Come insegnare ai figli ad essere indipendenti

· 13 Ottobre 2018
Insegnare ai figli ad essere indipendenti è il desiderio di ogni buona genitore. Vi spieghiamo come raggiungere questo obiettivo.

Insegnare ai figli ad essere indipendenti è il desiderio di ogni buon genitore. Raggiungere questo obiettivo richiede pazienza e lavoro di squadra. Ecco alcuni strumenti per incoraggiare i bambini ad essere autonomi.

Uno dei nostri grandi desideri dei genitori è quello di insegnare ai figli ad essere indipendenti. È essenziale armarsi di pazienza, coraggio e, soprattutto, molto tatto affinché loro stessi si prendano cura della propria igiene personale e della propria educazione, mentre formano il proprio criterio delle cose.

Rendere i bambini più autonomi significa per i genitori fidarsi di loro. Uno degli errori che spesso si commettono è pensare che i bambini siano troppo piccoli per svolgere questo o quell’altro compito. Ad esempio, è molto comune credere che i bambini piccoli non possano prepararsi il cibo o vestirsi da soli.

Ovviamente, se non li educhiamo a farlo, non potranno mai superare le difficoltà quotidiane che dovranno affrontare. Renderli indipendenti è un lavoro che richiede costanza e perseveranza. Bisogna anche capire che non accadrà da un giorno all’altro, al contrario sarà qualcosa di lento e graduale, a seconda dell’età.

Il modo migliore per insegnare ai  figli ad essere indipendenti è iniziare da piccoli

Insegnare ai figli ad essere indipendenti

Bisogna insegnare ai nostri figli ad essere indipendenti

Il modo migliore per insegnare ai figli ad essere indipendenti è iniziando presto. Man mano che cresceranno acquisiranno abilità e risolveranno i problemi più rapidamente.

Non possiamo spingerli troppo, ma non possiamo assolutamente concedergli tutto

  • Nel processo di apprendimento, si consiglia di applicare la strategia di spiegare al bambino come si fanno le cose, aiutandolo e facendogli finire il compito da solo. Ciò rafforzerà la sua fiducia in se stesso.
  • La vostra missione è quella di svelare i meccanismi in modo che possa imparare nel migliore dei modi.
  • Sia gli insegnanti che i genitori dovrebbero contribuire allo sviluppo delle capacità dei bambini.
  • Aspetti basici come mettere a posto i giocattoli, andare in bagno, lavarsi, mangiare da soli, piegare i vestiti, fare i compiti, tra gli altri, non solo creano responsabilità, ma li preparano anche ad essere autonomi.

Addio all’iperprotezione!

Bambino che va in bagno solo

Il peggior nemico all’indipendenza di un bambino sono i genitori iperprotettivi. Sappiamo che dobbiamo esserci sempre, ma a volte occupiamo spazi che non ci competono. Allontanate l’iperprotezione e scoprite come renderlo indipendente.

Sono i bambini che, attraverso prove ed errori, impareranno a gestire ogni situazione. Non fare noi il cammino che loro devono percorrere.

Ci sono genitore che prendono come scusa il fatto che il bambino potrebbe farsi male o che è ancora molto piccolo. La realtà è che questi comportamenti ritarderanno solo l’apprendimento del bambino. La cosa peggiore è che possono influenzare i bambini anche più tardi, quando raggiungono l’adolescenza.

Quando c’è iperprotezione i piccoli di casa sono inclini ad avere scarsa autostima e presentano costante insicurezza. Presto inizieranno a cercare l’accettazione degli altri in un modo non appropriato. Alcuni iniziano a sviluppare comportamenti dominanti caratteristici dei bambini viziati.

Sperimentare i propri limiti renderà i bambini più prudenti.

Suggerimenti per aiutare i nostri figli a diventare indipendenti

Quando vostro figlio è disposto ad aiutarvi in qualche compito domestico, accettatelo immediatamente. Questo lo farà sentire utile e vi darà l’opportunità di aumentare i compiti man mano che crescerà.

Anche se lui pensa che si tratti di un gioco, potrete cogliere l’opportunità per insegnargli di tutto. Ricordate che giocando si impara.

Un’altra buona precauzione è insegnare ai figli come comportarsi davanti alle emergenze. In questo modo li prepariamo per una congiuntura inaspettata nella quale devono difendersi. L’ideale è dargli gli strumenti per affrontare il panico in situazioni che potrebbero essere traumatiche e difficili.

Infine, dovete lasciarli assumere certi rischi. Ciò consentirà un migliore sviluppo dell’autostima e della personalità.

Lasciategli risolvere i loro problemi e forgerete adulti autosufficiente nel futuro, che non aspetterà per affrontare le sfide delle vita. I vostri figli vi ringrazieranno per tutta la vita.