Le prime parole che pronunciano i bambini: quali sono?

Ricordate la prima volta che vostro figlio ha pronunciato una parola? In questo articolo scopriremo quali sono le prime parole che pronunciano i bambini.
Le prime parole che pronunciano i bambini: quali sono?

Ultimo aggiornamento: 18 dicembre, 2020

Iniziare a pronunciare le prime parole è uno dei momenti più importanti nello sviluppo dei bambini. Le mamme ed i papà non aspettano altro. In effetti, i genitori ricordano con affetto le prime parole che pronunciano i loro bambini.

In genere, i bambini pronunciano le loro prime parole tra gli 11 ed i 18 mesi d’età (a volte anche prima). Ogni bambino è diverso ed inizia a parlare in base alla sua capacità di apprendimento e alla sua fase di crescita. Non tutti i bambini iniziano a parlare dicendo la stessa parola, anche se ci sono alcune parole che tendono ad essere più comuni.

In questo articolo scopriremo quali sono le prime parole che pronunciano i bambini. Da quel momento, anche per loro, si aprono le porte della comunicazione verbale.

Le prime parole segnano un prima e un dopo nella vita dei bambini, ma anche in quella delle madri e dei padri. Da quel momento, aumentano le opportunità di comunicazione”.

Quali sono le prime parole che pronunciano i bambini?

Le prime parole che pronunciano i bambini sono strettamente correlate alle esperienze vissute nell’ambiente in cui crescono, soprattutto quelle all’interno del nucleo familiare.

Le parole che gli adulti ripetono più frequentemente, ed in particolare quelle pronunciate dai genitori o dai caregiver primari, sono solitamente le prime che compaiono nel vocabolario del bambino.

In genere, durante i primi mesi di vita, le madri ed i padri comunicano con il loro bambino utilizzando le stesse parole. Pertanto, ci sono alcune parole che i bambini tendono a scegliere per il loro vocabolario iniziale. Andiamo a vedere quali sono le prime parole più comuni pronunciate dai bambini.

Le prime parole che pronunciano i bambini riguardano i membri della famiglia

Le prime parole che pronunciano i bambini sono “mamma”, “papà”, “bebe” e “tata”. Sono delle parole semplici e facili da pronunciare perché formate dalla ripetizione di due sillabe uguali. Inoltre, sono dei termini utilizzati per chiamare i familiari più stretti con quali i bambini sono abituati ad interagire.

Affermazioni o dinieghi

Da quando nascono, “sì” e “no” sono due delle parole più sentite dai bambini. Pertanto, sia attraverso i gesti che con le parole, i bambini imparano rapidamente ad esprimere affermazioni o dinieghi. Per molti bambini queste parole sono il modo per esprimere il vocabolario che conoscono.

Le prime parole legate al cibo

Mangiare è uno dei bisogni fondamentali di ogni essere umano. Quindi, non deve sorprenderci che alcuni bambini scelgano di dire come prima parola il nome di un alimento o di qualche oggetto relativo al momento del pasto. Ad esempio, “acqua”, “biberon”, “pane”, ecc.

Inoltre, è molto comune che tra le prime parole che pronunciano i bambini ci siano delle espressioni utili per ricevere il cibo. Ad esempio, “dammi”, “voglio”, “ancora”, ecc.

I saluti

I saluti sono un segno di gentilezza e cortesia. È una delle norme sociali che si trasmettono di generazione in generazione. Pertanto, molti bambini che hanno acquisito l’abitudine di salutare pronunciano spesso come prime parole “ciao” o “arrivederci”.

Le parole onomatopeiche

In alcuni casi, la prima parola che pronuncia un bambino non è una parola nel senso classico, ma è una parola onomatopeica che usa per nominare qualcosa. Ad esempio, “bau” per riferirsi ad un cane o “miao” per indicare il gatto.

Come stimolare la produzione delle prime parole nei bambini

La famiglia è il contesto principale in cui i bambini crescono e sviluppano tutte le loro capacità. È importante, quindi, creare un ambiente che sia il più arricchente e stimolante possibile.

Per favorire e stimolare la pronuncia delle prime parole nei bambini, è importante che le madri ed i padri stabiliscano una comunicazione verbale costante con il bambino sin dai primi mesi di vita. Il modo di comunicare con il bambino deve essere chiaro, molto espressivo e quando si comunica, bisogna mantenere il contatto visivo.

Capiterà che dopo molti giorni di conversazione in cui il bambino non dice nulla, un giorno, quando meno ve lo aspettate, sentirete pronunciare la sua prima parola. Questo sarà un momento indimenticabile che vi ricorderete per tutta la vita.

Potrebbe interessarti ...
Siamo MammeRead it in Siamo Mamme
Come la musica aiuta i bambini a parlare

Tutti sanno i benefici della musica per i bambini e che il ritmo favorisce la loro capacità intellettuale. Ma la musica aiuta i bambini a parlare?



  • Rivero-García, M. (1994). Influencia del habla materna en los inicios de la adquisición del lenguaje: primeras palabras y primeros enunciados de más de una palabra. Revista de Logopedia, Foniatría y Audiología14(3), 148-155.