Effetto Batman: cos’è e come influenza i bambini

· 15 Dicembre 2018
L'effetto Batman è una strategia usata per persuadere i bambini. Nell'articolo di oggi, vi spieghiamo tutto quello che dovete sapere su quest'argomento. Sicuramente lo troverete interessante!

L’effetto Batman è un modo divertente e semplice per dimostrare ai bambini che sono più forti di quello che pensano. Al giorno d’oggi è sempre più complicato insegnare ai piccoli il valore della perseveranza e della forza mentale.

Invece, l’effetto Batman permette di scoprire e lavorare su un’abilità importantissima: la perseveranza. Si tratta di una strategia sorprendete, che riesce a far perseverare i bambini nelle attività più impensate o che trovano noiose.

Numerosi studi hanno dimostrato che l’effetto Batman ha un’influenza positiva sui bambini, permettendo loro di ottenere un migliore rendimento e concentrazione.

Implementare tattiche che aiutino i bimbi ad evitare le distrazioni quando stanno lavorando su obiettivi a lungo termine è fondamentale per avere successo. Questo è esattamente ciò che accade con l’effetto Batman.

I bambini, infatti, si immaginano come supereroi e tirano fuori tutta l’energia e la motivazione al loro interno per portare a termine una qualsiasi attività che venga proposta loro.

L’effetto Batman e la perseveranza

La perseveranza, o costanza nel perseguire i propri scopi o nel tener fede ai propri propositi, è fondamentale per avere successo nella vita, specialmente nei bambini. I più piccoli, infatti, sono fortemente attratti dalla tecnologia e dalla capacità di accedere a qualsiasi tipo di intrattenimento in modo immediato.

Di fronte alle difficoltà che incontrano i bambini per perseverare nelle attività più complicate e noiose, l’effetto Batman è una strategia molto utile che funziona alla perfezione.

In sostanza, consiste nel motivare i bambini grazie alle loro figure di riferimento, con l’intenzione che imitino il loro atteggiamento.

Effetto Batman per allenare la perseveranza

I bambini piccoli che assumono un ruolo e si identificano con un personaggio conosciuto per le sue qualità positive possono infatti aumentare la loro perseveranza. Non dimenticate che si tratta di un’abilità che permette loro di autoregolarsi, evitare le distrazioni e concentrarsi sulle mete e gli obiettivi.

L’effetto Batman riesce a fare in modo che i bambini passino dal vivere tutto in prima persona, ad avere un punto di vista esterno, una prospettiva di una terza persona. In altre parole, si allontanano emotivamente dalle esperienze che vivono in quel preciso momento, riuscendo ad autoregolarsi e ad avere una maggiore costanza.

Bambini più costanti mascherati da Batman

Per cercare di spiegare l’effetto Batman nei bambini, vogliamo raccontarvi di uno studio che ha dimostrato che i bambini sono più perseveranti, quando si mascherano dal loro supereroe preferito.

Gli autori di questo studio misero alla prova 180 bambini di età compresa fra i 4 e i 6 anni, sottoponendo loro un esercizio al computer. Tuttavia, veniva loro offerta anche l’opportunità di giocare con l’iPad, se si stavano annoiando.

Con queste premesse, divisero i bambini in 3 gruppi.

  • Nel primo gruppo, i bambini dovevano riflettere sul loro impegno e se si stavano impegnando nell’esercizio al 100%.
  • Al secondo gruppo, chiesero di pensare a loro stessi in terza persona.
  • Infine, i bambini nel terzo gruppo dovevano immaginare di essere supereroi.

L’esperimento dimostrò che i bambini del terzo gruppo erano quelli che passavano più tempo lavorando senza distrarsi, pur avendo la possibilità di giocare con l’iPad.

La spiegazione possibile è che i bambini mascherati da supereroe si identificano con questo personaggio con poteri speciali e vogliono imitarlo.

“L’effetto Batman permette di scoprire e lavorare su un’abilità importantissima come la perseveranza. Si tratta di una strategia sorprendente, che fà sì che molti bambini affrontino con più costanza le attività più noiose”.

Possiamo usare l’effetto Batman in casa?

Senza dubbio, la risposta è affermativa. L’effetto Batman può esser un modo di motivare vostro figlio a pulire la sua stanza o a finire i compiti. Anzi, può essere la spinta di cui ha bisogno e può dare risultati sorprendenti.

Dovete solo identificare uno dei suoi supereroi preferiti. Ora, è importante assicurarsi che sia un personaggio che lavori duramente e che sia un referente positivo. A questo punto, ogni volta che vedrete che vostro figlio ha problemi a concentrarsi in un’attività, motivatelo dicendogli di farlo come lo farebbe il suo supereroe preferito.

Bambina mascherata da supereroina

Potete anche immergervi nel gioco e chiamarlo con il nome del supereroe in questione. Questo piacerà tantissimo a vostro figlio e lo farà sentire più coinvolto. Anzi, è probabile che si senta comodo nei panni del suo supereroe preferito e che riesca anche meglio del solito.

Ogni volta che il bambino sarà perseverante otterrà risultati e, così facendo, svilupperà la forza mentale di cui ha bisogno per superare sfide sempre più complicate.

In sintesi, l’effetto Batman è uno dei metodi più utili per motivare i bambini che hanno qualche difficoltà a concentrarsi. Come avete visto, è una strategia dai numerosi benefici, e sarà sicuramente un grande aiuto per vostro figlio.

  • White, R. E., Prager, E. O., Schaefer, C., Kross, E., Duckworth, A. L., & Carlson, S. M. (2017). The “Batman Effect”: Improving Perseverance in Young Children. Child Development88(5), 1563–1571. https://doi.org/10.1111/cdev.12695
  • White, R. E., & Carlson, S. M. (2016). What would Batman do? Self-distancing improves executive function in young children. Developmental Science19(3), 419–426. https://doi.org/10.1111/desc.12314