Le cattive abitudini che ogni genitore dovrebbe eliminare

2 novembre 2017

Tutti abbiamo qualche cattiva abitudine. Che la cosa ci preoccupi o meno dipende dalle persone che ci circondano o dalla nostra particolare situazione. Ci sono cattive abitudini che ogni genitore dovrebbe eliminare per stabilire un rapporto sano con i figli e insegnare loro delle buone abitudini.

La maggior parte di esse si fonda su qualche convinzione sbagliata che, per quanto difficile, bisogna mettere da parte.

Cominciate ad incuriosirvi? Ecco a voi tutte le cattive abitudini che ogni genitore dovrebbe eliminare.

Drammi emotivi privi di senso

Come reagite di fronte a una situazione contraria alle vostre aspettative? Immaginate che il vostro piccolo abbia dimenticato di comprare alcune cose per la scuola, l’auto non si metta in moto e siate già in ritardo per il lavoro.

Siete tra quelle persone che si alterano e si mettono ad alzare la voce? Questo comportamento può essere normale, a patto che non esageriate e non rimaniate bloccate in questo meccanismo. Se lo fate, vostro figlio sarà incapace di reagire ai problemi e alle avversità, finendo per imitare il vostro atteggiamento.

Una buona strategia per reagire di fronte a circostanze come questa consiste nel valutare ogni problema. In secondo luogo, se potete, cercate di lavorare su ogni situazione insieme al piccolo. Imparerà che ogni problema ha una soluzione e che il lavoro di squadra è la strategia vincente.

Nascondere le emozioni perché sono un segno di debolezza

Le cattive abitudini che ogni genitore dovrebbe eliminare ci impediscono di vivere felici

Pensare che mostrare le proprie emozioni sia da deboli è una convinzione radicata soprattutto negli uomini. È un’idea falsa: i vostri figli hanno bisogno che il loro padre dimostri loro il suo amore. In questo non c’è nulla di male, al contrario.

Ci sono anche padri e madri che credono di doversi mostrare sicuri e felici in ogni momento, e fingere che vada tutto bene. Tutti questi casi rappresentano delle cattive abitudini che ogni genitore dovrebbe eliminare.

Attraverso la vostra capacità di esprimere l’amore per i vostri figli o la preoccupazione per i problemi quotidiani potrete stabilire una connessione più stretta.

Naturalmente non c’è bisogno di mostrare le vostre emozioni fino all’estremo. Quel che potete fare è essere più sincere con la vostra metà.

Nessuno si aspetta che siate supereroi. Lasciatevi aiutare e condividete le responsabilità con gli altri membri della famiglia.

Eccesso di critica

Analizzate e criticate enormemente ogni errore dei vostri figli? Fate lo stesso con voi stessi e il partner? È comprensibile che lo facciate con lo scopo di migliorare le cose. Il problema, però, è che le critiche possono minare la sicurezza dei figli.

Nel tentativo di proteggersi, possono finire per ignorarvi o mettersi sulla difensiva. Nel peggiore dei casi, creerete nei piccoli mancanza di fiducia e problemi di autostima. Non c’è niente di male nel voler migliorare le cose, ma non bisogna cadere nel perfezionismo.

Invece di vedere tutto ciò che non va, cercate il lato buono delle cose. Quando fate una critica, accertatevi di esprimere anche commenti positivi. Concentratevi sugli aspetti che funzionano e lavorate con vostro figlio e il partner per trovare dei possibili miglioramenti.

In tal modo il piccolo si sentirà apprezzato e capirà di avere delle qualità. Sarà motivato a migliorarsi, manterrà intatta la sua fiducia e saprà che può contare su di voi.

Giudicare gli altri genitori

Due donne ne criticano una terza.

Una delle cattive abitudini che ogni genitore dovrebbe eliminare è criticare gli altri genitori. Potrebbe risultare difficile, perché pensiamo sempre che la nostra maniera di educare sia la migliore. Che si tratti del modo in cui un papà e una mamma alimentano, castigano o premiano i figli, dovreste rispettare ogni genitore.

Proprio come non esiste un’altra mamma o un altro papà come voi, non c’è nemmeno un altro bambino come vostro figlio. Perciò è normale che ogni genitore trovi la propria maniera di educare i suoi piccoli. Ciò che funziona per loro potrebbe non andare bene per vostro figlio.

Nel peggiore dei casi, quando quel modo di educare è davvero cattivo, evitate di dire la vostra, a meno che non sia richiesto. Quei genitori potrebbero affrontare problemi che neppure immaginate, e una critica negativa non aiuta.

Se avete qualche dubbio sul fatto che un determinato comportamento possa essere una cattiva abitudine, infine, domandatevi se danneggia l’autostima o la sicurezza del bambino.

Guarda anche