Essere zia e mamma è una cosa meravigliosa

· 26 Dicembre 2018
Poche cose sono meravigliose come essere zia e mamma allo stesso tempo. Non siete d'accordo?

Essere zia e mamma allo stesso tempo è un privilegio. Questi due ruoli ci permettono di aumentare la nostra capacità affettiva e di sperimentare modi diversi  di manifestare il nostro amore. Dall’altro lato, invece, ci consentono di raggiungere l’equilibrio perfetto tra fermezza e divertimento.

Allo stesso modo, il legame con i nostri fratelli diventa più forte, ci rende più vicini e ci porta a partecipare maggiormente alla vita l’uno degli altri. In altre parole, diventiamo complici dei nostri fratelli, figli e nipoti.

Continuate a leggere e scoprite perché essere zia e mamma allo stesso tempo è una cosa meravigliosa.

Un’opportunità di avvicinarsi

Sia che i vostri legami con gli altri membri della famiglia siano sani oppure no, questa è senz’altro un’eccellente opportunità per migliorare tutto ciò che non va nella vostra vita. Soprattutto nei rapporti con i vostri cari  con le persone a voi più vicine.

Perché? Perché fare parte di una famiglia implica avere una maggiore consapevolezza della qualità dei legami che vi uniscono. E quando arriva il momento in cui siete zia e madre allo stesso tempo, indipendentemente dall’ordine in cui diventate l’una e l’altra, la cosa ideale è cercare di promuovere l’instaurazione di rapporti famigliari più sani e affettuosi.

“Senza dubbio, avere due ruoli alla volta è un modo di imparare, imparare di nuovo e crescere in quanto persona.”

In qualche modo, quando diventiamo zie ci rendiamo conto di avere delle nuove responsabilità nei confronti dei nostri fratelli.

Quelli che una volta sono stati nostri compagni di gioco, adesso ci offrono l’opportunità di rivivere le migliori esperienze dell’infanzia insieme ai loro figli.

Essere zia e mamma allo stesso tempo

Quando arriva il momento di essere zia e mamma allo stesso tempo ci accorgiamo di quanto siamo cresciute, in un modo o nell’altro. Le nostre responsabilità ci hanno plasmato e ci hanno dato la forza e gli strumenti per affrontare la vita.

Per questo motivo viviamo le emozioni da una prospettiva diafana. Anche quando possiamo sentirci intimiditi. I cambiamenti implicano sempre  una certa resistenza o timore.

Ma l’assumere un nuovo ruolo all’interno della famiglia comporta anche una maggiore fiducia nelle nostre capacità.

Essere zia e madre ci consente di instaurare dei buoni rapporti famigliari

Essere zia migliora la qualità della vita

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Open Education e condotto dallo specialista in rapporti famigliari della  Università della Pennsylvania, Robert Milano, essere zia migliora la qualità della vita della donna.

Analogamente, questo ruolo aiuta a gestire meglio le emozioni (soprattutto lo stress) con un conseguente aumento della longevità.

Quando vediamo i nostri figli giocare con i cuginetti siamo felici. Ci rallegra sapere che i nostri bambini hanno l’opportunità di condividere e giocare con altri bambini al di fuori dell’ambiente scolastico.

Dall’altra parte, per quanto riguarda i nostri fratelli e famigliari, ci sentiamo sostenute e apprezzate.

Poche cose sono soddisfacenti come il fatto di potersi riunire e trascorrere del tempo con i propri cari. Si consolida l’idea di focolare domestico ed è un po’ come se le preoccupazioni esterne passassero in secondo piano.

Ci preoccupiamo maggiormente delle interazioni a livello famigliare e di favorire un ambiente gradevole non solo per i bambini ma anche per noi stesse.

Essere zia e madre allo stesso tempo non deve per forza essere un impegno o un obbligo. Si tratta piuttosto del momento ideale per imparare di nuovo a vedere la vita con gli occhi dei bambini e per cercare la felicità.

In altre parole, entrambi questi ruoli ci ricordano quanto è importante essere responsabili  ma anche essere in grado di ridere e rallentare nella quotidianità.

“La spontaneità si rivaluta quando abbiamo due o più ruoli.”

Essere zia contribuisce a migliorare la qualità della vita

I contributi alla famiglia

I rapporti famigliari sani  fanno bene, in ogni senso.  Ci offrono vantaggi a livello emotivo, psichico e fisico. E quando sorgono delle difficoltà, tutti insieme siamo capaci di trovare una soluzione. Persino quando ci sono diversi modi di pensare e di agire.

I ruoli ci permettono di provare maggiore rispetto nei confronti dei nostri cari e al contempo di conoscere meglio noi stessi, senza che ciò influisca sull’affetto che proviamo. Si impara a porre dei limiti con onestà e ad accettare i limiti degli altri.

Dall’altra parte, i bambini beneficiano dell’esempio dato dagli adulti all’interno della famiglia. Se i piccoli percepiscono rapporti sani, si sentiranno più sicuri e disposti a interagire con allegria ed entusiasmo nella vita delle persone che amano.

Per questo è importante mantenere sempre presenti valori come: l’empatia, il rispetto, la reciprocità e la solidarietà. Allo stesso modo, non dobbiamo mai dimenticare che non sempre è necessario dare per ricevere.

Non esitate a instaurare una buona unione tra i vostri figli e i vostri nipoti.  Quelle esperienze della prima infanzia li accompagneranno per sempre e li aiuteranno a gettare la basi di una vita più sana e felice. Ricordate: essere zia e mamma allo stesso tempo è un privilegio di cui godere ogni giorno.