Cura della pelle dopo il parto

La pelle subisce diversi cambiamenti durante la gravidanza. Proprio per questo è oppurtono mettere in atto alcuni accorgimenti per la cura della pelle dopo il parto.
Cura della pelle dopo il parto
Maria del Carmen Hernandez

Scritto e verificato da la dermatologa Maria del Carmen Hernandez.

Ultimo aggiornamento: 02 gennaio, 2023

Sebbene durante la gravidanza il viso appaia radioso e levigato, è fondamentale prendere alcune misure di cura per dopo il parto. In effetti, è possibile trattare qualsiasi cosa, dal melasma al rossore, all’acne e all’ottusità. Tenete presente che in questa fase i livelli di progesterone ed estrogeni diminuiscono, causando alcuni cambiamenti alla superficie della pelle. Continuate a leggere per scoprire quale routine per la cura della pelle dovreste mettere in atto dopo il parto.

Gestione delle smagliature e cura della pelle

Le donne spesso trovano smagliature sul proprio corpo dopo la gravidanza, che sono generate dall’aumento e dalla conseguente perdita di peso. Queste potrebbero non scomparire completamente, ma si risolveranno nel tempo. All’inizio sono rosa, marroni, rossastri o viola. Questa fase è quella che richiede minore complessità di trattamento.

Una delle opzioni per le smagliature è l’ applicazione di oli ricchi di vitamina E e burro di cacao. Inoltre, gli oli di rosa canina possono essere utilizzati in aree soggette e contribuiscono alla loro attenuazione. Dovrebbero anche essere usati regolarmente durante e dopo la gravidanza per mantenere la pelle del petto e intorno all’addome priva di smagliature.

Detersione della pelle

L’uso di un detergente delicato è ideale sia al mattino che alla sera, seguito da una crema idratante e una crema solare. Inoltre, ci sono routine di cura più estese e con diversi passaggi da seguire. Tuttavia, l’opzione migliore è quella realizzata e mantenuta nel tempo.

Sfoghi di acne

Gli sfoghi di acne postpartum sono molto comuni a causa degli alti livelli di progesterone. Pertanto, possono apparire da papule a immagini di acne più complesse. Di conseguenza, per cercare di recuperare la luminosità della pelle, si consiglia di pulire la pelle al mattino e alla sera.

Per pulire la pelle, è meglio usare un detergente delicato. Quindi, è necessario applicare una crema idratante e una protezione solare.

Esfoliazione fai-da-te

Ogni 15 giorni si può attuare un’esfoliazione della pelle per eliminare le cellule più superficiali e aiutare il rinnovamento epidermico. Inoltre, una maschera detossinante e una maschera idratante possono essere effettuate in notti diverse.

Attenzione con gli esfolianti fisici perché possono causare piccole lacerazioni sulla superficie della pelle ed essere un passaggio per i batteri che causano l’acne cistica.

Depigmentazione delle macchie della gravidanza e cura della pelle

Il modo migliore per prevenire o curare le macchie della gravidanza e ridurne la gravità è evitare i raggi del sole o proteggersi da essi quando ci si espone. L’uso quotidiano della protezione solare è la chiave per tenere sotto controllo il melasma e contribuire alla sua riduzione, secondo una pubblicazione dell’American College of Obstetricians and Gynecologists. Inoltre, esfolianti delicati possono aiutare con il processo di depigmentazione, così come alcuni prodotti con agenti sbiancanti.

Sono disponibili diverse opzioni per la gestione topica, di cui l’idrochinone è uno dei più utilizzati. Inoltre, altri agenti topici sono i seguenti:

  • Acido azelaico.
  • Acido cogico.
  • Retinoidi.
  • Steroidi topici.
  • Acido glicolico.

La terapia con agenti combinati è il trattamento di scelta per ridurre i possibili effetti avversi e il sinergismo. In effetti, la combinazione più popolare è l’idrochinone, uno steroide topico e l’acido retinoico.

Idratazione della pelle

Oltre a lozioni o sieri, l’idratazione generale è essenziale. Ciò rende la superficie della pelle più estensibile, morbida e flessibile. Inoltre, molte creme idratanti hanno anche un effetto calmante sulla pelle infiammata. Anche la ricerca di una crema idratante ideale è difficile da raggiungere, poiché i risultati e le esigenze sono soggettive.

L’uso di creme idratanti porta ad un aumento del contenuto di acqua sulla superficie della pelle. Inoltre, si può osservare un levigamento della pelle come risultato del riempimento degli spazi tra le cellule desquamate. Si consiglia di optare per un prodotto ipoallergenico, senza profumo, non comedogenico e di rapido assorbimento.

La cavitazione o massaggio del ventre è uno dei trattamenti con dispositivi consigliati nel periodo post parto da applicare come complemento alla cura quotidiana della pelle.

Trattamenti estetici per la pelle

Oltre alle cure fai-da-te consigliate per le donne dopo il parto, esistono trattamenti estetici tramite apparecchi. Insieme ad una dieta variata, una corretta idratazione e sport, i seguenti trattamenti possono agire in modo complementare nell’ambito della cura della pelle dopo il parto:

  • Carbossiterapia.
  • Pressoterapia.
  • Radiofrequenza.
  • cavitazione.

Si consiglia di attendere almeno 8 settimane dopo il parto per iniziare uno dei trattamenti estetici menzionati e tre mesi nel caso in cui il parto sia avvenuto con taglio cesareo. Il drenaggio linfatico è anche una buona opzione per la sua grande capacità di ridurre il gonfiore e l’edema degli arti inferiori.

La cura della pelle dopo il parto

Dopo la gravidanza, insorgono stress, affaticamento e squilibrio ormonale, che provocano un cambiamento nella struttura della superficie della pelle.

Alcuni dei più comuni sono iperpigmentazione, smagliature e acne. Tuttavia, attraverso una certa cura della pelle dopo il parto, insieme a una corretta alimentazione e idratazione, possono essere facilmente risolti.

Potrebbe interessarti ...
Come prendersi cura della pelle del neonato
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Come prendersi cura della pelle del neonato

La cura della pelle del neonato è senza dubbio un fattore importante, essendo questa delicata e sensibile durante i primi giorni di vita.



  • Liu DT. Letter: Striae gravidarum. Lancet. 1974 Apr 6;1(7858):625. doi: 10.1016/s0140-6736(74)92681-6. PMID: 4132285.
  • Lang, C., Fisher, M., Neisa, A., MacKinnon, L., Kuchta, S., MacPherson, S., Probert, A., & Arbuckle, T. E. (2016). Personal Care Product Use in Pregnancy and the Postpartum Period: Implications for Exposure Assessment. International journal of environmental research and public health13(1), 105. https://doi.org/10.3390/ijerph13010105
  • Matarasso A, Smith DM. Strategies for Aesthetic Reshaping of the Postpartum Patient. Plast Reconstr Surg. 2015 Aug;136(2):245-257. doi: 10.1097/PRS.0000000000001410. PMID: 26218374.
  • van Pelt HP, Juhlin L. Acne conglobata after pregnancy. Acta Derm Venereol. 1999 Mar;79(2):169. doi: 10.1080/000155599750011516. PMID: 10228648.

Il contenuto di Siamo Mamme è solo a scopo educativo e informativo. In nessun caso sostituisce la diagnosi, la consulenza o il trattamento di un professionista. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.