Controllare gli impulsi: come insegnarlo ai bambini?

· 2 Novembre 2018
Riuscire a controllare gli impulsi è una capacità che servirà ai vostri figli per tutta la vita. Scoprite in questo articolo alcune strategie per insegnarglielo.

Molti problemi di comportamento dei bambini sono dovuti a una mancanza di controllo degli impulsi. La capacità di controllare gli impulsi richiede l’apprendimento di una serie di abilità che bisogna allenare per imparare a gestire questa impulsività.

I bambini che hanno difficoltà nel controllare gli impulsi hanno problemi nel fermarsi a pensare prima di agire. Inoltre, i bambini piccoli tendono ad agire sulla base delle loro emozioni, senza pensare alle conseguenze. Insegnare ai bambini delle strategie per il controllo dei loro impulsi è un compito importante che bisogna fare fin da quando hanno due anni.

La maggior parte dei bambini impara le abilità per controllare gli impulsi tra i 2 e i 5 anni, ma a volte i bambini più grandi continuano ad avere problemi di impulsività. Con un po’ di pratica e dedizione, vostro figlio può imparare a tenere sotto controllo le sue emozioni e a pensare alle sue azioni prima di portarle a compimento. A seguire vedremo alcune di queste strategie.

Parlate con i vostri figli dei loro sentimenti

Quando i bambini capiscono la differenza tra i sentimenti e i comportamenti è più facile che inizino a capire il modo in cui possono controllare i loro impulsi. Un bambino che capisce che è normale sentirsi arrabbiato ma che non va bene picchiare è in grado di realizzare che ha delle opzioni nel momento in cui deve affrontare i suoi sentimenti senza reagire impulsivamente.

Anche la comprensione delle emozioni è un punto chiave per aiutare vostro figlio ad essere mentalmente forte, il che è necessario perché possa diventare un adulto responsabile. Uno dei punti fondamentali perché il bambino sia mentalmente forte è che abbia coscienza delle sue emozioni. Non si tratta di sopprimere i sentimenti, ma di insegnargli a scegliere delle strategie sane per affrontarli.

Allenatelo nell’abilità di ascoltare

A volte i bambini si comportano in modo impulsivo perché non ascoltano. Di fatto, è normale che i bambini che hanno dei problemi a controllare gli impulsi si alzino e se ne vadano prima che l’adulto abbia finito di parlare o che si muovano in continuazione mentre gli si parla.

Se volete che vostro figlio impari a controllare la sua impulsività dovrete insegnargli ed allenarlo nell’abilità di ascoltare. Questo non si può fare con grida o ripetendo mille volte le stesse cose. Per iniziare, dovete riuscire a far sì che il bambino si metta in una situazione di ascolto e non dovete parlare fino a che non vi presta tutta la sua attenzione. E se smette di prestare attenzione, smettete di parlare e attiratela nuovamente.

Insegnategli la capacità di risolvere i problemi

Insegnare a vostro figlio a risolvere e gestire i suoi problemi gli darà sicurezza, il che lo aiuterà a controllare meglio i suoi impulsi. Molti bambini perdono il controllo solamente per la frustrazione di non sapere come affrontare una difficoltà o un conflitto.

Quando i bambini hanno poca capacità di risolvere i problemi, cercano il modo per evitare di doverli gestire. Lasciarsi trascinare da questa frustrazione è un modo per fare ciò. In più, è probabile che, non sapendoli affrontare, non riconoscano nemmeno il fatto di avere un problema. Perciò reagiscono in maniera impulsiva, senza pensare alle varie opzioni.

Impulsività

Insegnategli la capacità di controllare la rabbia

La bassa tolleranza alla frustrazione conduce a una grande quantità di problemi del comportamento. Per questo dovete insegnare a vostro figlio come gestire la sua rabbia, in modo che possa calmarsi quando è infastidito. Strategie come la “pausa” possono aiutare ed insegnare a vostro figlio a calmarsi da solo. Perché questa strategia funzioni però non deve essere utilizzata come una punizione. Così, il bambino potrà utilizzare il momento della “pausa” per se stesso, come opzione per controllare la rabbia in una determinata situazione.

Mettete in chiaro le regole della casa

Creare delle regole chiare in modo che vostro figlio sappia quello che ci si aspetta da lui gli darà delle opzioni nel momento di controllare i suoi impulsi. Un bambino che sa quello che deve fare è più facile che non si lasci trasportare dagli impulsi, specialmente se ha chiare le conseguenze al non rispettare le regole.

In questo senso, è importante essere coerenti e far rispettare in modo particolarmente rigido le regole relative alla routine. La routine limita il caos, il che potrebbe portare a una riduzione dell’impulsività. Un bambino regolare rimane più concentrato.

Per aiutarlo a controllare gli impulsi, offrite un modello di comportamento adeguato

Vostro figlio imparerà molto su come controllare gli impulsi osservando gli adulti, in particolare i suoi genitori. Se i genitori hanno problemi a controllare la rabbia e a gestire i loro impulsi, se gridano di fronte ai problemi o se la prendono violentemente contro le cose quando sono frustrati, stanno offrendo un modello molto negativo di controllo dell’impulsività.

Un buon modo per dare l’esempio è utilizzare il dialogo interiore, parlando a voce alta con voi stessi quando dovete affrontare un problema. Questo può aiutare vostro figlio a sviluppare il suo proprio dialogo interiore, il quale lo aiuterà a gestire i suoi impulsi. Rendere la superamento dei problemi una priorità nella vostra vita è il modo migliore per insegnare a vostro figlio a controllare gli impulsi.