Che cosa sono le palestre per bebè?

3 maggio 2018

Come devono essere le palestre per bebè? In un primo momento, bisogna dare una particolare importanza alla sicurezza del piccolo. In seguito, i genitori possono interagire costantemente in questa piccola palestra.

Le palestre per bebè sono degli ambienti di gioco specificamente progettati per stimolare i più piccoli. Attraverso giochi, musica e colori evocativi, questi spazi contribuiscono allo sviluppo della motricità del bebè. Inoltre, stimolano la concentrazione e l’esplorazione dell’ambiente che lo circonda.

Noti anche come “tappeti didattici” o “centri di gioco”, queste palestre sono ideali per bebè dai due ai sei mesi.

Il loro obiettivo è quello di far scoprire al bambino gli elementi, a mano a mano che avanza il suo sviluppo, con il progredire dei suoi sensi e delle sue abilità.

Esistono diversi modelli di palestre. La maggior parte sono portatili o, comunque, facili da spostare, in modo che possano essere installate in qualunque spazio o stanza. Al giorno d’oggi sono molto comuni nelle liste di regali dei baby shower o tra gli elenchi di accessori indispensabili per il bebè.

Le palestre per bebè consistono in un tappeto imbottito da stendere sul pavimento

Come sono fatte le palestre per bebè?

In generale, le palestre per bebè consistono in un tappeto imbottito da stendere sul pavimento. Sul tappeto è appeso un certo numero di piccoli giocattoli, agganciati a un sistema di archi di tela.

Alcuni tappeti possono disporre anche di altri elementi di stimolazione, come specchi o sonagli. I tappeti più sofisticati comprendono musica od oggetti che vibrano per calmare i bebè. Possono anche essere a tema, e riguardare un soggetto infantile di moda.

Per i bebè da due a quattro mesi, le palestre aiutano a stimolare la presa, i movimenti del corpo e l’inseguimento di elementi. Una volta che sono in grado di sostenere la loro testa, vengono collocati a faccia in giù perché esercitino i loro muscoli e vengano incentivati a camminare a quattro zampe.

Perché le palestre per bebè sono raccomandabili?

  1. In primo luogo, le palestre per bebè favoriscono lo sviluppo psicomotorio del bambino. Grazie ai giocattoli, il bambino impara ad afferrare gli oggetti sospesi sopra di lui. Inoltre, la superficie imbottita gli consente di muoversi senza alcun rischio di danno o caduta.
  2. Stimolano i sensi dell’udito e della vista, attraverso i colori e i suoni. Inoltre, risvegliano nel bebè l’interesse per l’esplorazione dell’ambiente che lo circonda.
  3. Sviluppano il suo lato cognitivo. La memoria è una caratteristica che può essere incoraggiata, in un centro di giochi. I genitori possono insegnare il nome degli oggetti sospesi sopra al bebè e invitarlo a indicarli con lo sguardo.
  4. Le palestre per bebè forniscono ore di gioco e divertimento nelle quali i genitori possono lasciarsi coinvolgere e condividere il tempo con i loro piccoli.

Come fare per scegliere la palestra adatta?

Il mercato offre palestre con caratteristiche e strutture diverse, dalle marche commerciali più note alle versioni casalinghe. Gli elementi che bisogna tenere in considerazione quando si tratta di comprare una palestra per bebè sono:

  1. La qualità del prodotto. Non deve essere solo resistente, ma deve anche essere fabbricato con materiali di qualità, in modo da evitare che il bebè sviluppi qualche allergia nel corso delle sue attività.
  2. Sia il tappeto che gli archi che servono ad appendere i giocattoli devono essere imbottiti. Il bebè trascorrerà molto tempo disteso sulla palestra, che, quindi, deve essere sufficientemente comoda. Inoltre, di fronte a qualunque movimento, gli archi imbottiti ammortizzano un eventuale colpo.
  3. Non è necessario che la palestra sia molto grande. Deve però offrire una buona superficie, che consenta la mobilità del bebè. Un altro aspetto da tenere in considerazione è lo spazio da mettere a disposizione nella stanza in cui verrà collocata la palestra.
  4. Gli elementi di gioco devono essere ben assicurati alla palestra o, comunque, non rappresentare il minimo pericolo per il bebè. Non devono contenere nessun materiale tossico.
Le palestre per bebè sono specificamente progettate per stimolare i più piccoli

Raccomandazioni di sicurezza

  1. Non collocare la palestra su un tavolo o lontano dal pavimento. Tra i vari motivi, questa precauzione è necessaria per evitare qualunque caduta del bebè, se si muove molto o si sposta al di fuori del tappeto.
  2. Evitare gli elementi piccoli che il bebè possa portarsi alla bocca. La curiosità può spingere il bambino a cercare di mettersi in bocca qualche giocattolo. È preferibile utilizzare sempre pezzi grandi, per prevenire il pericolo di soffocamento.
  3. Mantenere il bambino sotto la supervisione di un adulto. In nessun caso si raccomanda di lasciare il bambino da solo mentre si trova nella palestra. Si consiglia, invece, la supervisione di un adulto, oppure di mantenere la vigilanza attraverso un monitor.
  4. Controllare il tempo dedicato al gioco. L’esposizione prolungata agli elementi della palestra può stimolare eccessivamente il bambino. Per questa ragione è importante controllare il tempo trascorso dal bebè all’interno dell’area. Un’altra maniera per mantenere la supervisione consiste nell’interagire col bambino in ogni momento, per tutto il periodo di gioco che trascorre nella palestra.
Guarda anche