Storie di straordinarie donne scienziate

27 Giugno 2019
Questo articolo è dedicato a tutte quelle bambine che oggi sognano di diventare grandi scienziate. Abbiamo stilato un elenco di libri sulle donne scienziate perfetti per ispirarle.

Quando pensiamo ai grandi scienziati della storia, ci vengono in mente nomi come Einstein o Newton… Ma che ne è stato delle donne scienziate, nel corso della storia?

La società le ha sempre relegate a un ruolo di secondo piano, dando maggiore risalto ai successi dei loro colleghi uomini. Questo quando non venivano perseguitate o accusate di stregoneria.

L’11 febbraio del 2015 è stato proclamata la giornata della donna, della bambina e della scienza, per volere dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), allo scopo di dare riconoscimento ai successi e dare risalto alla collettività di donne di scienza. Oggi abbiamo grandi scienziate da nominare, ma sono così tante che è impossibile calcolare quanti articoli sarebbero necessari per rendere loro giustizia.

3 racconti su grandi donne scienziate della storia

Visto che da qualche parte bisogna pur cominciare, oggi vi presentiamo 3 straordinari racconti da grandi donne scienziate da leggere con le vostre figlie. Vere icone per le generazioni passate, presenti e future.

Ipazia di Alessandria

È stata la prima matematica della storia. Di lei sappiamo che nacque nel 370 d.C. ad Alessandria d’Egitto. Dedita alla filosofia, alla fisica, alle scienze matematiche e all’astronomia, venne condannata a morte da un gruppo di cristiani che la accusarono di eresia. Morì subendo un brutale assassinio a 46 anni. I suoi studi scientifici e la sua cultura letteraria furono tali da superare di gran lunga le competenze dei suoi colleghi uomini. 

donne scienziate
Fonte: www.aecomunicacioncientifica.org

Ipazia e la musica dei pianeti

Si tratta di un testo pubblicato dalla scrittrice Roberta Torre, autrice del libro. Appartiene a una collezione di racconti scientifici perfetta per bambini tra i 6 e gli 8 anni.

Attraverso le illustrazioni, Ipazia mostra loro l’antica Biblioteca di Alessandria e come era la sua vita di maestra e scienziata ai tempi di Costantino il Grande.

Marie Curie

Madre della chimica e della fisica, Marie Salomea Sklodowska-Curie nacque nel 1867 e non è considerata solo la prima donna a essere premiata con ben due Nobel (in fisica e in chimica), bensì anche la prima persona a riuscirci.

In un primo momento i suoi studi sulla radiazione erano stati attribuiti a suo marito, che dovette fare richiesta di correzione dell’equivoco. Tuttavia, non registrò le sue scoperte, in modo da evitare che qualsiasi scienziato avesse accesso ad esse.

Marie Curie e i segreti atomici svelati

Sulla stessa linea di Ipazia, anche il testo di Luca Novelli ci avvicina alla vita di questa grande donna, cui va il merito della scoperta – tra l’altro – del Polonio e del Radio.

Sia la sua vocazione per la scienza che il suo impegno per libera cooperazione tra scienziati di tutto il mondo, fanno di lei il migliore esempio di donna scienziata. 

Jane Goodall

Valerie Jane Morris-Goodall è nata a Londra nel 1934. Conosciuta in tutto il mondo per i suoi studi di primatologia con scimpanzé e per quelli di antropologia. Le sue ricerche scientifiche sul comportamento, sulla società e sull’impiego di utensili da parte degli scimpanzé le sono valse il riconoscimento della comunità scientifica. Nel 2013 le è stato consegnato il Premio Principe de Asturias per la Ricerca Scientifica e Tecnica.

Se volete farlo davvero, dovrete lavorare molto duramente, forse più dei vostri colleghi uomini (…).

-J.Goodall- 

Jane Goodall, una fonte di ispirazione

Si tratta di una storia perfetta per stimolare le bambine a perseguire i propri sogni. Attraverso l’affascinante vita di Jane, si ricorda loro che non dovrebbero mai smettere di inseguire i propri sogni. Su di lei è uscito un libro disponibile in inglese per la collana “Little people, big dreams”, scritto da Mª Isabel Sánchez Vergara e illustrato da Beatrice Cerocchi. Perfetto per stimolare bambini e bambine anche a imparare l’inglese.

Jane Goodall
Fonte: www.sabrina-kraus.com

Per concludere, ecco altri libri su donne scienziate

Non possiamo concludere questo articolo senza aver prima menzionato alcune donne scienziate che fanno parte della nostra storia, come Barbara McClintock, esperta in citogenetica e premio Nober per la sua teoria dei geni ballerini. Oppure Jocelyn Bell, astrofisica Britannica che scoprì il primo segnale radio da un pulsar.

Fortunatamente, sono stati pubblicati alcuni libri che raccolgono sotto forma di piccola enciclopedia, la vita di queste donne scienziate e di altre ancora:

  • La scienza è un gioco da ragazze: 25 scienziate che hanno cambiato il mondo, di Irene Cívico e Sergio Parra. Consigliato per ragazzi tra i 13 e i 17 anni.
  • Donne di scienza: 50 donne che hanno cambiato il mondo, di Rachel Ignotofsky. Consigliato a partire dagli 8 anni di età.
  • Storie e vite di superdonne che hanno fatto la scienza (con oltre 90 donne di qualunque periodo storico), di Gabriella Greison. Consigliato per bambini e ragazzi tra i 9 e i 15 anni di età.

Speriamo che i nostri racconti su donne scienziate vi aiutino a invitare le bambine a entrare nel mondo delle scienze e a perseguire i propri sogni.

  • Biografías.es. Marie curie biografía (última consulta abril de 2018), Recuperado de: www.biografias.es
  • Ventura, D. (Dic 2018). Hipatia: el misterio de la brutal muerte de la primera matemática de la historia [artículo en periódico digital]. Recuperado de: www.bbc.com
  • Instituto Jane Godall. Biografía de Jane Godall (última consulta abril de 2018). Recuperado de: www.janegoodall.es