Ali e radici: i regali migliori per i vostri figli

03 novembre, 2020
I regali migliori che potreste fare ai vostri figli sono principalmente due: radici e ali. I giocattoli e gli altri oggetti con il tempo si consumano, ali e radici hanno sempre più valore.

I regali migliori che potreste fare ai vostri figli sono principalmente due: radici e ali. Le cose materiali vanno e vengono, e perdono valore negli anni. L’affetto e l’amore di cui siete pieni dal giorno in cui sono arrivati nella vostra vita, invece, sono per sempre. Lasciate che tutto scorra, ma non dimenticativi mai di quei due, impareggiabili, regali. 

Senza alcun dubbio si tratta della più bella eredità che potremmo mai lasciare alle persone che più amiamo al mondo. Per loro non esisterà tesoro più grande. I migliori regali che potrebbero ricevere in dono sono ali -per volare più in alto che possono- e radici, perché sappiano chi sono e perché abbiano la capacità di tornare.

In un primo momento questo potrebbe provocare in noi tristezza. La nostalgia potrebbe impossessarsi di noi e spingerci a domandarci se non li abbiamo forse lasciati andare troppo presto. Ma non ci vorrà molto per capire che quando saranno pronti torneranno da noi.

Voglio darti ali per volare, e radici per non dimenticare

-Rolando Yñigo-

In fin dei conti, vedere crescere i nostri figli felici non ha prezzo. Educarli ai valori, stimolando la loro intelligenza emotiva, la loro autostima, l’indipendenza e la sicurezza, sarà la missione più importante della nostra vita. 

I regali migliori per un bambino: ali e radici

I migliori regali per i più piccoli non sono i giocattoli. Non richiedono neppure grandi spese a livello economico. Non richiedono spazio né provocano disordine in casa. Hanno semplicemente a che fare con qualcosa che i nostri figli si porteranno per sempre nel cuore.

Resteranno tatuati nell’anima, gesti e parole utili quanto eterni. Accompagneranno i bambini nel corso del meraviglioso percorso che è la vita. E lasceranno segni indelebili sulla loro personalità.

Al bambino piccolo date le radici. Solo in questo modo saprà chi è e da dove viene. Solo così potrà crescere forte. Inoltre, questo stesso bambino potrà mantenere i piedi per terra quando sarà necessario. Nessuna minaccia esterna riuscirà a smuoverlo dalle sue radici. Sarà assolutamente indistruttibile e potente.

Allo stesso tempo, iniziate sin da quando è piccolo a forgiare le sue ali. A renderle più grandi e potenti possibile. In questo modo riuscirà ad arrivare anche più lontano di chiunque altro. Volerà più in alto che può. Probabilmente andrà via prima che abbiate terminato o poco dopo che sarà successo. Per questo motivo conviene essere preparati perché in qualche modo vostro figlio spiccherà il volo.

L’importanza delle sue radici

Bimbo che gioca su un albero.

Un essere senza radici non ha né vita né futuro. È fragile e facile da abbattereUno dei migliori regali che potreste fare a vostro figlio sono proprio le radici. In questo modo sarà in grado di comprendere il suo ieri e affrontare le sfide che rappresentano l’oggi e il domani.

Si tratta di nient’altro che di avere radici “salde”. Di avere ben chiaro in mente chi eravamo e da dove veniamo. Guardando con orgoglio ciò che siamo diventati e, soprattutto, fino a dove siamo arrivati. E, cosa fondamentale, credendo saldamente dove vogliamo arrivare.

Potendo contare su queste radici, vostro figlio non si sentirà mai perso né solo. Al contrario, proverà una grande soddisfazione che lo renderà più forte. E, cosa migliore di tutte: a supportarlo ci sarete voi, il suo sostegno, i genitori. Coloro a cui non si stancherà mai di rivolgersi per celebrare vittorie e raccontare le sconfitte.

Il ruolo delle ali

Ali e radici

Un altro dei migliori regali che potreste fare a vostro figlio è un paio di ali. Fate molta attenzione, perché dovrete costruirle voi, ma sarà lui, da solo, a dover imparare a volare. Ali di autonomia, indipendenza e libertà.

Saranno i vostri figli, poi, a scegliere la propria strada, la direzione da imboccare per il resto della loro vita. Appoggiateli per far sì che siano felici di ciò che li appassiona e che si sentano incentivati a raggiungere i loro sogni, a lottare per l’impossibile fino a quando il possibile sarà raggiungibile.

Dunque, date le ali a vostro figlio affinché possa volare più in alto possibile. Persino più in alto di voi. Che sia in grado di superare se stesso giorno dopo giorno, in tutti i sensi. Che cresca, nel vero senso della parola. Insegnategli a raggiungere i propri obiettivi e le mete che più gli stanno a cuore. Fate in modo che sia felice e soddisfatto, per potersi sentire realizzato in futuro. E così anche la vostra anima sorriderà, orgogliosa.

  • Bowlby, J. (1986). Vínculos afectivos: formación, desarrollo y pérdida. Madrid: Morata.
  • Bowlby, J. (1995). Teoría del apego. Lebovici, Weil-HalpernF.
  • Garrido-Rojas, L. (2006). Apego, emoción y regulación emocional. Implicaciones para la salud. Revista latinoamericana de psicología, 38(3), 493-507. https://www.redalyc.org/pdf/805/80538304.pdf
  • Marrone, M., Diamond, N., Juri, L., & Bleichmar, H. (2001). La teoría del apego: un enfoque actual. Madrid: Psimática.
  • Moneta, M. (2003). El Apego. Aspectos clínicos y psicobiológicos de la díada madre-hijo. Santiago: Cuatro Vientos.