3 poesie per bambini perfette da condividere

· 26 Febbraio 2019
Per fare in modo che i bambini possano recitare poesie divertendosi, è necessario insegnarglielo a casa. A questo scopo, l'esempio dei genitori svolge un ruolo essenziale.

Le poesie per bambini rappresentano uno strumento irrinunciabile, a partire da quando i piccoli entrano nella fase scolare. Non svolgono solamente la funzione di divertirli, ma anche di avvicinarli al linguaggio e, naturalmente, di motivarli a svilupparlo. Per questa ragione, di solito le maestre insegnano loro a imparare a memoria, oltre alle canzoncine, anche le poesie, insieme a qualche tipo di coreografia.

Quello delle poesie per bambini è un genere che comprende testi scritti sia da bambini che da giovani e adulti. Le tematiche sono variegate, ma la forma, in generale, è molto semplice da assimilare. E, se ciò che le distingue è in primo luogo l’aspetto ludico, non mancano nemmeno importanti lezioni morali.

D’altra parte, gli psicopedagogisti ritengono che le poesie per bambini costituiscano uno strumento utile per insegnare ai bambini a comunicare, conoscere ed esprimere i propri sentimenti. Pensano anche che siano un buon esercizio per la creatività e l’immaginazione.

Le poesie per bambini

ci sono poesie per bambini che permettono di visualizzare immagini concrete

Ci sono poesie per bambini nelle quali è possibile visualizzare un’immagine concreta. Per esempio, l’immagine di un castello sulla cima di una collina. In altri casi, la poesia procede come una specie di favola nella quale è presente un’immagine un po’ più elaborata, come, per esempio, una volpe che si arrampica su un albero fino a riuscire a cogliere un frutto.

La poesia stimola le competenze comunicative e, quando viene condivisa tra le mura di casa, avvicina genitori e figli, come accade nel caso delle canzoncine per addormentarsi. Per questa ragione, è importante approfittarne durante i primi anni di vita del bambino.

Diversamente da ciò che molti genitori credono, la poesia per bambini non possiede un linguaggio molto complesso. Infatti, è sorprendente come, anche se è molto semplice, presenti espressioni particolarmente ingegnose e brillanti per la comprensione di idee e concetti.

Tutti i bambini possono godere dei piaceri della poesia infantile, se glielo si insegna e se vengono accompagnati fin da un’età precoce.

Maniere per incoraggiare il gusto per la poesia

1. Date loro delle poesie in base alla loro età

Oltre a leggere a voce alta, è necessario cercare poesie adatte all’età dei bambini, non solo per quanto riguarda gli argomenti affrontati, ma anche la lunghezza e il grado di difficoltà del linguaggio.

Al principio, la cosa più adatta consiste nello scegliere poesie brevi e musicali, che riguardano argomenti semplici (un frutto, un animale, il sole, le stelle, ecc.). Poi non solo bisogna insegnare loro a leggere e memorizzare la poesia, ma anche a comprendere ciò che trasmette, prima di passare al componimento successivo.

Dopo che la poesia è stata assimilata, si deve passare a un’altra che offra una complessità maggiore. In questo modo i bambini non si troveranno esclusivamente a contatto con poesie dello stesso genere e non si stancheranno come lettori. Ricordiamo che, se ci limitiamo a dare loro poesie sulla frutta, difficilmente riusciranno a evolvere e sviluppare una buona capacità di apprezzare la poesia.

2. Guidate il processo

per fare in modo che i bambini riescano ad assimilare la poesia, devono essere guidati dai loro genitori

Per fare in modo che i bambini riescano ad assimilare la poesia, devono essere guidati dai loro genitori. Il che significa leggere il testo insieme a loro, spiegando che cosa dice, com’è l’immagine che trasmette, ecc. In questo senso, l’accompagnamento è un fattore fondamentale per fare in modo che ci sia una buona assimilazione e che il bambino riesca a interessarsi all’attività. Con il tempo, poco a poco, riuscirà ad apprezzarla per conto proprio.

3. Incoraggiatelo a recitare!

Recitare poesie è un’attività molto divertente per i bambini, perché permette loro di verbalizzare, gesticolare e sentire la poesia. Pertanto, un buon sistema per insegnare loro a sviluppare il gusto per questa forma espressiva consiste nell’incoraggiarli a recitare. Per riuscirci, dovrete dare il vostro esempio e per insegnare loro come si fa, chiedendo di ripetere ciò che avete fatto voi (sia in vostra compagnia che da soli).

Per insegnare a recitare poesie non è necessario indossare costumi né salire su una pedana, ma potrebbe essere d’aiuto immaginare di trovarsi all’interno di un teatro.

Poesie per bambini da condividere

La seguente scelta di poesie infantili è pensata per bambini in età comprese tra i 5 e i 7 anni. Si tratta di testi brevi che possono essere facilmente accompagnati con movimenti delle mani per dare enfasi al messaggio e, allo stesso tempo, divertire i bambini.

La barchetta di carta, di Amado Nervo

Con la metà di un quotidiano

ho fatto una barchetta di carta,

nella fontana di casa mia

naviga a vela alta.

Mia sorella col suo ventaglio

Soffia e soffia sulla barca.

Fai buon viaggio, fai buon viaggio,

Barchettina di carta!

barchette di carta

Aprile, di Juan Ramón Jimenez

Il lucherino nel pioppo.

– E cos’altro?

Il pioppo nel cielo azzurro.

–  E cos’altro?

Il cielo azzurro nell’acqua.

– E cos’altro?

L’acqua nella fogliolina nuova.

– E cos’altro?

La fogliolina nuova nella rosa.

– E cos’altro?

La rosa nel mio cuore.

– E cos’altro?

Il mio cuore nel tuo.

I topi, di Lope de Vega

I topini si riunirono

Per liberarsi del gatto,

E fu in questo antefatto,

In cui tanto disquisirono,

Che giudicarono benfatto

Di mettergli un sonaglio,

In modo che il gatto 

Potessero udire senza sbaglio.

Si alzò un topo già imbianchito,

Coda lunga e con cipiglio,

Che, increspando il sopracciglio,

Disse al senato lì riunito,

Dopo un discorso colto e senza abbaglio:

–  Chi sarà tra voi a trovare

Il coraggio di infilare

Del gatto al collo quel sonaglio?

topini di carta

Alcune cose di cui tenere conto

Non tutti i libri di poesie per bambini sono accompagnati da illustrazioni. Tuttavia, ciò non significa che non siano utili per insegnare loro a muovere i primi passi in questa forma espressiva. Il segreto consiste sempre nell’accompagnamento e nella guida fornite dai genitori, soprattutto durante i primi anni.

Condividere poesie tra le mura  domestiche è un’ottima maniera per rafforzare i legami familiari e, allo stesso tempo, aiutare i bambini a sviluppare le loro abilità cognitive. Cercate di divertirvi spesso recitando poesie e vedrete quanti benefici ne ricaverete.