Come trattare la dermatite da pannolino

· 16 novembre 2018
La dermatite da pannolino ha di solito diverse cause, soprattutto il contatto del corpo del neonato con l'urina e con il pannolino. Ci sono alcune linee guida da prendere in considerazione per prevenirla ed anche alcuni rimedi casalinghi per il suo trattamento

Il contatto del pannolino con la pelle del neonato di solito causa infiammazioni molto fastidiose come la dermatite da pannolino. È una situazione molto normale per qualsiasi neonato quando porta il pannolino. In seguito, sapremo tutto il necessario sulla dermatite da pannolino.

La pelle dei neonati è molto sensibile e delicata. Molti genitori considerano complicato trattare la dermatite da pannolino, poiché si tratta di una zona sempre coperta. Cosa fare in questi casi?

Tra i 4 e i 16 mesi, i neonati possono soffrire di dermatite da pannolino. In molti casi ciò ha a che fare con il contatto con urina e feci. Soprattutto quando i neonati iniziano ad ingerire alimenti solidi e il contatto con le feci irrita di più.

In caso di diarrea, anche se cambiamo il pannolino il più presto possibile, il breve contatto con la pelle delicata più causare dermatiti ed altre irritazioni.

Come riconoscere la dermatite da pannolino

In pratica, non è difficile riconoscere un caso di dermatite da pannolino. Questo può essere fatto semplicemente toccando l’area dei glutei dei neonati, o anche osservandola.

L’area interessata, soprattutto quella a contatto con i bordi del pannolino, presenta un’eruzione cutanea, macchie rosse o semplicemente un’irritazione dai toni rosa scuro.

Anche se si tratta di un problema che può essere risolto in casa, è consigliabile consultare un pediatra o un dermatologo infantile.

D’altra parte, può anche accadere che, negli stati avanzati o se il neonato si gratta molto forte, l’irritazione diventi una ferita consentendo l’accesso a funghi o batteri. In questi casi l’infezione deve essere curata prima di trattare la dermatite da pannolino in modo tempestivo.

Come si manifesta la dermatite da pannolino

Come trattare la dermatite da pannolino

Il primo passo per il trattamento è lavare con acqua tiepida e sapone neutro ad ogni cambio di pannolino. I saponi alla glicerina dovrebbero essere evitati, poiché questo componente può influenzare il pH della pelle del neonato.

Gli oli e le lozioni detergenti non sono raccomandati per sostituire il lavaggio. Usate acqua tiepida ogni volta che potete. Mettete il neonato vicino all’acqua, prendete un po’ di liquido con le mani e lasciatelo cadere delicatamente sulla zona interessata.

Il passo successivo è asciugare. Deve essere fatto molto delicatamente, preferibilmente con tessuti di cotone e con movimenti lenti. L’ideale è lasciare il neonato respirare un po’, senza mettere immediatamente di nuovo il pannolino.

Molti genitori sentono fobia per il fatto che il neonato possa bagnare o sporcare il letto. Anche se per i neonati quei minuti di libertà per il corpo sono di grande felicità e sollievo, la cura dell’igiene è sempre importante.

Quando la pelle è asciutta, applicate la pomata, il balsamo o la crema che avete scelto per il trattamento della dermatite da pannolino. Ci sono molti prodotti tradizionali e creme specifiche per idratare e nutrire la pelle della zona del pannolino.

Va ricordato che, spesso, queste creme possono causare l’effetto opposto. Secondo il tipo di pelle del bambino, alcuni componenti chimici come l’ossido di zinco possono essere sfavorevoli.

“Le aree interessate da dermatite da pannolino presentano un’eruzione cutanea, macchie rosse o semplicemente un’irritazione dai toni rosa scuro”

Altri rimedi casalinghi

Un’ottima alternativa è quella di ricorrere a prodotti naturali e rimedi casalinghi. Tra i primi c’è la polvere di riso, che aiuta a ridurre l’infiammazione. Anche le creme di calendula e d’avena hanno proprietà antinfiammatorie interessanti.

Quando si fa il bagno al neonato, si possono mettere in acqua sacchetti di stoffa con avena solubile. Un’altra opzione è fare delle compresse con questo ingrediente e collocarle in modo più pratico, comodo e semplice sulla zona interessata.

Rimedi per la dermatite

L’ultimo passo nel trattamento è ricordare che, quando si mette il pannolino, non bisogna stringerlo troppo. In questo modo facciamo passare l’aria. I genitori che aspettano troppo a lungo prima di cambiare il pannolino, dovrebbero sapere che questo aumenta la probabilità di contrarre la fastidiosa dermatite da pannolino.

Da parte loro, le madri che allattano hanno un grande vantaggio nel trattamento di dermatite da pannolino. Basta applicare il proprio latte nella zona del neonato interessata. Questo perché il latte materno ha diverse sostanze che curano molti dei mali del neonato.

In breve, la cosa importante per evitare irritazioni è cambiare i pannolini regolarmente, lavare con cura e usare un prodotto che mantenga la pelle protetta per tutto il giorno. Con queste semplici cure, il vostro neonato sarà felice, radioso e non avrà nessun fastidio.