Consigli per genitori di bambini che stanno imparando a leggere

27 Luglio 2019
I genitori possono aiutare i propri bambini che stanno imparando a leggere. È molto semplice: è sufficiente seguire alcune regole base dettate dalla logica.

I genitori con bambini che stanno imparando a leggere sono sempre molto preoccupati per il modo in cui questo apprendimento si sviluppa. Si tratta di un fenomeno del tutto normale, se si tiene conto del fatto che la lettura è una delle più importanti competenze che possiamo acquisire.

Quindi, tenendo presente questa premessa, tutti i buoni consigli ricevuti su questo momento cruciale della vita dei bambini risultano importanti. Indipendentemente dal metodo impiegato dai bambini che stanno imparando a leggere, questi consigli hanno carattere universale e sono di grande utilità.

I genitori con bambini che stanno imparando a leggere devono leggere il più spesso possibile

È importante che, come padre o madre, sviluppiate una routine che preveda che leggiate un libro con vostro figlio, al mattino o alla sera. Potete iniziare leggendo a voce alta, ma fate in modo che il bambino partecipi facendo scorrere un dito sul testo.

In questo modo il bambino, anche se non è ancora in grado di leggere alla vostra stessa velocità, si sentirà parte dell’attività e identificherà le lettere sempre più facilmente.

Divertitevi leggendo e fate in modo che lui vi veda e condivida con voi questo momento. Ricordate di riservare del tempo da dedicare alla lettura in famiglia, durante il quale vi sediate tutti vicini, ognuno con il proprio libro. A volte è sufficiente mezz’ora al giorno: in ogni caso, leggete. Solo in questo modo creerete un’abitudine in vostro figlio. È molto meglio di qualunque attività rivolta all’animazione per la lettura e altre simili.

i genitori con bambini che stanno imparando a leggere devono leggere in loro compagnia

Il materiale da lettura deve interessare al bambino

Se vostro figlio ha un argomento preferito, cercate un libro dal vocabolario che possieda un forte legame con questo tema, in modo da aumentare la sua motivazione. Cercate letture che parlino del suo argomento preferito e approfittatene per fare sì che si interessi ai libri.

Lasciate che il bambino scelga il proprio libro

Quando una persona possiede la capacità di decidere, può stabilire come strutturare il proprio processo di apprendimento: in questo modo è più probabile che ne sia partecipe.

Portare i bambini nelle biblioteche o nelle librerie e incoraggiarli a esplorare il mondo dei libri può rappresentare un’attività meravigliosa per i genitori con bambini che stanno imparando a leggere.

“Devono essere loro a decidere che cosa vorrebbero leggere; devono avere la possibilità di scegliere”.

I genitori con bambini che stanno imparando a leggere tengono conto dei loro progressi

A mano a mano che il bambino sviluppa la propria capacità di lettura, desidereremo aumentare la sfida posta dai libri letti, passando da materiali che presentano una parola per pagina ad altri con frasi sempre più lunghe, fino a raggiungere il livello di un paragrafo.

Se vi domandate se il libro è o no al livello adatto per vostro figlio, per capirlo tentate di contare quante sono le parole a lui ignote presenti in ogni pagina. Potete anche assumere l’approccio opposto e verificare invece quante sono le parole Dolch.

Parlate di ciò che vedete nella pagina

Un’altra attività che potete realizzare consiste nell’utilizzare i libri come un mezzo per stimolare la conversazione su un determinato argomento. Dopo aver concluso la lettura, parlate per un po’ di ciò che avete letto, oppure, a colazione, introducete nella conversazione un argomento di cui avete letto l’altro giorno.

“Inoltre, potete contribuire ad arricchire il vocabolario del bambino imparando a leggere parole che sono rappresentate ma che non sono scritte”.

Per esempio, potete tenere con il bambino un diario speciale nel quale prendete nota delle parole nuove che compaiono impiegando illustrazioni o disegni e che non sono scritte nel libro. In questo modo risulteranno più facili da ricordare, perché sono collegate alla storia da un legame visivo.

I genitori con bambini che stanno imparando a leggere devono evitare i confronti con i loro compagni

Ogni bambino impara a leggere secondo il proprio ritmo. La lettura è un’esperienza personale e individuale, attraverso la quale il bambino inizia a comprendere delle cose per se stesso e a imparare come funziona la narrazione, a mano a mano che sviluppa competenze più forti.

Per questa ragione, il confronto dei suoi progressi con quelli dei suoi compagni non è affatto di aiuto. È superfluo e privo di qualunque utilità. Ogni bambino impara secondo la propria velocità. Velocità che è necessario rispettare, nella consapevolezza che sia quella adatta a lui.

quando si sta imparando a leggere è importante evitare i confronti con i compagni

Non mettetelo sotto pressione

Obbligare un bambino a leggere quando non è ancora pronto per questo compito può provocare reazioni negative e fare più male che bene. La pressione è sempre qualcosa che toglie le motivazioni. Un bambino demotivato non svolge un’attività con piacere né con profitto e potrebbe anche arrivare a rifiutarsi di svolgerla.

Parlate con il maestro del bambino

Se scoprite che a vostro figlio non piace la lettura e ha problemi nella decodifica o nella lettura a prima vista, tenete conto del fatto che questo fenomeno potrebbe essere dovuto a un disturbo specifico di apprendimento del bambino.

Quindi, se vi trovate in una situazione come questa, per prima cosa si consiglia di parlare di ciò che ritenete stia accadendo con il maestro del bambino. È lui che può osservare il fenomeno in maniera professionale e raccomandarvi una valutazione da parte di uno specialista.

In sintesi, i genitori con bambini che stanno imparando a leggere devono, soprattutto, leggere loro stessi, con e senza il bambino, fare in modo che questa attività diventi parte della quotidianità della vita in famiglia e incoraggiare il bambino a scegliere le proprie letture senza metterlo sotto pressione. Se seguirete questi semplici consigli darete un grande contributo all’acquisizione di questa abilità fondamentale per la vita di vostro figlio.

  • B. Bettelheim, K. Zelan,& J. Beltrán (1989). Aprender a leer. Crítica.
  • A.M.J. Herrera (2018). ¿De qué sirve leer y escribir? Transversalizar la lectura y escritura en la escuela para apostarle a la imaginación ya la creación. Análisis.