Come crescere un figlio senza complessi?

· 28 ottobre 2016

La risposta alla domanda “come crescere un figlio senza complessi?” è semplice e profonda al tempo stesso: amatelo, amatelo incondizionatamente e crescerà sicuro di sé

Volete il meglio per vostro figlio, volete che sia felice, volete che sogni e che realizzi i suoi sogni, volete che sia sicuro e che cresca senza complessi. Un bel quadretto, di certo lo desiderate per voi e per tutti. Tutti noi vogliamo essere felici.

Essere presenti “qui ed ora”, vivere l’oggi, ci libera da un’angoscia ed uno stress enormi. È il primo consiglio per raggiungere la felicità: godere del momento, anche nel caso in cui non fosse come lo avevamo pianificato. E indovinate: vostro figlio impara da voi, dunque se voi sarete persone sicure, equilibrate e senza complessi, lo sarà anche lui.

Non importa cosa gli accada o dicano, se ha gli occhiali, se è molto studioso, se non gli piace la matematica: sarà comunque un bambino sicuro se è convinto che i suoi genitori lo amano nonostante tutto.

La psicologa spagnola Rosa Jove sottolinea che la comprensione di un bambino e la tranquillità in famiglia di solito sono un buon punto di partenza affinché i propri figli si sviluppino pienamente. “Non lo dico tanto per dire. Se capiamo meglio i nostri figli, i problemi diminuiscono”, afferma.

Essere in sintonia

bambino-con-gli-occhiali

Se il primo consiglio per comprendere meglio i figli è non forzarli a fare le cose prima del tempo, il secondo sarà assicurarsi di parlare la stessa lingua, rivela la specialista.

Cercate di smontare tabù, di crescere insieme a vostro figlio, di essere migliori ogni giorno; lui noterà questa crescita.

“Ci sono due cose durature che possiamo lasciare in eredità ai nostri figli: le radici e le ali”.
-William Hodding Carter,-

Secondo quanto ci spiegano molti psicologi infantili, in base al modo in cui verremo trattati da bambini, creeremo determinati vincoli con i nostri genitori.

In base al vincolo stabilito, il comportamento del bambino nei confronti dei suoi genitori sarà più affettuoso o più distante, più confidenziale o più di sfida.

Senza volerlo né saperlo, con il loro atteggiamento molti genitori favoriscono l’insorgere nei loro figli di condotte più distruttive, meno accettabili e più negative. Lo stesso concetto si applica quando il comportamento è positivo ed assertivo.

Per raggiungere questo obiettivo, gli specialisti consigliano di crescere i bambini creando un attaccamento sicuro, che possiamo chiamare normale o auspicabile.  

In questo modo -ci spiegano- i bambini vedono i propri protettori (i genitori) come una base sicura. I loro genitori inspirano in loro fiducia, perché sono sempre stati disponibili e i bambini sanno che ci saranno e li aiuteranno nelle avversità.

Nei rapporti interpersonali di solito sono bambini più affettuosi, stabili e meno propensi allo stress, perché la figura dei loro genitori riduce i loro livelli di cortisolo e di stress.

papa-e-figli-in-bicicletta

Supportateli in modo incondizionato

Se vi prendete cura di vostro figlio con amore ed intervenite tutte le volte che ne ha bisogno, i vincoli che si creeranno tra voi e il bambino risulteranno sicuri, sani e forti; il bambino, dunque, avrà meno problemi di comportamento rispetto a quando si forma un altro tipo di vincolo.

Non lasciatelo piangere, cercate di capire qual è il problema, in questo modo i capricci e i problemi di condotta di vostro figlio diminuiranno.

È necessario lasciarli esplorare, lasciarli giocare, provare, sbagliare. Quando i bambini hanno la possibilità di scegliere, sviluppano fiducia nei confronti della loro capacità di giudizio e di decisione.

Di certo un bambino non può prendere decisioni sulla sua vita, ma dargli piccole opzioni (come se usare una tazza o un’altra, oppure una maglietta o l’altra) lo aiuterà ad essere più fiducioso in se stesso.

Oltre a questo, offrite a vostro figlio una varietà di opzioni ed attività affinché possa rendersi conto di cosa gli piace di più. Bisogna lasciarlo essere chi sceglie di essere.  

Gli specialisti consigliano di alimentare le loro passioni, si tratti di una forma d’arte, uno sport o imparare tutto sui dinosauri.

I bambini che hanno l’opportunità di vivere le loro passioni, avranno più stimoli per seguire i loro interessi e non temere le sfide che si celano dietro le opzioni che scelgono, poiché il loro entusiasmo sarà maggiore.