Nessuno ci dice quant’è difficile lo svezzamento: scoprite tutto

· 19 ottobre 2016

Lo svezzamento del nostro bebè è un processo delicato, che deve essere realizzato progressivamente con molta pazienza e amore. È importante comprendere che questo non significa la fine del legame amoroso e intimo che si è creato, ma l’inizio di una nuova forma di alimentazione e legame fra madre e figlio.

Il latte materno contiene tutti i grassi, le proteine e vitamine di cui necessità un neonato. L’ideale per garantirgli un eccellente stato di salute è quello di allattarlo minimo fino ai primi 6 mesi di vita. 

Quando allattiamo il nostro bebè, non solo lo stiamo alimentando, ma lo idratiamo e rafforziamo il suo sistema immunitario, che lo protegge da innumerevoli malattie.  

Il contatto fisico che abbiamo con il nostro bebè mentre lo allattiamo fortifica il legame d’amore tra i due.

Il mio mondo è rotondo, rotondo e dolce come il tuo mondo.

Io te lo consegno per farti sognare, per farti lottare, per crederci.

La casa è piccola, i vestiti modesti ma col mio latte caldo ti dono il mondo.

Via Lattea

Cos’è lo svezzamento?

La transizione dal latte materno ad altri tipi di alimentazione è quello che conosciamo colloquialmente come “svezzamento”. Lo svezzamento non solo implica la sostituzione del latte materno con altri alimenti nella dieta del bebè, ma rappresenta anche un processo emotivo difficile, per il quale dobbiamo essere molto preparate.

Lo svezzamento può cominciare per diverse ragioni: perché lo decide la madre, perché il nostro bebè perde l’interesse di continuare, perché la produzione del latte materno scarseggia o si è interrotta naturalmente. Qualunque sia la ragione, può rappresentare un momento difficile per tutti e due.

Quando e come iniziare lo svezzamento

bimbo-e-allattamento

Non esiste alcuna data stabilita per iniziare lo svezzamento; tuttavia, alcuni specialisti raccomandano di iniziarlo progressivamente prima che il bambino compia il primo anno di età. 

Un metodo molto raccomandato è quello di ridurre il tempo in cui si allatta il bebè e incorporare parallelamente altri tipi di alimenti. Alcune mamme hanno ottenuto dei buoni risultati nel processo di svezzamento somministrando alimenti durante il giorno e lasciando il latte materno solo la sera.

È molto importante chiedere una consulenza al pediatra, affinché ci aiuti durante il processo di transizione, con il fine di introdurre progressivamente diversi tipi di alimenti che garantiscono un’alimentazione completamente bilanciata al nostro bebè.

Vantaggi nello svezzamento

Lo svezzamento , nonostante sia un processo complesso per la madre e per il bebè, comporta una serie di benefici emotivi e nutrizionali.

Una volta che il bimbo si nutre di altri cibi, abbiamo più fiducia a lasciarlo ad altre persone. Questo è importante se avete la necessità di tornare a lavoro, di un giorno di riposo o di realizzare altre attività.

Durante il periodo dello svezzamento, il bebè riceve un’infinità di nutrienti preziosi provenienti da nuovi alimenti che sta assumendo e protezione dalle malattie che offre il latte materno.

Consigli per lo svezzamento

bimba-che-mangia

Esistono diversi modi per cominciare lo svezzamento con rispetto e coscienza affinché bimbo e mamma lo superino in maniera non traumatica.

  • Il processo deve essere flessibile e mai attuato bruscamente ( da un giorno all’altro); l’ideale è che si realizzi in due o tre mesi.
  • Se la madre non comincia lo svezzamento in modo graduale, è molto probabile che soffra di effetti collaterali come durezza e dolore al petto.
  • Si raccomanda che lo svezzamento non si realizzi in un momento stressante, come per esempio il ritorno al lavoro o l’inizio dell’asilo nido per il bambino.
  • Prima di allattare il bimbo, la madre può anticipare o offrire un altro tipo di alimento, affinché si abitui ad altre forme di alimentazione.
  • Il bebè ha bisogno di pazienza e affetto nel momento dello svezzamento, dunque suggeriamo di essere molto amorevoli mentre gli diamo da mangiare altri alimenti.

Il legame madre-figlio non si perderà mai, neanche quando smetterete di tenere vostro figlio in grembo per allattarlo. Ogni coppia madre-bebè è unica e solo loro due sanno quando e come iniziare questo processo: questo è un altro dei segreti della natura.