6 modi per dire ai nostri figli che li amiamo

15 Ottobre 2017

A volte, le mamme e i papà sono talmente occupati da dimenticarsi di dedicare un po’ di tempo a una cosa importante come dire ai propri figli che li amano. E per quanto possa sembrare evidente, dire ai nostri figli che li amiamo è molto importante. Loro lo sanno, ma hanno bisogno di sentirselo dire.

La parte migliore è che non serve molto tempo per farlo. Non importa se siamo molto occupati e se non possiamo passare molto tempo con loro. Esistono diversi modi e momenti per dire ai nostri figli che li amiamo. Vediamone alcuni.

Lasciare messaggi o note per esprimere il nostro amore

È una cosa che si può fare a qualunque età. Possiamo lasciare dei messaggi tra i libri, sulla scrivania, nello zaino della scuola o tra i giocattoli. Possiamo scrivere un breve messaggio, oppure fare dei disegnini affettuosi. Possiamo anche lasciare qualcosa che gli ricordi quanto li amiamo nel contenitore del pranzo.

Nel caso dei ragazzi più grandi, possiamo anche approfittare della tecnologia. Ad esempio, possiamo inviare ogni tanto una e-mail o un messaggio istantaneo. Gli emoticon dicono molto senza richiedere un grande sforzo.

Abbracciamoli e baciamoli ogni volta che li salutiamo

La mattina al risveglio o la sera quando si va a letto sono due momenti chiave della giornata, dei quali è possibile approfittare per abbracciare e baciare i nostri figli. Possiamo dedicarci a loro e offrirgli un concentrato di amore.

Quando usciamo di casa, o quando torniamo, sono altri momenti ottimi per un bacio o un abbraccio. È molto facile quando si tratta di bambini piccoli, ma man mano che passa il tempo si perde l’abitudine, come se non fosse importante. In realtà, lo è. È un piccolo gesto che significa molto per i bambini.

mamma stringe bambino

Mangiamo con loro almeno una volta al giorno

Le ricerche dimostrano che mangiare con i genitori almeno una volta al giorno comporta notevoli benefici per i bambini. Ad esempio, c’è un minore rischio di abuso di sostanze stupefacenti, i voti sono più alti e hanno maggiore autostima.

L’ora di pranzo o di cena sono un’eccellente opportunità per parlare di qualunque cosa passi per la mente del bambino. Ma per farlo è importante riunirsi a tavola, senza la televisione.

Diamo loro tutta la nostra attenzione

Studi recenti dimostrano che i bambini si rendono conto che i genitori si distraggono facilmente quando sono assieme a loro, mentre prestano più attenzione al telefonino. Questo, oltre ad essere un pessimo esempio, è una mancanza di rispetto nei loro confronti.

Quando i nostri figli vogliono parlare con noi, lasciamo da parte il cellulare e altre distrazioni e facciamo attenzione a ciò che dicono. Se proprio non possiamo, dobbiamo fare in modo che ne capiscano le motivazioni. Non lasciamoli ad aspettare senza una spiegazione. Il tempo è quanto di meglio possiamo dare ai nostri figli e ciò a cui loro danno più valore.

Pianifichiamo attività insieme ai nostri figli

Il tempo è il miglior regalo che possiamo fare loro. Ma deve essere tempo di qualità, di condivisione. Stare con i nostri figli mentre loro fanno una cosa e noi ne facciamo un’altra non è come fare qualcosa insieme.

Pianificare delle attività per il fine settimana o partecipare con loro ad iniziative fuori casa come, ad esempio, dei lavori manuali o lo sport, imparare un ballo o altre abilità, è un modo per dire che apprezziamo la loro compagnia. Oltre a creare una certa complicità, avremo molte occasioni per dire ai nostri figli che li amiamo e che con loro ci divertiamo.

Inoltre, possiamo anche augurare loro di passare una buona giornata, inviare messaggi motivanti o dire quanto ci mancano. Ma non esageriamo, soprattutto se sono piuttosto grandi. Questa è solo una delle molteplici cose che possiamo fare.

Dire ai nostri figli che li amiamo passando del tempo insieme.

Ringraziamo i nostri figli per tutto quello che fanno

Ringraziarli è uno dei migliori modi per insegnare la gratitudine e mostrarsi grati per ciò che fanno i nostri figli. La gratitudine alimenta grandi valori e tira fuori il meglio da ognuno di noi.

Oltre a ringraziarli per ciò che fanno per noi, sia che glielo abbiamo chiesto oppure no, possiamo fare molto di più. Ogni tanto, ringraziamoli solo per la loro presenza, perché ci rallegrano le giornate con i loro sorrisi. Va bene qualunque cosa per dire ai nostri figli che li amiamo. Ne saranno contenti.