4 cose che si imparano dai bambini felici

9 Luglio 2019
Il rapporto educativo tra genitori e figli non è orientato in un'unica direzione. Ecco alcune cose che si imparano dai bambini felici.

Di solito noi adulti pensiamo che siano i bambini a dover imparare dai genitori, che siano loro gli eterni apprendisti della vita e che si trovino nelle mani della società per trasformarsi o meno in persone di successo. Anche se tutto ciò è vero, la realtà è che i genitori hanno molto da imparare dai propri figli, al punto che potreste anche rimanerne sorpresi. I bambini felici hanno molto da insegnare.

I bambini felici insegnano grandi lezioni ai genitori che fanno attenzione al modo in cui i loro piccoli vivono la vita e vedono in che maniera il mondo si sviluppa. Lo stile educativo è molto importante e, a volte, i genitori non si rendono conto che il loro contributo alla felicità dei bambini può essere troppo piccolo. L’educazione deve essere autorizzata, non autoritaria.

I buoni valori familiari non passano mai di moda: è necessario rendersi conto del valore intrinseco posseduto dai bambini e di come questi rispettino la vita in ognuna delle sue forme. Le famiglie possono scegliere attività semplici ed economiche per divertirsi insieme: si accorgeranno che più queste sono semplici, più felici saranno i bambini.

4 cose che si imparano dai bambini felici

1. Essere un buon genitore è sufficiente

Non avete bisogno di essere la miglior madre o il miglior padre del mondo affinché i vostri figli siano felici. Dovete solo impegnarvi per essere un buon padre o una buona madre: i vostri figli se ne renderanno conto. Bisogna adottare un punto di vista realistico sulla paternità e la maternità, per comprendere i figli e rispettare loro e se stessi. Bisogna lottare contro la realtà quotidiana, ma, allo stesso tempo, essere più tolleranti nei confronti delle proprie imperfezioni. Godere del fatto di essere padre o madre: questo è il segreto.

2. Non bisogna essere il migliore

I bambini non devono essere i migliori, così come non devono esserlo i genitori. Essere il migliore non significa essere più importanti. Non bisogna valutarsi come genitori né confrontarsi come figli. I successi e i fallimenti dei bambini o degli adulti sono avvenimenti del tutto normali. Il modo in cui vengono percepiti, però, è il riflesso diretto dello stile educativo, dei punti di forza o delle debolezze di ognuno.

i bambini felici hanno molto da insegnarci

Anche se i genitori desiderano sinceramente il meglio per i loro figli, non bisogna trasformare questo desiderio in una necessità ossessionante. Desiderare i bambini esattamente come sono è la cosa migliore per tutti. I bambini (e gli adulti) devono essere se stessi e imparare che, in numerose occasioni, gli errori e il fallimento sono i maestri migliori. Sostegno, amore, guida e comprensione sono ciò di cui i bambini hanno bisogno.

3. I genitori felici educano figli felici

I genitori che riescono a mantenere il controllo sull’equilibrio tra la vita, la famiglia e il lavoro potranno sentirsi più felici. Lo stesso accadrà ai figli, perché potranno trascorrere del tempo di qualità in compagnia dei loro genitori. Non è un compito facile, ma, se lo si desidera, raggiungere questo risultato non è impossibile, anche se è necessario dare la priorità ad alcune cose e sacrificarne altre. In fin dei conti, ciò che è davvero importante nella vita è la famiglia.

Lavorare duramente sul proprio posto di lavoro è importante, ma altrettanto importante (se non di più) è seguire alcune abitudini che consentano di organizzare la vita e disporre di tempo di qualità da trascorrere con i figli. I vostri figli hanno un bisogno assoluto della vostra presenza nelle loro vite: nel posto di lavoro, invece, nessuno è così indispensabile. Nessuno si ricorderà di voi perché siete l’ultimo a uscire dall’ufficio. Quindi, date meno priorità al tempo del lavoro e, invece, introducete più moderazione nella vostra vita e dedicate più tempo di qualità a voi stessi e a i vostri figli. Ne vale la pena!

per essere felici non serve fare attività complesse e costose

4. L’indipendenza è la strada migliore per diventare bambini felici

Insegnare l’indipendenza ai bambini è fondamentale per il loro sviluppo e anche per la loro felicità. L’indipendenza aiuta i bambini a diventare persone autosufficienti. Inoltre, i genitori che hanno figli autosufficienti si rendono conto di ciò che i bambini sono in grado di fare per se stessi e non sono così spaventati dalla responsabilità imposta dall’educazione. Nutrono una fiducia maggiore nelle possibilità dei propri figli, a mano a mano che questi ultimi crescono.

I bambini hanno bisogno di responsabilità adatte per la loro età: se gliele offrite, vi insegneranno tutto ciò che sono capaci di fare. Poco a poco, dovrete dare loro sempre più libertà, in modo che possano dimostrarvi ancor meglio le proprie capacità. Insegnate loro le abilità necessarie per cavarsela nel mondo e nella società in cui è capitato loro di vivere e concedete loro l’opportunità di dimostrarvi che possono farcela.