Dopo mangiato si deve aspettare per fare il bagno?

21 Giugno 2019
Per i bambini aspettare per fare il bagno dopo mangiato, in piscina o al mare, può rappresentare una tormento. Ma è davvero così pericoloso buttarsi in acqua durante la digestione? Sì e no.

In estate subentra la voglia di andare in vacanza, che include i tuffi in piscina e le giornate al mare. Queste situazioni creano una certa frustrazione nel momento in cui si deve pranzare, perché si presenta sempre la stessa domanda: si devono aspettare due ore dopo aver mangiato per fare il bagno? 

Questa domanda diventa ancora più assillante quando si hanno dei bambini, a cui aspettare per un tempo così lungo fuori dall’acqua sembra una terribile tortura.

Dal mito alla realtà

Di sicuro da bambini avrete sentito un milione di volte la frase “non entrare in acqua dopo mangiato”. Si tratta di una paura che hanno molti genitori.

Si crede che, se dopo aver ingerito del cibo si fa il bagno, possa presentarsi un blocco digestivo; ciò potrebbe anche causare la morte.

Tuttavia, non è realmente questo che ha provocato alcuni decessi nella storia dell’umanità. Quindi, è necessario sapere quali sono le conseguenze di fare il bagno subito dopo aver mangiato.

Il corpo dopo aver mangiato

Dopo mangiato, gran parte del flusso sanguigno si sposta nell’apparato digerente, creando una diminuzione del sangue rispetto al resto del corpo. In conclusione, non si produce un blocco della digestione per il fatto di entrare in acqua dopo aver mangiato.

In alcuni casi si presentano dei crampi, e questi rendono difficile il controllo di alcune parti del corpo, in particolare gambe e braccia. Sono i crampi, che impediscono di nuotare, che rappresentano il vero pericolo.

bambine in piscina con ciambella

Che cos’è l’idrocuzione?

L’idrocuzione è una sindrome che si presenta di fronte a dei bruschi cambiamenti della temperatura del corpo. Vi trovate in spiaggia sotto un sole cocente e con questa temperatura corporea vi fate un bagno freddo. La differenza termica tra il corpo e l’acqua del mare crea così una brusca reazione.

Questa alterazione può produrre un abbassamento della pressione arteriosa, che può causare nausea, vomito, disturbi gastrici e anche la perdita di conoscenza, che potrebbe provocare il decesso per affogamento.

La digestione, sia che vi troviate fuori o dentro l’acqua, seguirà il suo corso; pertanto, è un mito aspettare due ore dopo mangiato per fare il bagno, come vi hanno raccomandato per tutta la vita.

Ciò che dovete evitare a tutti i costi è di esporvi al sole per tempi prolungati o di fare degli sport intensivi e subito dopo mettervi nell’acqua fredda, poiché si corre il rischio di soffrire di idrocuzione.

Consigli per evitare rischi

Ecco una serie di consigli per godervi al massimo le vostre giornate estive al mare o in piscina.

Siate prudenti

Dopo aver passato un po’ di tempo fuori dall’acqua, dovete evitare dei bruschi cambiamenti di temperatura, specialmente nelle giornate più calde.

Nel momento in cui dovete entrare nell’acqua fredda di una piscina o del mare, fatelo in maniera graduale e ascendente; ovvero, bagnatevi dai piedi fino alla testa, e raccomandate la stessa cosa anche ai vostri bambini.

Anche farvi una doccia (o farla fare ai vostri figli) prima di entrare in piscina è una buona idea, dato che questo permette al corpo di acclimatarsi e di evitare dei malesseri.

bambino in piscina con braccioli

Fate attenzione a qualsiasi tipo di reazione

Dovete uscire dall’acqua se iniziate a sentire sintomi come brividi intensi, nausea, vomito, ronzio nelle orecchie o vista annebbiata. Fate avere queste informazioni anche ai vostri figli.

Tutti questi segnali precedono la perdita di conoscenza. Come abbiamo già detto, sono i sintomi di una idrocuzione, un problema che può avere conseguenze anche fatali.

Se praticate uno sport o se state sotto il sole mentre mangiate, la temperatura corporea potrebbe alzarsi. Per questo, vi raccomandiamo di passare del tempo all’ombra prima di immergervi.

Grazie a questi consigli, non vi resta che godervi le vacanze estive e non aspettate due ore per fare il bagno dopo mangiato. Non c’è tempo da perdere, il divertimento vi aspetta!