Storie di bambini imprenditori che vi sorprenderanno

6 Maggio 2019
Le storie di bambini intraprendenti sorprendono per la loro intelligenza e convinzione di esprimere le loro idee. Ecco alcune interessanti storie di bambini imprenditori

Ai nostri giorni, l’imprenditorialità è diventata lo stile di vita di molte persone, che usano strumenti come Internet affinché i loro progetti possano prendere vita e crescere. Questo non riguarda solo gli adulti, ma anche bambini imprenditori con grandi idee hanno deciso di far parte di questa storia di successo, perché non ci sono limiti di età per avere obiettivi e per raggiungerli.

I bambini imprenditori imparano molto velocemente, così velocemente che può essere sorprendente.

Molti di loro iniziano a mostrare segni sin da tenera età, partendo da piccole idee di creazione di impresa, como nel caso della vendita di limonata in un piccolo stand o, con il progresso della tecnologia, la creazione di progetti web.

Storie di bambini imprenditori

Diventare imprenditori non è facile, infatti i bambini devono conoscere le difficoltà che possono sorgere lungo il cammino e saper assumere, sia un successo che un fallimento. In seguito vi presentiamo alcune storie di bambini imprenditori che hanno iniziato con diversi tipi di attività fin dall’infanzia.

Bambini imprenditori: Charles Orgbon

All’età di 12 anni, Charles Orgbon creò un sito web per promuovere il riciclaggio, che in seguito divenne un progetto più solido chiamato Greening Forward. Attualmente, studia presso l’Università della Georgia e dirige le operazioni della sua azienda nell’intero stato della California. Il suo sito web è uno dei più importanti della zona.

Evan di EvanTube

Con l’aiuto di suo padre, Evan lanciò il suo canale YouTube, chiamato EvanTube a 8 anni. In questo spazio effettua recensioni di vari giocattoli e commenta argomenti principalmente relativi a bambini della sua età. Indubbiamente, il suo stile lo ha fatto crescere rapidamente sulla piattaforma.

bambini imprenditori con computer

Robert Nay

A soli 14 anni, Robert Nay creò un gioco per smartphone con il quale è riuscito a posizionarsi rapidamente nell’App Store di Apple. Il suo gioco chiamato Bubble Ball, ha superato, sorprendentemente, il famoso Angry Birds ed è riuscito a guadagnare migliaia di dollari.

Christian Owens

Christian Owens ebbe il suo primo computer a 14 anni e imparò da solo il web design. Questo stesso anno fondò Mac Bundle, in cui offriva pacchetti di web design semplici. Attualmente si tratta di un’azienda consolidata che offre vari servizi di progettazione.

Adora Svitak

Attualmente ha 23 anni, ma quando iniziò la sua attività era solo una bambina di 7 anni. A quell’età scrisse un libro sul tema di promuovere la creatività dei bambini per poter realizzare i loro sogni. Questa giovane donna dà vari tipi di conferenze, oltre a scrivere saggi, storie, poesie, blog e libri.

Bambini imprenditori: Adam Hildreth

Quando Adam aveva 14 anni, si unì a diversi amici per creare il progetto Dubit, una piattaforma di social networking. Quando divenne uno dei siti più popolari del Regno Unito, decise di creare Crisp, una società di software che protegge i bambini durante la navigazione in Internet.

Cameron Johnson

Cameron aveva 11 anni quando i suoi genitori le chiesero di creare gli inviti a una festa per i suoi vicini di casa. Coloro che parteciparono alla festa si congratularono con lei per quegli inviti e cominciarono ad assumerla. Grazie al successo dei suoi progetti, fondò la socità Cheers and Tears quando aveva 14 anni, dedicandosi alla pubblicità online e allo sviluppo di software.

Con i diversi tutorial che i bambini possono trovare oggi su piattaforme come YouTube, possono apprendere diverse abilità.

Banbini con Internet

Emil Motycka

Ciò che iniziò come un compito di falciare l’erba quando Emil aveva 9 anni, si trasformò ai 18 anni in Motycka Enterprises. Dovendo adempiere ai suoi doveri di adolescente, doveva lavorare sui suoi progetti di notte, ma portò avanti le sue idee e riuscì a consolidare la sua attività.

Bambini imprenidtori: Geoff, Dave e Catherine Cook

I fratelli Cook volevano fare nuovi amici a scuola, così decisero di creare My Yearbook, che anni dopo si sarebbe chiamato MeetMe. Questo sito veniva usato da bambini di diverse scuole, quindi tutti potevano connettersi e incontrare nuovi amici. Questo progetto apparse prima che Facebook diventasse così popolare ed esiste ancora oggi.

I bambini possono essere incredibilmente imprenditori e creativi, la cosa fondamentale è che i genitori li aiutino in questo processo in modo che possano promuovere le loro idee e realizzare i loro sogni. Attualmente l’imprenditorialità continua a crescere, quindi, sicuramente, appariranno presto altri progetti di bambini imprenditori pieni di convinzioni e intraprendenza.