5 cose che dovete sapere sull’istruzione virtuale

· 23 Giugno 2019
Che cosa dovete sapere, se pensate di scegliere l'istruzione virtuale e iscrivere vostro figlio a una scuola non presenziale?

La scelta dell’istruzione virtuale a scapito delle scuole tradizionali costituisce una tendenza in crescita. Sono sempre più i genitori che ricorrono alle attività pedagogiche mediate dalla tecnologia, perché in esse trovano un gran numero di vantaggi. Per esempio, una famiglia costretta a traslocare frequentemente potrebbe pensare che un istituto che non richiede uno spostamento rappresenti una buona scelta per i propri figli.

“Un fattore che esercita una notevole influenza nell’istruzione a distanza sono le TIC (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione). La comunicazione non presenziale viene realizzata attraverso i mezzi di comunicazione: lo studente sviluppa in maniera più accentuata la propria autonomia, la propria autoregolazione, la propria disciplina e le proprie abitudini di studio, perché è lui stesso che si assume la responsabilità di trarre il maggior profitto dal suo processo di formazione scolastica”.

– Ferroni e Velásquez (citato da César Augusto Sierra) –

Parlando di istruzione virtuale o cyber-scuola, bisogna innanzi tutto sapere che queste ultime devono essere approvate dai Dipartimenti per l’Istruzione di ogni singolo paese. I piani di studio devono essere certificati dal governo, in modo che vengano rispettati gli standard e i requisiti stabiliti per gli istituti pubblici e privati che operano in modalità presenziale.

Vantaggi dell’istruzione virtuale

1. Flessibilità

Grazie all’istruzione virtuale, gli studenti e le loro famiglie hanno la possibilità di scegliere gli spazi e gli orari che preferiscono. Gli anni scolastici hanno la stessa durata e lo stesso calendario che vengono seguiti dagli istituti presenziali; i tempi, però, sono variabili. Spesso è disponibile la possibilità di contattare un tutor a qualunque ora o di accedere alle lezioni registrate che sono state immagazzinate.

2. Tempo disponibile

Nell’educazione tradizionale i bambini trascorrono circa otto ore della propria giornata dedicandosi ad attività scolari. La giornata scolastica, i riposi, gli spostamenti e le ore dedicate ai compiti svolti fuori della classe occupano la gran parte del tempo.

l'istruzione virtuale consente di ottimizzare il tempo

Nelle aule virtuali, invece, la durata effettiva delle lezioni si aggira intorno alle cinque o sei ore quotidiane. Inoltre, esiste la possibilità di anticipare contenuti appartenenti alle materie nelle quali vengono ottenuti buoni risultati.

3. Il costo dell’istruzione virtuale

Contrariamente a ciò che molti credono, in molti sensi è più economico ricorrere all’istruzione virtuale. Si risparmiano le spese dovute ai trasporti e ad alcuni strumenti di studio richiesti dalla presenzialità. L’investimento iniziale consiste nell’acquisto di un buon computer, di auricolari, di un microfono e dei materiali che vengono richiesti nel corso del processo.

4. Risorse multimediali

Non è un segreto che i bambini e gli adolescenti della società moderna possiedano una speciale affinità con la tecnologia. Il fatto di avere accesso a fonti di apprendimento interattive, ad animazioni e a spazi di apprendimento che assomigliano più a un social network che a una sala convenzionale può rappresentare una notevole fonte di motivazione.

5. Sviluppo dell’autonomia

Quando i bambini si lasciano coinvolgere e diventano responsabili dei propri processi di apprendimento, sviluppano qualità come la disciplina e l’indipendenza. Hanno anche la possibilità di dedicare più tempo agli argomenti o alle materie che trovano più difficili e dare meno rilievo a quelle che riescono ad assimilare più facilmente. Ogni studente può imparare secondo il proprio ritmo.

Svantaggi dell’istruzione virtuale

  • Le persone contrarie a questo tipo di formazione scolastica affermano che questa sia carente di interazione sociale. Anche se ci sono attività collettive assistite attraverso la piattaforma, il contatto umano non arriva a manifestarsi concretamente.
  • I limiti tecnologici sono fattori che possono ostacolare il processo educativo che si sviluppa in un ambiente virtuale. Se non si ha accesso a un buon computer o a una connessione veloce a Internet, studiare le lezioni nel modo migliore presenta alcune difficoltà.
  • Dal momento che tutti gli studenti sono diversi, alcuni hanno bisogno di essere più motivati e sostenuti da parte del maestro e dei compagni. Inoltre, chi ha difficoltà a concentrarsi o a fare buon uso del proprio tempo è destinato a trovare molte distrazioni, studiando in casa.
  • Esistono istituti virtuali che non sono riconosciuti dagli organismi preposti a regolare l’istruzione formale. Se si sceglie uno di questi istituti, si può andare incontro a degli inconvenienti, quando arriva il momento di convalidare i titoli di studio o i corsi frequentati e superati da uno studente.
istruzione virtuale e contatto umano

L’istruzione virtuale è una maniera di fornire una risposta a una richiesta posta dalla società di oggi. Sempre più persone scelgono questo modello formativo che possiede numerosi punti a proprio favore e altri che invece non trovano l’approvazione di tutti. Prima di scegliere per un tipo di scolarizzazione bisogna valutare quali strategie possono funzionare meglio per ogni singolo bambino.