori di sapore come il glutammato monosodico, presente nei fast food, sono riluttanti a mangiare cibi sani o cibi fatti in casa.

Come consiglio finale, non punite mai vostro figlio perché non vuole mangiare. Inoltre, non lasciatelo seduto tutto il giorno a tavola e considerate le dimensioni delle porzioni di cibo che servite. Seguendo questi consigli per consumare legumi, verdura e proteine, vedrete come sarà facile per vostro figlio mangiare la quantità di cui il suo corpo ha bisogno.